Bernalda Futsal Story 2016. La Serie B

Continua il nostro viaggio nel 2016 rossoblù…
Dopo i festeggiamenti per la promozione in Serie B, il Bernalda Futsal procede ad una riorganizzazione societaria partendo da un punto fermo, il tecnico Nicola Masiello e il suo staff. Il tecnico pisticcese, fautore delle due promozioni fino alla cadetteria, torna in un campionato nazionale dopo le esperienze con la Libertas Eraclea, mentre a guidare l’Under 21 viene ingaggiato Michele Gallitelli. La società si rinforza con l’ingresso di Sanny Rasulo, il nuovo main sponsor che, con la sua Rasulo Edilizia, sposa il progetto del Bernalda Futsal, mentre in squadra approdano Da Costa, Montes, Grumichè, Ferrante e Gallitelli. L’esordio assoluto in un campionato nazionale non è dei migliori: al PalaCampagna il Farmacia Centrale Paola si impone di misura, rimandando la prima gioia in campionato per i rossoblù. Gli strascichi della prima sconfitta causano i primi problemi e i primi infortuni, tanto che il Bernalda Futsal affronta la prima trasferta di Rossano contro il Real Rogit fortemente rimaneggiata: nonostante il numero risicato di atleti a disposizione, la compagine di mister Masiello si fa rimontare a soli due minuti dalla sirena conclusiva grazie alla doppietta di Metallo. La prima storica vittoria in Serie B arriva alla quarta giornata, quando il Rasulo Edilizia Bernalda Futsal si impone 9-6 sul Cataforio Reggio Calabria al termine di una partita a dir poco emozionante, fatta di rimonte e contro rimonte. I rossoblù non riescono a dare continuità ai risultati e incappano in tre sconfitte consecutive contro la capolista Maritime Augusta, l’Edilferr Cittanova e il Corigliano, mentre una settimana dopo i lucani tornano al successo grazie alla vittoria casalinga contro il Sant’Isidoro Bagheria. Gallitelli e soci perdono in trasferta contro l’Odissea 2000, mentre nel successivo match al PalaCampagna fermano sul 7-7 il Futura dopo un primo tempo disastroso chiusosi sul punteggio di 5-2 per i calabresi. Continua il mal di trasferta per i rossoblù che perdono anche a Regalbuto, mentre nel successivo impegno il Rasulo Edilizia Bernalda torna alla vittoria contro l’Assoporto Melilli, attestandosi in zona play-out, posizione che non viene scalfita dall’ultima partita del girone di andata, quando gli jonici giocano alla pari, ma cedono 4-1 alla vicecapolista Real Cefalù. Intanto il patron Sanny Rasulo annuncia l’ingaggio di due nuovi giocatori brasiliani, Matheus De Sa Carvalho e Sergio Rissi, oltre al venezuelano Manuel Gomez, procedendo ad un sostanziale miglioramento della rosa in vista del girone di ritorno e del raggiungimento dell’obiettivo salvezza.
La stagione in Serie B schiude le porte al campionato nazionale Under 21: la giovane compagine rossoblù, all’esordio assoluto in un campionato così complesso, chiude il girone di andata al quarto posto in graduatoria, mentre in Coppa Italia, dopo aver superato la fase preliminare, cede al primo turno contro il forte Real Matera soltanto ai supplementari. Contestualmente la Futsal Academy, affidata alle cure di Nicola Masiello e Maurizio Barbieri, riscuote grande successo in città: gli Allievi chiudono il 2016 al primo posto e a punteggio pieno, mentre i Giovanissimi, dopo una partenza difficile, salutano l’anno con due vittorie consecutive che migliorano la posizione in graduatoria.
Il viaggio nel 2016 è concluso: ora le attenzioni si spostano sul 2017 e su quanto il nuovo anno saprà regalare al Bernalda Futsal e alla sua gente.
Il prossimo appuntamento è la partita di Paola, primo scoglio nel difficile cammino che conduce alla salvezza.

Bernalda Futsal Story 2016. Il cammino verso la Serie B

Il 2016 è stato un anno storico per il Bernalda Futsal: la conquista della prima storica promozione in Serie B e l’esordio in un campionato nazionale sono sicuramente due momenti importantissimi di un percorso costellato di successi per i rossoblu di mister Masiello.

