Ultimi chilometri per il Bernalda Futsal di scena a Melilli: “Siamo già proiettati sulla prossima stagione”

Ultima fatica lontano dal PalaCampagna per il Rasulo Edilizia Bernalda Futsal che, sabato, sarà di scena a Melilli per affrontare il locale Assoporto, compagine in piena corsa per un posto nei play-off.
Il team lucano, dal canto suo, non ha molto da chiedere al campionato, avendo conquistato già da alcune settimane la matematica salvezza in Serie B. Un obiettivo prestigioso e non scontato, visto l’andamento abbastanza lento della prima parte di stagione: nonostante la meta sia stata raggiunta, in queste settimane la compagine rossoblù ha giocato alla pari con squadre del calibro di Odissea 2000, Futura e Regalbuto, per cui anche a Melilli Da Costa e compagni cercheranno di trarre il massimo dalla lunga trasferta in Provincia di Siracusa. Sicuri assenti causa squalifica il portiere Vittorio De Brasi e il laterale Diego Margarita, il Bernalda sarà privo anche di Caruso e Sarubbi. La rosa risicata rende ancora più complicata la partita contro il Melilli che, dal canto suo, dovrà fare a meno del solo Tarantola. “Siamo consapevoli delle difficoltà del match di sabato – spiega il dirigente Vincenzo Caruso – Andremo in Sicilia non al completo, ma, come dimostrato nelle ultime uscite, giocheremo con grande umiltà e a viso aperto contro una squadra molto forte e in piena corsa play-off. E’ stata una stagione sicuramente soddisfacente per noi, avendo conquistato con largo anticipo una salvezza che in pochi ci attribuivano ad inizio campionato. La società ha saputo correggere in corsa gli errori fisiologici nella costruzione della rosa e, nel girone di ritorno, abbiamo conquistato una meritata salvezza. Ora ci concentriamo su questo finale di stagione, ma la dirigenza è già al lavoro per programmare il secondo anno in Serie B, con l’obiettivo di dare continuità a quanto di buono fatto nel corso di questa stagione. Sottolineo il grande lavoro svolto con il settore giovanile: oltre alla qualificazione ai play-off scudetto raggiunta dall’Under 21 e al discreto campionato dei Giovanissimi, lunedì scorso abbiamo vinto il campionato Allievi, regalando alla comunità di Bernalda un’altra bella soddisfazione in ambito sportivo”.
A Melilli si giocherà alle ore 16: la direzione arbitrale è affidata a Francesco Saverio Mancuso di Vibo Valentia e Francesco Agosto di Paola, mentre il cronometrista sarò Francesco Buscemi di Enna.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

I nostri prossimi avversari: Assoporto Melilli

Mancano ottanta minuti al termine della prima storica stagione in Serie B del Rasulo Edilizia Bernalda: i rossoblù, ormai matematicamente salvi, stanno onorando nel migliore dei modi gli impegni finali di campionato e ora si preparano ad affrontare l’ultima trasferta di una stagione molto difficile. Melilli è il punto di approdo del lungo peregrinare tra Calabria e Sicilia per il team lucano: è stata una stagione a due velocità per il Bernalda, timoroso e stentato nella prima parte, coraggioso e corsaro nella seconda. La compagine rossoblù sarà di scena in Sicilia, contro un Assoporto rivelazione del campionato e in lotta per un posto nella lotteria play-off, obiettivo inseguito dalla compagine siciliana sin dalle primissime battute di stagione. All’andata i rossoblù di Masiello si imposero 5-2, nel match che sancì la rimonta dei lucani verso una salvezza storica e difficilmente pronosticabile ad inizio stagione. I neroverdi di mister Nuccio Ranno, altra matricola del Girone G, hanno sostenuto un percorso importante in cadetteria, attestandosi sempre nelle zone di vertice della classifica: attualmente Cutrali e soci occupano la quarta posizione, con 36 punti all’attivo, frutto di undici vittorie, tre pareggi e otto sconfitte. Il team isolano proverà a sfruttare il turno casalingo per rafforzare la sua posizione nella griglia play-off, mentre il Bernalda non vorrà certo sfigurare nell’ultima sfida lontano dal PalaCampagna.