Il campionato di Serie C1, infatti, ha visto la compagine bernaldese tra le protagoniste principali, riuscendo a contendere la promozione diretta fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato. La sfida con il Medio Basento apre l’anno 2016 e per il Bernalda Futsal è subito tempo di osare: al PalaCampagna la capolista incappa nella prima sconfitta stagionale dopo una serie impressionante di trentuno vittorie consecutive. La partita è epica: dopo un iniziale vantaggio di tre reti, i basentani si fanno rimontare dai rossoblù di Masiello che si impongono grazie all’incornata vincente di Pelentir, portandosi a tre lunghezze dal duo di testa CMB Futsal e Futura Matera. Dopo la vittoria esterna contro Amici del Borgo che chiude il girone di andata, il Bernalda Futsal cade nella trasferta di Marconia e sembra dare il suo addio ai sogni di primato. Intanto la società ufficializza l’approdo in rossoblu del nuovo preparatore atletico Gianni Grieco.
La corsa della compagine jonica riparte dal successo interno contro il Gagliardi Potenza: i rossoblu inanellano altre due vittorie contro Or.Sa Aliano ed Essedisport Venosa, antipasti del big match contro il Futura Matera, in programma alla Tensostruttura.
Il match contro Rispoli e soci è tra i più appassionanti del campionato, con un Pelentir in grande spolvero che mette letteralmente in ginocchio i biancazzurri, mai domi e impegnati in un tentativo di rimonta annullato dalle parate del giovanissimo Alessandro De Pizzo. Il successo di Matera proietta la squadra jonica all’inseguimento del Medio Basento: Castrum Byanelli, Lions Potenza e Deportivo Salandra sono le altre vittime della striscia vincente bernaldese. La settima vittoria consecutiva contro il team materano permette ai rossoblù di balzare in vetta alla classifica: il primato dura solo una giornata, visto che i rossoblu incappano nella sconfitta di Trecchina contro il3P Valle del Noce, subendo il controsorpasso del Medio Basento. A due giornate dalla conclusione del campionato, il Bernalda Futsal affronta il big match di Grassano contro la capolista. La sfida che può decidere una stagione si chiude in parità (2-2), proiettando ogni verdetto agli ultimi sessanta minuti di campionato: la classifica vede in testa il duo CMB Futsal e Futura Matera con 51 punti, uno in più del Bernalda e il calendario pone all’ultima giornata il big match tra le due regine del campionato. I rossoblù vincono al PalaCampagna contro gli Amici del Borgo e assaporano il sorpasso decisivo fino a pochi istanti dalla conclusione del campionato: la partita di Matera, infatti, è bloccata sul risultato di parità, ma ad una manciata di secondi dalla fine il CMB piazza l’allungo decisivo e ‘condanna’ i bernaldesi alla seconda posizione in graduatoria che qualifica il team ai play-off nazionali. Le nuove avversarie sulla strada verso la Serie B si chiamano Olympique Ostuni e Gladiator Sant’Erasmo: la prima partita del triangolare si disputa al PalaGentile della Città Bianca e il Bernalda Futsal, al termine di sessanta minuti di grande coraggio, cede 4-3 , tradito da un autogol di Pelentir proprio sulle battute finali della sfida. Una settimana dopo è il turno del Gladiator Sant’Erasmo: i campani cedono nettamente al PalaCampagna e il Bernalda Futsal resta alla finestra per la sfida decisiva tra le due compagini, da disputarsi a Santa Maria Capua Vetere. La vittoria del Gladiator sui pugliesi sancisce la promozione diretta del team lucano in Serie B grazie alla differenza reti, premiando gli sforzi di una società, di uno staff e di una città che non hanno mai perso di vista l’obiettivo del salto di categoria.

To be continued…

Il Bernalda Futsal ripercorre il suo 2016: “Annata storica. Il meglio deve ancora venire”

Un 2016 ricco di soddisfazioni per il Rasulo Edilzia Bernalda Futsal che, in dodici lunghi mesi, ha scritto pagine importantissime della sua storia sportiva:il duello avvincente con Medio Basento e Futura Matera il salto in Serie B, l’esordio in un campionato nazionale, le prime vittorie e i momenti difficili di un cammino entusiasmante hanno contribuito accrescere l’interesse della comunità bernaldese intorno alla compagine rossoblu: “Sfogliando le pagine di questa incredibile annata, non posso che essere soddisfatto di quanto costruito – spiega il presidente Alfredo Plati – Abbiamo portato la Serie B a Bernalda, abbiamo creato entusiasmo intorno ad un progetto molto ambizioso per una società giovane come la nostra, siamo stati in grado di competere con realtà sportive importantissime. Insomma, è stata un’annata ricca di soddisfazioni: non sono mancati momenti difficili, ma credo che proprio le difficoltà ci abbiano aiutato a crescere e a raggiungere obiettivi importantissimi”. Il presidente rossoblù ripercorre le tappe principali del 2016: “Abbiamo lottato per la promozione diretta fino all’ultima giornata del campionato di Serie C1, dando vita ad un duello appassionante con Medio Basento e Matera: è stata una sfida divertente che, per noi, si è protratta ai play-off nazionali contro Ostuni e Santa Maria Capua Vetere. La vittoria nel triangolare ci ha spalancato le porte della Serie B, traguardo inseguito fin dal primo giorno in cui è iniziata la collaborazione con mister Masiello, punto di riferimento fondamentale della nostra realtà. Durante l’estate l’inserimento nel girone calabro-siciliano ha sicuramente scombussolato i nostri piani e l’approdo in Serie B è stato più difficile del previsto perché le nostre avversarie si sono dimostrate di grandissimo valore. Nonostante alcune difficoltà, siamo pienamente in corsa per la salvezza e sono certo che l’entusiasmo del nostro pubblico saprà darci la giusta carica per centrare un nuovo obiettivo storico per la nostra comunità”. Il patron Sanny Rasulo sottolinea gli sforzi della società nel mercato di riparazione: “Ora abbiamo una squadra solida, esperta e sicuramente in grado di fare il salto di qualità – spiega l’imprenditore lucano – Mi sono tuffato con grande entusiasmo in una realtà così importante e seguita, dando il mio contributo per affrontare questo campionato ricco di grandi giocatori e di squadre attrezzate. Abbiamo chiuso il girone di andata in zona play-out e ora dovremo tirare fuori il meglio di noi per continuare la scalata in classifica, in modo da conquistare la salvezza e programmare un futuro ricco di grandi soddisfazioni. Abbiamo avuto ottimi riscontri anche dalla futsal academy, altra importantissima realtà fucina di talenti che ci permetterà di fa crescere giocatori bernaldesi da lanciare in prima squadra e nel campionato nazionale Under 21. Stiamo lavorando con grande determinazione, convinti che il nostro impegno verrà ripagato con successi importanti che diano stimolo all’intera comunità e ad altri imprenditori di interessarsi alla squadra e al nostro progetto. Il mio augurio ai nostri tifosi è di vivere un 2017 di grandissime soddisfazioni targate Bernalda Futsal e di costruire insieme un futuro solido per questa società”.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa

Il Bernalda Futsal presenta Sergio Rissi. Rasulo: “Acquisto importante, ora tutti uniti per la salvezza”

Il Rasulo Edilizia Bernalda Futsal ufficializza l’ingaggio di Deyvison Sergio Rissi, laterale brasiliano ex CDM Futsal Genova. L’atleta carioca è già a disposizione di mister Masiello e proviene dalla compagine ligure impegnata nel girone C del campionato nazionale di Serie B: molto conosciuto nell’ambiente del calcio a 5, Rissi ha militato anche nel Milano e nell’Aosta in Serie A2, oltre ad alcune esperienze in Croazia e Lettonia. Molto dotato tecnicamente e abilissimo nel dribbiling, Rissi esprime la sua soddisfazione per l’approdo in rossoblù: “Ringrazio la società e i tifosi per l’entusiasmo con cui mi hanno accolto – spiega il laterale brasiliano – Approdo in una piazza con tanto entusiasmo e in corsa per la salvezza: la squadra è stato rinforzata e credo in una seconda parte di stagione ricca di soddisfazioni. Naturalmente gli obiettivi si raggiungono con il duro lavoro e ho avuto ottime sensazioni dal mister che sta operando con grande impegno per amalgamare il gruppo in vista del girone di ritorno. Non vedo l’ora di esordire e di regalare buoni risultati ai nostri tifosi insieme ai miei compagni”. Soddisfatto il patron Sanny Rasulo: “Rissi è senz’altro un acquisto importante, una pedina che ci permetterà di fare il salto di qualità. Lui e Matheus Carvalho costituiscono il valore aggiunto di un gruppo che comunque finora ha dimostrato di potersela giocare con chiunque: ci mancavano alcuni elementi di esperienza e abbiamo colmato il gap con le avversarie inserendo giocatori di grande valore. I sacrifici per rinforzare la squadra sono stati importanti: ora ci aspetta un girone di ritorno sicuramente entusiasmante in cui dovremo conquistare la salvezza sul campo e sono convinto che l’intera città saprà sostenerci con il suo calore in questo cammino difficile e avvincente”.