Fonte foto: Pagina Facebook Assoporto Melilli C5

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

Allievi in trionfo. I rossoblù si laureano campioni regionali

Una cavalcata trionfale di quattordici vittorie su quattordici incontri permette al Rasulo Edilizia Bernalda di conquistare il titolo regionale nel campionato Allievi. Un successo limpido e meritato, a due giornate dalla conclusione della stagione regolare, in cui i rossoblù del duo Masiello-Barbieri non hanno lasciato neanche le briciole agli avversari: vittoria su vittoria, la compagine lucana ha potuto festeggiare il titolo regionale battendo la diretta concorrente Polisportiva Franchino Trivigno con un netto 7-1. Partita mai in discussione quella del PalaCampagna, con i padroni di casa che, sospinti dal pubblico amico, hanno demolito le resistenze ospiti grazie alla tripletta di Joshua Figliuolo e ai gol di Pierfrancesco Figliuolo, Francesco Viggiano, Giuseppe Forcillo e Leandro Petrocelli. Un cammino iniziato con il successo contro il Marconia e proseguito senza intoppi da parte del Bernalda che, nelle sfide contro le inseguitrici Paterno e Accettura, non ha mancato l’appuntamento con i tre punti, chiudendo la pratica nella sfida di lunedì contro i materani. Il capitano della compagine giovanile rossoblù Pierfrancesco Figliuolo esprime la soddisfazione del gruppo per il traguardo raggiunto: “E’ stata una stagione davvero esaltante, siamo fieri del percorso compiuto finora. Abbiamo dimostrato di essere squadra vera, con un gioco da calcio a 5 e con due figure importanti come Nicola Masiello e Maurizio Barbieri in qualità di guide tecniche e umane. Ringrazio a nome del gruppo la società per l’attenzione dimostrata nei confronti dei giovani della nostra comunità. Naturalmente il nostro percorso non finisce qui perchè ora si apre la fase interregionale e dovremo scontarci con i coetanei vincitori del campionato regionale di Puglia”. Orgoglioso del gruppo il duo Masiello-Barbieri, capaci di inculcare nei ragazzi i fondamentali del futsal per essere ripagati sul campo dal grande impegno e dal lavoro svolto in questo primo anno di futsal academy: “Oltre alla prima squadra, c’è un settore giovanile che cresce, vince e si forma – spiega il tecnico del Bernalda Futsal Nicola Masiello- Gli Allievi si sono rivelati un grande gruppo, con giocatori di grande prospettiva. Abbiamo lavorato sulla tattica, sul gioco, ma anche sull’aspetto umano e mi auguro di aver trasmesso valori importanti a questi ragazzi che, lo ricordo, finora sono stati perfetti, avendo vinto tutte le partite in calendario. La società ha dimostrato di aver compreso l’importanza di investire sui giovani e i risultati conseguiti con l’Under 21, con gli Allievi e con i Giovanissimi dimostrano la bontà del nostro progetto sportivo”. Soddisfatto della vittoria del campionato anche Maurizio Barbieri: “Non era facile raggiungere questo prestigioso obiettivo, al primo anno del nostro progetto. Siamo stati bravi a trasmettere la serietà del lavoro ai ragazzi che, a loro volta, hanno risposto in maniera egregia. Naturalmente ora ci concentriamo sui prossimi obiettivi: sognare non costa nulla e, per questo, cercheremo di superare anche la fase interregionale, per continuare a scrivere pagine importanti dello sport bernaldese”.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

Un secondo tempo travolgente premia l’Under 21. I rossoblù si qualificano ai trentaduesimi di finale