Un Bernalda Futsal incerottato e coraggioso si prende gli applausi a Cefalù

Il Rasulo Edilizia Bernalda Futsal sfiora il colpaccio in casa della vice-capolista Real Cefalù: in un PalaTricoli tristemente vuoto per decisione del Questore di Palermo, i rossoblù giocano a viso aperto contro il team di mister Giampaolo, sfiorando l’impresa nella seconda frazione nonostante le pesanti assenze di Caruso, Fusco, Margarita e Sarubbi. Alla fine i bianconeri la spuntano grazie al 4-1 finale che evidenzia le grandi difficoltà dei padroni di casa nel riuscire a chiudere la partita.
Il primo tempo si apre con una serie di ottimi interventi di De Brasi sulle sortite offensive cefaludesi: il Bernalda che tiene bene il campo almeno fino al 13′, quando Zamboni accelera e rompe l’equilibrio con un tiro potente che si insacca all’angolino alto della porta lucana. In precedenza i rossoblù di Masiello avevano sfiorato il gol con Teteu, decisiva l’uscita di Bastini sul laterale jonico. Il Bernalda continua a difendere con ordine e subisce il gol del 2-0 con il sigillo di Di Maria a pochi secondi dalla sirena della prima frazione. La ripresa si apre con un Bernalda Futsal maggiormente aggressivo: dopo un solo giro di lancette è Da Costa a riaprire il match con una sforbiciata da campione che sorprende Bastini. Il gol riaccende le speranze dei lucani che pressano con maggiore convinzione nonostante il numero risicatissimo di giocatori a disposizione: Bastini è provvidenziale in un paio di uscita, mentre il pivot Da Costa coglie un palo clamoroso in contropiede. Il Real Cefalù fatica a costruire un gioco fluido, ma all’11’13” è Vagner Toigo a ristabilire le distanze beffando De Brasi in diagonale. I siciliani segnano rapidamente anche il 4-1 con il tap-in di Di Maria, mentre nel finale Da Costa e Plati provano a raddrizzare una partita che avrebbe meritato maggior fortuna. Esordio in Serie B per il classe 98′ Simone Lemma che nei secondi finali ha l’occasionissima per il gol da posizione assai invitante, ma il laterale manca il facile tap-in a porta vuota.
Il Bernalda Futsal chiude il girone di andata in zona play-out e torna in Basilicata con i complimenti del Real Cefalù: la vice capolista, infatti, ha dovuto sudare e non poco per conquistare i tre punti.
Ora la compagine lucana riprenderà gli allenamenti in vista della seconda fase della stagione: a gennaio inizierà un altro campionato per i rossoblù, rinforzati dalla sessione invernale di mercato e vogliosi di scalare la classifica per conquistare una salvezza che avrebbe il gusto dell’impresa, vista la partenza difficile in campionato.
TABELLINO
REAL CEFALU’: Bastini, Vagner Toigo, Di Maria, Zamboni, Scopelliti, Di Maio, Farina, Jaquier, Balistreri, Cirrincione, Mantia, Sanna. Allenatore: Giampaolo.
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Gallitelli G, Teteu, Da Costa, Gomez, Musillo, Lemma, Plati. Allenatore: Masiello
ARBITRI: Grande di Rossano e Candeliere di Catanzaro. CRONO: Sfilio di Acireale
MARCATORI: 13’10”pt Zamboni, 19’23”pt, 12’08”st Di Maria, 1’22”st Da Costa, 11’37”st Vagner Toigo

Trasferta siciliana per il Bernalda Futsal. I rossoblù affrontano il Real Cefalù

L’ultima partita del girone di andata impone sul cammino del Rasulo Edilizia Bernalda un avversario di grandissimo livello: i rossoblù di Masiello, infatti, scendono in campo in Sicilia, precisamente al PalaTricoli, dove affronteranno il locale Real Cefalù vice capolista e tra le squadre più forti del campionato di Serie B. Zamboni, Wagner Toigo, Di Maria e Menini sono solo alcuni dei nomi altisonanti che militano nella compagine siciliana, principale avversaria del Maritime Augusta nella corsa verso la promozione diretta in Serie A2. Il team di Cefalù ha tre punti di svantaggio rispetto al team augustano e contro il Bernalda dovrà fare a meno di Cividini; sul fronte lucano, invece, il match isolano si prospetta durissimo, viste le pesanti assenze che assottigliano pesantemente il numero di giocatori a disposizione di mister Masiello: “Non sarà impresa facile giocare contro una squadra così forte come il Real Cefalù tenendo conto delle nostre numerosissime assenze – spiega il dirigente Vincenzo Piccinni – Le squalifiche dell’ultima sfida a Margarita e Fusco, unite ad alcuni guai fisici, rendono davvero difficile quest’ultimo impegno del girone di andata. La prima parte di stagione ha subito evidenziato quanto sia difficile la Serie B e ci siamo abituati a convivere con tanti problemi che hanno caratterizzato il nostro percorso: abbiamo chiuso il girone di andata in crescendo e questo ci deve dare i giusti stimoli in vista del ritorno, sempre in attesa che vengano ufficializzati gli ultimi colpi di mercato in entrata. La società ha dimostrato di voler mantenere la categoria con investimenti mirati e decisi, sono certo che il mese di lavoro che ci aspetta permetterà a questa squadra di avere un’identità precisa e finalmente mister Masiello potrà lavorare con maggiore serenità. Tornando al match contro il Cefalù, non partiamo spacciati, ma sappiamo che sarà durissima: lo sport è bello perché sa regalare sorprese, per cui scenderemo in campo con la solita determinazione, consapevoli delle nostre forze e dei nostri limiti. Il resto lo dirà il parquet”.
Gli arbitri designati per la sfida di Cefalù sono Gaetano Grande di Rossano e Manuel Candeliere di Catanzaro, mentre il cronometrista sarà Sfilio di Acireale: fischio d’inizio del match fissato alle ore 15.

Futsal Academy, non si ferma la corsa degli Allievi. Giovanissimi a riposo forzato

Continua a vincere il Rasulo Edilizia Bernalda Allievi: i rossoblù allungano la striscia vincente a quattro partite consecutive e supeano il Potenza Sport Club con il punteggio di 12-6. Successo limpido e legittimato nella ripresa, quando i giovani atleti del duo Masiello-Barbieri si sono imposti di slancio sui pari età potentini, mantenendo la vetta della classifica con tre punti di vantaggio sul Futsal Paterno e Franchino Trivigno, quest’ultimo con una partita in meno. Dopo una prima frazione non proprio esaltante, nei secondi trenta minuti Esposito e soci ingranano le marce forti e mettono in cassaforte altri tre punti sicuramente importanti per il proseguo della stagione. Mattatore della sfida Joshua Figliuolo, autore di un poker di reti, completano lo score dei marcatori Leandro Petrocelli con una tripletta, Francesco Viggiano e Pierfrancesco Figliuolo con una doppietta a testa, oltre al sigillo di Simone Laurenzana. Buona prova anche di Pasquale Carlucci, soddisfatto del momento positivo della squadra, meno della prestazione globale: “Non è stata la nostra migliore uscita: nel primo tempo, nonostante il vantaggio, non abbiamo giocato al meglio, con poca applicazione e poca corsa, mentre nella ripresa sono servite le indicazioni del mister per cambiare la nostra prestazione. Ci sono molti aspetti da migliorare, ma con gli insegnamenti del mister siamo certi di poter raggiungere una buona preparazione in uno sport spettacolare come il futsal”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesco Viggiano: “Abbiamo iniziato un percorso di crescita e apprendimento con mister Masiello e mister Barbieri: siamo felici per i risultati, ma al momento quello che più conta è migliorarsi e imparare i fondamentali del calcio a 5. Quando si vince, l’apprendimento è sicuramente più piacevole: per questo affronteremo i prossimi impegni con la solita determinazione, consapevoli che il campionato è lungo e servirà l’apporto di tutti per raggiungere risultati importanti”.
Dovrebbe arrivare a tavolino la prima vittoria dei Giovanissimi: i baby rossoblù, infatti, non sono scesi in campo a Ruoti a causa del mancato funzionamento dell’impianto di illuminazione del PalaSport potentino: nella prossima sfida Coppola e soci ospiteranno il Real Stigliano, mentre gli Allievi saranno di scena a Ruoti contro il Milan Club.