Il Rasulo Edilizia Bernalda Under 21 supera senza assilli il primo turno della puole scudetto e si qualifica ai trentaduesimi di finale: la compagine rossoblù, dopo un primo tempo in equilibrio, nella ripresa travolge la Virtus Noicattaro 7-1 e si prepara ad affrontare l’Avis Policoro nella doppia sfida che, nel prossimo turno, mette in palio l’accesso ai sedicesimi di finale. Contro i pugliesi il Rasulo Edilizia Bernalda dimostra la sua superiorità e raggiunge il suo primo obiettivo del lungo cammino play-off: a sbloccare il risultato sono proprio gli ospiti che, al secondo giro di lancette, vanno a bersaglio con Bucci. I padroni di casa reagiscono e al 10’26’’, trovano il pari con il guizzo di Simone Lemma. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 1-1, mentre nella ripresa il team lucano entra in campo con ben altro piglio e per i rossoneri di mister Di Grassi non c’è scampo: la tripletta di Perdicchia e i gol di Musillo, Gomez e Dilucca assicurano al Bernalda il passaggio del turno. Ai trentaduesimi di finale si rinnoverà il derby tutto lucano contro l’Avis Policoro. Al termine del confronto è il pivot Simone Perdicchia a commentare l’esito della sfida contro la Virtus: “Il parziale del primo tempo dimostra che non è stato così agevole vincere contro una squadra sicuramente ben organizzata. Siamo stati bravi a rimanere lucidi e, nella ripresa, il nostro approccio alla gara ha fatto la differenza. Con questo successo ci siamo guadagnati la possibilità di proseguire il nostro cammino nei play-off: ora ci attende una doppia sfida sicuramente difficile contro il Policoro. Gli stimoli ci sono e la voglia di proseguire non manca, per cui ci giocheremo senza paura le nostre chance”. Soddisfatto per la qualificazione il capitano Pietro Paradiso: “Abbiamo iniziato bene un percorso difficile nei play-off, ma vogliamo onorarlo al meglio e questo passaggio del turno è una testimonianza della nostra grande voglia. L’Under 21 è una bella opportunità per tutti noi e in questa settimana dovremo impegnarci al massimo per arrivare preparati al match di andata contro il Policoro: sappiamo che di fronte avremo una squadra molto organizzata e, per questo, siamo consapevoli di dover migliorare le nostre prestazioni per ambire alla qualificazione”. Chiusura con il tecnico bernaldese Michele Gallitelli: “Nel primo tempo non siamo riusciti ad esprimerci al meglio, complice la buona prova dei nostri avversari. Nella ripresa siamo scesi in campo con ben altra mentalità, mettendo in ghiaccio il risultato. Ora ci aspetta una settimana di lavoro serio e meticoloso: domenica dovremo affrontare il primo round dei trentaduesimi di finale, contro una squadra forte come il Policoro. Spero di recuperare alcuni elementi oggi indisponibili, in modo da affrontare la sfida più importante della stagione con l’intero roster a disposizione”.

TABELLINO
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Pizzo, Carrieri, Laurenzana, Perdicchia, Paradiso, Lemma, Musillo, Gomez, Dilucca, Parisi, Dell’Osso. Allenatore: Gallitelli
VIRTUS NOICATTARO: Gassi, D’Alessandro, Linsalata, Ventrella, Latrofa, Ciavarella, Tribuzio, Loiotine, Barone, Losito, Soldano, Bucci. Allenatore: Di Grassi
ARBITRO: Lisanti di Matera. CRONO: Galli di Policoro
MARCATORI: 2’15’’pt Bicci, 10’26’’pt Lemma, 1’26’’st Musillo, 3’41’’st, 13’56’’st, 14’32’’st Perdicchia, 5’26’’st Gomez, 18’15’’st Dilucca

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda

Il Bernalda non muore mai. La grande rimonta rossoblù frena la Lubrisol Regalbuto

Pareggio rocambolesco per il Rasulo Edilizia Bernalda che, al termine di una partita ricca di gol ed emozioni, costringe al pari la Lubrisol Regalbuto, fermandone la corsa verso i play-off. Il punteggio finale di 9-9 fotografa al meglio una partita poco esaltante per i lucani, costretti sempre ad inseguire, ma in grado, anche grazie alla tattica del portiere di movimento, di riprendere una partita che, ormai, sembrava compromessa. Parte con il piede giusto il sabato di futsal per il Rasulo Edilizia Bernalda, costretto ancora a giocare le sue partite casalinghe a porte chiuse: già dopo 30”, infatti, Rissi firma il vantaggio grazie ad una conclusione velenosa su cui Henri non è impeccabile. Gli ospiti ci mettono dieci secondi per pareggiare: tanto basta allo spagnolo Torres per scuotere i suoi e riequilibrare l’incontro. Passa circa un minuto e Rissi riporta avanti i rossoblù: il laterale di Timoteo è bravo a rubare palla ad un avversario, ottima la triangolazione con il connazionale Da Costa e tap-in vincente sul secondo palo. Il Regalbuto vuole la qualificazione ai play-off e pareggia al 2’41” grazie a Martines, tra i migliori in campo insieme a Torres: il giocatore siciliano batte De Brasi direttamente da calcio di punizione. Al 6’42” il duo arbitrale, evidentemente inadeguato per dirigere una partita di Serie B, non ravvede un penalty clamoroso ai danni di Margarita, l’azione prosegue e Gomez svirgola la palla a porta praticamente sguarnita. Gli ospiti, giovani e ambiziosi, guadagnano campo e ribaltano il risultato al 7’42” grazie al gol di pregevole fattura messo a segno da Vitale. Il Bernalda potrebbe pareggiare all’8′, ma Da Costa, atterrato in area dal portiere, fallisce il calcio di rigore, cogliendo il palo a portiere battuto. Capovolgimento di fronte e la Lubrisol si porta sul +2 grazie ad uno scatenato Capuano, che trova l’angolo giusto con un tiro dal limite dell’area. La partita è un continuo botta e risposta e al 9’52” Rissi sfrutta le sue doti nel dribbling per eludere due avversari e insaccare grazie ad una conclusione potente sul secondo palo. Gli ospiti trovano il jolly con Martines, mentre nel finale di tempo i padroni di casa riequilibrano le sorti dell’incontro ancora con Rissi e con il sigillo del momentaneo 5-5 griffato Da Costa. Il capocannoniere del campionato aveva segnato anche al 17’42”, ma per i direttori di gara la palla non aveva varcato la linea di porta. A quaranta secondi dalla sirena, dormita della retroguardia rossoblù, ne approfitta Martines che anticipa l’uscita di De Brasi con un tiro improvviso che riporta avanti i siciliani. Nella ripresa gli ospiti si prendono la scena con le reti di Bei e Vitale nei primissimi minuti, mentre il gol di Rissi non basta a tenere in partita il Bernalda che, al 7’21”, subisce la nona rete ad opera di Capuano. I ragazzi di Paniccia devono solo amministrare il triplo vantaggio: in contropiede falliscono più volte il colpo del K.O, mentre in fase difensiva decisive risultano le strepitose parate dell’estremo difensore Henri. Al 13’40”, dopo aver centrato una traversa clamorosa, Da Costa riesce a bucare le resistenze del portiere spagnolo. Mister Masiello, complice l’infortunio di De Brasi, inserisce De Sa Carvalho come portiere di movimento, a cinque minuti dalla sirena, scelta che si rivelerà azzeccata visto l’esito finale della sfida. I siciliani, infatti, complice la stanchezza e il gran caldo, arretrano paurosamente e al 17’27” Margarita si conquista un sacrosanto penalty per fallo di Bei: dal dischetto lo stesso capitano bernaldese non sbaglia. Il team lucano prende coraggio e sfiora il gol del pari al 18’42” con la staffilata di Gallitelli, la palla si infrange sulla traversa. Il pari è nell’aria e arriva ad un minuto dalla sirena: Da Costa sceglie bene il tempo di intervento e ruba palla agli avversari, depositando la sfera nel sacco per il quarantesimo gol stagionale che vale il definitivo 9-9. Pur non brillando, il Rasulo Edilizia Bernalda centra il sesto risultato utile consecutivo e frena la corsa verso i play-off della Lubrisol Regalbuto, dimostrando di essere tra le squadre più in forma del girone G.