Rasulo Edilizia Bernalda – Assoporto Melilli, le voci dei protagonisti

Il Rasulo Edilizia Bernalda si gode il successo contro l’Assoporto Melilli: la compagine rossoblù torna ad assaporare il dolce gusto dei tre punti dopo alcune settimane di astinenza e incrementa le proprie chance di salvezza. La Serie B si sta dimostrando un campionato complicatissimo, ma la compagine lucana, dopo un iniziale periodo di ambientamento, sta recuperando terreno sulle dirette concorrenti e proverà a costruire la sua permanenza disputando un girone di ritorno vincente. Intanto le attenzioni sono ancora rivolte al successo interno contro il Melilli: “E’ stata una partita ben giocata dal primo all’ultimo minuto – spiega Pierpaolo Sarubbi – Siamo entrati in campo con la giusta determinazione e abbiamo dominato il match contro avversari ben più quotati di noi. Sono felice per il secondo gol stagionale in Serie B, qualcosa di incredibile visto che non avevo iniziato la stagione con la squadra: la chiamata del mister mi ha fatto davvero piacere perchè anch’io, con la mia determinazione e con la mia carica, voglio dare un contributo importante per raggiungere la salvezza in un campionato così importante. Sono convinto che la squadra con i giusti innesti potrà senz’altro competere con le avversarie: dobbiamo continuare su questa strada e affrontare ogni sfida come se fosse una finale. Solo così possiamo costruirci chance importanti”. Esordio da incorniciare anche per Matheus ‘Teteu’ Carvalho, l’ultimo arrivato in casa rossoblù: “Tornare in Italia è sempre bello e disputare una prestazione del genere davanti ad un pubblico così caldo non può che rendermi soddisfatto di questo primo approccio con il Bernalda Futsal. E’ chiaro che abbiamo fatto solo un piccolo passo verso la salvezza e ora dobbiamo cercare quella continuità che è mancata in questa prima fase di stagione, ma sono certo che il lavoro del mister e i rinforzi ci daranno la giusta carica per raggiungere l’obiettivo”. Il tecnico Nicola Masiello festeggia la terza vittoria stagionale che consente alla sua squadra di agguantare la zona play-out: “Era troppo importante tornare al successo dopo la prova di Regalbuto. Sono stati sicuramente importanti i rientri di alcuni giocatori e l’arrivo a Bernalda di un giocatore di esperienza come Mateus Carvalho, ma è stata la compattezza del gruppo a condurci al successo. La squadra ha dimostrato sin da subito di voler vincere e siamo stati bravi a sbloccare il risultato dopo pochi minuti: nel primo tempo ci siamo caricati eccessivamente di falli e per evitare il tiro libero abbiamo calato il ritmo e controllato il doppio vantaggio, mentre nella ripresa siamo stati bravi a chiudere i conti e portare a casa tre punti importantissimi per la nostra stagione. In settimana spero si completi definitivamente la rosa in modo da poter lavorare con maggiore costanza e con tanti giocatori, sempre in attesa dei recuperi completi degli infortunati”.

L’Under 21 batte l’Adelfia e consolida il quarto posto. L’allungo decisivo nella ripresa

Prosegue spedita la marcia del Rasulo Edilizia Bernalda nel campionato nazionale Under 21: i rossoblù di mister Gallitelli vincono la terza partita consecutiva contro l’Adelfia e consolidano la quarta posizione nel girone T. Il successo è arrivato nella ripresa, quando Eletto e soci hanno effettuato l’allungo decisivo chiudendo il match sul 7-4 finale. Nel primo tempo sfida molto equilibrata ed emozionante, con le due squadre che hanno risposto colpo chiudendo la frazione in parità: i pugliesi rompono l’equilibrio già nei primissimi minuti con Ladisa, ma Dilucca impatta immediatamente. Ventrella e Zingaro vanno a bersaglio e riportano avanti l’Adelfia, mentre il Rasulo Edilizia Bernalda si riorganizza e inizia ad imbastire buone trame offensive: ci pensano Perdicchia e Gomez a riequilibrare le sorti dell’incontro, mentre è ancora il bomber di Bernalda a ribaltare il risultato. La prima frazione regala ancora emozioni, con gli ospiti che prima pareggiano con Ladisa e poi mancano l’opportunità per il nuovo vantaggio con il tiro libero sbagliato da Zingaro. Nella ripresa l’allungo decisivo con i gol siglati da Perdicchia, Gomez e Meric de Bellefon. Al termine della sfida il tecnico Michele Gallitelli commenta così la terza vittoria consecutiva della sua squadra: “Nel primo tempo è stata una partita molto combattuta, con il portiere avversario che ha dimostrato tutte le sue qualità con interventi decisivi. Noi, dal canto nostro, abbiamo concesso troppe occasioni all’Adelfia, complici alcuni svarioni difensivi che dobbiamo assolutamente evitare. Nella ripresa la pressione alta ci ha permesso di effettuare l’allungo decisivo, ma potevamo chiudere prima le sorti dell’incontro: peccato per i troppi gol sprecati sottoporta. La squadra si è mossa bene quando gli ospiti hanno schierato il portiere di movimento. Ci tengo a ringraziare tutto il gruppo per questa vittoria, soprattutto chi ha giocato meno: è proprio in queste giornate di sport che si cresce come atleti e come uomini”. Doppietta micidiale di Manuel Gomez che, dopo il primo gol in Serie B segnato ieri, realizza una doppietta fondamentale per la vittoria odierna: “Due giorni sicuramente molto importanti per me – spiega il venezuelano – Dopo il gol messo a segno contro il Melilli, oggi è arrivata questa doppietta che ha contribuito alla vittoria finale in un match sicuramente difficile contro una squadra ben messa in campo. Sono felice di essere approdato a Bernalda, sento la fiducia della società e della gente che ci segue sempre con grande entusiasmo”. Si conferma giocatore assai prolifico Simone Perdicchia che contro i pugliesi di Catinella ha messo a segno una tripletta importante: “Volevamo vincere a tutti i costi e sono felice per la prestazione della squadra, sicuramente più decisa nella seconda frazione. Il quarto posto in classifica non è certamente frutto del caso e ora ci prepariamo per il derby di domenica prossima contro l’Avis Policoro che chiuderà un girone di andata comunque molto soddisfacente per un gruppo come il nostro, alla prima esperienza in un campionato nazionale”.

TABELLINO

RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Pizzo, Carrieri, Lemma, Eletto, Musillo, Meric de Bellefon, Gomez, Paradiso, Petrocelli, Perdicchia, Dell’Osso, Dilucca. Allenatore: Gallitelli
POLISPORTIVA ADELFIA: Lorusso, Pugliese, Smaldini,Zingaro, De Leo, Verduno, Di Bisceglie,Ventrella, Ladisa, Di Maso, Corniola, Cosola. Allenatore: Catinella
ARBITRO: Lisanti di Matera. CRONO: Galli di Policoro
MARCATORI: 2’pt, 18’56’’pt Ladisa, 3’21’’pt Dilucca, 5’36’’pt Ventrella, 8’22’pt Zingaro, 11’’03’’pt, 17’46’pt, 5’59’st Perdicchia, 12’15’pt, 2’31’’st Gomez, 6’32’’st Meric de Bellefon

Torna al successo il Rasulo Edilizia Bernalda. Cinquina all’Assoporto Melilli

Tre punti importantissimi per la salvezza, tre punti per rigenerare l’entusiasmo intorno alla squadra, tre punti per ripartire e tentare la scalata verso la permanenza in Serie B: il 5-2 rifilato all’Assoporto Melilli consente al Rasulo Edilizia Bernalda di tirare un sospiro di sollievo, in un momento sicuramente delicato della stagione. I rossoblù di Masiello dominano l’incontro dal primo all’ultimo minuto, legittimando un successo meritato e macchiato da due espulsioni sicuramente evitabili che, tuttavia, non rovinano la festa per la matricola lucana.
Per il match contro i siracusani di Melilli, il tecnico rossoblù Nicola Masiello recupera il lungodegente Fusco, oltre a Pierpaolo Sarubbi, anima della squadra, migliore in campo e autore di un gol da antologia nella seconda frazione di gara. Esordi casalinghi positivi per i nuovi acquisti Manuel Gomez e Matheus ‘Teteu’ Carvalho, si conferma sui suoi standard il bomber carioca Carlos Alberto Da Costa. La squadra di casa imprime sin dai primissimi istanti di gioco i giusti ritmi alla sfida: dopo soli due giri di lancette è Fusco a sbloccare il risultato, lesto a ribadire in rete la corta respinta di Russo sul tiro di Teteu. Al 4’52” il Bernalda raddoppia, stavolta con Da Costa che si impossessa di una palla vagante in area e fa secco l’estremo difensore biancoverde. I padroni di casa controllano senza patemi gli avversari, ma l’eccessiva foga in alcuni interventi carica di falli la squadra che è costretta a limitare gioco e pressing per non concedere il tiro libero: al 16’20” un faccia a faccia tra Fusco e Failla viene punito dal signor Faraone con l’espulsione dei due giocatori, scelta sicuramente esagerata che scalda gli animi tra le compagini in campo. In chiusura di frazione da segnalare il legno colpito da Netti. La ripresa si apre con il tris bernaldese firmato Gomez, ma sul gol è determinante la giocata da autentico fuoriclasse di Margarita che si fa tutto il campo, salta tre avversari e pesca il compagno venezuelano sul secondo palo per il più classico dei tap-in. Gli ospiti si rimettono subito in carreggiata con un gol molto fortunoso realizzato dal brasiliano Lucas Bocci che si ritrova la porta spalancata grazie ad una serie di rimpalli. Al 6’14” da segnalare la bella parata di Russo, migliore in campo per i suoi, che intercetta il tiro a giro di uno scatenato Margarita. Al 7’57” sale in cattedra Pierpaolo Sarubbi: il quarantenne laterale di Bernalda si inventa un gol da cineteca con un tiro al volo da fuori area che si insacca nell’angolino basso della porta di Russo. Il PalaCampagna tributa i meritatissimi applausi ad un giocatore che sta dimostrando quanto nello sport tenacia, determinazione e passione siano ingredienti fondamentali per raggiungere risultati importanti. La partita è ormai in ghiaccio e al 10’24” Margarita firma la cinquina direttamente da tiro libero. Gli ospiti inseriscono il portiere di movimento, ma la partita non si schioda dal 5-1 fino al 16′, quando si accendono gli animi e viene espulso Margarita. I locali restano in inferiorità numerica e subiscono il 5-2 ad opera di Monaco. Il Melilli non ha le forze per imbastire la rimonta e in terra lucana inanella la terza sconfitta consecutiva; per il Bernalda prova d’orgoglio importante e tre punti di platino nella lotta per non retrocedere: in attesa che si completi il mercato di riparazione, la compagine rossoblù abbandona l’ultimo posto in classifica in un girone, quello calabro-siciliano, di livello tecnico elevatissimo.

TABELLINO
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Gallitelli G, Da Costa, Margarita, Carvalho, Plati, Fusco, Ferrante, Musillo, Dilucca, Gomez, Sarubbi. Allenatore: Masiello
ASSOPORTO MELILLI: Russo, Failla, Monaco, Rizzo, Lucas Bocci, Capilleri, Bonventre, Netti, Giardina, Felice, Cutraci. Allenatore: Ranno
ARBITRI: Faiella di Castellammare di Stabia e Faraone di Torre Annunziata. CRONO: Galli di Policoro
MARCATORI: 2’19”pt Fusco, 4’52”pt Da Costa, 2’07”st Gomez, 2’35”st Lucas Bocci, 7’56”st Sarubbi, 10’24”st Margarita, 16’21”st Monaco
AMMONITI: Margarita, Da Costa e Rizzo. ESPULSI: al 16’20”pt Fusco e Failla per reciproche scorrettezze, al 15’39”st Margarita per gioco violento

Andrea Cignarale
Area Comunicazione Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

Fonte Foto: Dennis Romano