TABELLINO
RASULO EDILIZIABERNALDA: De Brasi, De Pizzo, Margarita, De Sa Carvalho, Rissi, Da Costa, Gomez, Fusco, Caruso, Gallitelli, Plati, Lemma. Allenatore: Masiello
LUBRISOL REGALBUTO: Henri, Bei, Chiavetta, Martines, Torres, Carraci, Capuano, Vitale, Leotta, Campagna. Allenatore: Paniccia
ARBITRI: Agostinelli di Bari. CRONO: Lapenta di Moliterno
MARCATORI: 0’30”pt, 1’21”pt, 9’52”pt, 15’31”pt, 6’08”st Rissi, 0’41”pt Torres, 2’41”pt, 11’23”pt, 19’2”pt Martines, 7’42”pt, 4’23”st Vitale, 8’25”pt, 7’21”st Capuano, 18’52”pt, 13’40”st, 19’00”st Da Costa, 2’01”st Bei, 17’27”st (rig) Margarita
AMMONITI: Henri , Dante, De Brasi, Margarita, Rissi. Al 8’01”pt Da Costa fallisce un penalty, al 17’49”pt Martines fallisce un tiro libero

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

Riparte la Serie B. Il Bernalda ospita la Lubrisol Regalbuto: “Siamo ancora affamati”

Due settimane di stop non hanno frenato la grande voglia di continuare a stupire del Rasulo Edilizia Bernalda che, raggiunta la matematica salvezza, si prepara al rush finale con l’obiettivo dichiarato di migliorare ulteriormente la posizione di classifica. I lucani veleggiano nelle zone intermedie della graduatoria e al PalaCampagna dovranno vedersela con la Lubrisol Regalbuto, compagine siciliana in piena lotta per un posto nei play-off. All’andata il team di mister Paniccia si impose 7-1: il K.O. in terra di Sicilia fu l’ultima sonora sconfitta prima della favolosa risalita del Bernalda che, nel girone di ritorno, ha tenuto un ruolino di marcia invidiabile. La sfida si disputerà in un PalaCampagna a porte chiuse: la sanzione del Giudice Sportivo, infatti, non permetterà ai supporter bernaldesi di prendere parte alle ultime due partite casalinghe contro Regalbuto e Cefalù. “La squadra ha avuto quattordici giorni per smaltire le tossine e le fatiche dell’ultimo periodo – spiega il patron rossoblù Sanny Rasulo – Siamo reduci da cinque partite senza sconfitte e vogliamo prolungare la striscia vincente anche nel match casalingo contro il Regalbuto. Come abbiamo dimostrato in queste ultime uscite, non faremo sconti a nessuna avversaria e proveremo a giocarci le nostre chance play-off fino in fondo. Il mister ha lavorato bene in queste due settimane, proprio in vista della sfida contro il Regalbuto: ci teniamo a fare bella figura e a regalare ai nostri sostenitori altre soddisfazioni in un campionato così complicato come quello in corso. Gli incredibili valori delle squadre inserite nel nostro girone si sono palesate nella Final Eight, dove il Maritime Augusta ha sbaragliato ogni concorrente, aggiudicandosi la Coppa Italia con facilità disarmante. In questo primo anno di cadetteria siamo stati bravi a reggere l’urto della categoria e a portare a casa la salvezza: ora godiamoci questo finale di stagione, con la speranza di poter concludere il campionato nel migliore dei modi”.
I tifosi del Bernalda si raduneranno all’esterno del PalaCampagna e, nonostante l’ingresso vietato, faranno sentire il loro calore ai giocatori impegnati sul parquet: inoltre, sarà trasmessa la diretta streaming della sfida ai bianconeri di Sicilia.
Il match del PalaCampagna sarà diretto dal duo arbitrale De Lorenzo di Brindisi e Agostinelli di Bari, mentre il cronometrista sarà Lapenta della sezione di Moliterno: fischio d’inizio alle ore 16.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda

I nostri prossimi avversari: Lubrisol Regalbuto

Dopo la sosta per le Final Eight di Coppa Italia, riprende il campionato del Rasulo Edilizia Bernalda, pronto ad affrontare il rush finale con la matematica certezza della permanenza in Serie B. I rossoblù, infatti, hanno conquistato l’aritmetica certezza della permanenza nel corso della sfida contro la Polisportiva Futura, terminata sul punteggio di 3-3: il punto di Reggio Calabria ha garantito il raggiungimento dell’obiettivo stagionale e adesso i bernaldesi si preparano all’ultimo scorcio di campionato con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la situazione di classifica. Sulla strada del Rasulo Edilizia Bernalda c’è l’ostacolo Lubrisol Regalbuto: i siciliani, quinta forza del campionato e in piena corsa play-off con trentadue punti all’attivo, frutto di 10 vittorie, 2 pareggi e nove sconfitte, tenteranno l’impresa al PalaCampagna, almeno secondo quanto recentemente affermato dal mister laziale Alfredo Paniccia ai microfoni di Sicilia Calcio a 5.
La Lubrisol Regalbuto sconfisse all’andata il Rasulo Edilizia Bernalda con un netto 7-1: la sconfitta in terra siciliana rilanciò completamente le ambizioni dei rossoblù che, da allora, diedero vita ad un cammino vincente verso la salvezza in Serie B. I siciliani, matricola del Girone G, sono reduci dal largo successo contro il Farmacia Centrale Paola e hanno una rosa di tutto rispetto: tra i pali c’è lo spagnolo Moreno Henry, mentre in campo giocano i suoi connazionali Ramirez, Lolo e Dante. Tra i protagonisti di una stagione sicuramente positiva per il team siciliano anche il capitano Campagna, Chiavetta e Capuano. Un roster sicuramente competitivo quello di mister Paniccia che, tuttavia, dovrà vedersela con un Bernalda Futsal totalmente rinnovato rispetto al girone di andata: si prospetta un match molto appassionante che si disputerà al PalaCampagna, ma a porte chiuse.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda

L’Under 21 si prepara al big match contro l’Avis Policoro. Prima squadra ai box per la Coppa Italia

Settimana di lavoro intenso per il Rasulo Edilizia Bernalda che, dopo il pari di Reggio Calabria contro la Futura, procede nel consueto lavoro settimanale in attesa di tornare in campo per il rush finale di una stagione che, al momento, ha già dato il suo responso per i rossoblù: il prossimo anno, infatti, Bernalda si confronterà ancora con la Serie B, visto che il Rasulo Edilizia ha raggiunto la matematica permanenza nel terzo campionato nazionale. Sabato i lucani non scenderanno in campo per il riposo forzato imposto dal calendario: ad Augusta, infatti, va in scena la Final Eight di Coppa Italia e tutti gli occhi delle squadre di Serie B saranno puntati sul PalaJonio e sulle gesta delle otto compagini qualificate all’ultimo atto della competizione. Intanto a Bernalda ci si prepara all’ultima gara di regular season dell’Under 21: la compagine giovanile bernaldese, allenata da Michele Gallitelli, ha conquistato la matematica partecipazione ai play-off scudetto e, nell’ultima gara del Girone T, se la vedrà con la capolista Borussia Policoro, in un derby da brividi, soprattutto per la compagine policorese che, in caso di successo, brinderà alla vittoria del girone. In caso di parità o di sconfitta, invece, tutto dipenderà dall’altro derby, quello tra Shaolin Soccer Potenza e Real Team Matera: i potentini devono assolutamente vincere e sperare che il Borussia perda al PalaCampagna per operare il sorpasso decisivo. Insomma, gli ultimi quaranta minuti di campionato saranno effervescenti per le compagini giovanili lucane, dominatrici indiscusse del Girone T. Al termine della sfida contro il Policoro, per il Rasulo Edilizia Bernalda si schiuderanno le porte dei play-off: al primo turno i rossoblù sfideranno la quarta classificata del Girone T e, anche qui, i giochi non sono ancora fatti visto che la posizione d’onore è contesa da Real Matera e Virtus Noicattaro. Un finale di regular season ancora da scrivere per il campionato nazionale Under 21, in cui il Rasulo Edilizia Bernalda ha saputo conquistarsi sin da subito un ruolo di assoluto protagonista, coronando il suo cammino vincente con la conquista della storica qualificazione ai play-off scudetto.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal

Il miracolo sportivo è compiuto: “Una salvezza storica che premia l’intera città”

Il Rasulo Edilizia Bernalda si gode la conquista della matematica certezza della permanenza in Serie B: il punto conquistato a Reggio Calabria, unito alla sconfitta interna del Sant’Isidoro contro il Cataforio, assicura ai rossoblù di Lucania il raggiungimento della salvezza nel girone G. Un risultato sicuramente storico per la società jonica, al primo anno in Serie B e inserita in un raggruppamento, quello calabro-siciliano, a dir poco complicato, con trasferte infinite e avversarie di altissimo livello tecnico. La salvezza, raggiunta a tre giornate dalla conclusione della regular season, sembrava assolutamente in salita se si pensa ai risultati del girone di andata: solo dieci i punti conquistati dalla truppa di Masiello, complice una serie infinita di sfortunati eventi che hanno caratterizzato il primo scorcio di Serie B. Il mercato invernale e i nuovi innesti hanno dato una svolta alle sorti della stagione e la salvezza è stata raggiunta attraverso eccellenti prestazioni lontano dal PalaCampagna, su tutte le vittorie ottenute sul campo di Cataforio, Sant’Isidoro, Cittanova, dirette concorrenti per la permanenza. “Non possiamo che essere soddisfatti di quanto la squadra ha dimostrato nel girone di ritorno – è il commento del patron Sanny Rasulo – Ci godiamo il raggiungimento di un obiettivo importante, che ripaga i sacrifici di una società che ha sempre creduto nella salvezza, anche quando la squadra era ultima in classifica. Si tratta di un risultato sportivo di grande spessore per Bernalda e per la Basilicata intera: abbiamo dimostrato di poter competere con realtà importanti, anche grazie ad un’organizzazione impeccabile e un lavoro sinergico tra dirigenza e staff tecnico. Insomma, come primo anno in un campionato nazionale, direi che abbiamo vissuto una grande esperienza, commettendo quegli errori fisiologici che ci hanno permesso di crescere e di diventare un sodalizio solido che, in futuro, vuole assicurare continuità e successi alla comunità di Bernalda”.
Raggiante anche il presidente Alfredo Plati che, dopo tre promozioni consecutive, si goda la salvezza al primo anno in Serie B della sua creatura: “E’ stata una stagione difficile, con tanti momenti complicati in cui siamo riusciti a restare uniti e a portare a casa un autentico miracolo sportivo. La squadra è stata rinforzata a dicembre e i nuovi innesti, con la loro qualità ed esperienza, hanno garantito quel salto di qualità che ci mancava. Sono felice perché in tanti ci davano per spacciati, ma noi, con la solita cultura del lavoro che ha contraddistinto il nostro percorso in questi anni, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo, ancora una volta, stupito tutti. Ora ci aspettano altre tre finali: la squadra ha voglia di vincere e di chiudere in bellezza una stagione che, in termini di emozioni, ha regalato tanto alla comunità bernaldese”. Il tecnico rossoblù Nicola Masiello parla della sfida contro la Polisportiva Futura, in cui la sua squadra ha sfiorato l’ennesimo colpaccio esterno: “È nella natura di un allenatore essere insoddisfatti. Se è pur vero che per il terzo anno consecutivo, dopo due promozioni, abbiamo raggiunto con largo anticipo l’obiettivo prefissato, resta il rammarico per una stagione iniziata con il piede sbagliato; nelle ultime due gare, poi, siamo stati raggiunti nel punteggio proprio sulle battute conclusive: mi rammarica aver perso quattro punti in questi ultimi piccoli capolavori sul campo che ci avrebbero proiettato in zona play-off, posizione assolutamente non pronosticabile ad inizio stagione. L’insoddisfazione non ci rende, ovviamente, ciechi: durante il girone d’andata abbiamo lungamente ballato tra l’ultimo e il terzultimo posto e non ci resta che essere fieri di quanto fatto nel girone di ritorno. Questa piccola insoddisfazione, maturata nei match contro Odissea e Polisportiva, ci rende soprattutto affamati per quello che potremo ancora fare nelle ultime tre gare”.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda