DIAZ BISCEGLIE – BERNALDA FUTSAL: 3-5. Missione compiuta e secondo posto per i rossoblu

D

Il Bernalda supera il Diaz Bisceglie in trasferta e conserva il secondo posto in classifica utile per una posizione privilegiata nella griglia play off. Non è stato un match semplice per gli uomini di Do Amaral di fronte ad una formazione, quella biscegliese, all’ultima spiaggia per conquistare i play out. I rossoblu, comunque, con una condotta accorta nel primo tempo e più intraprendente nella ripresa sono riusciti a piegare le resistenze puglesi. In evidenza tra i lucani Bidinotti, Caetano e il portiere Del Ferraro. Ora la prima sfida della semifinale play off sarà in casa dell’Altamura.

Cronaca. Nelle prime fasi del match i padroni di casa sono più intraprendenti e passano in vantaggio agli albori del match grazie ad un tap in vincente di Acquaviva, appostato sul secondo palo. Il Bernalda reagisce e perviene al pareggio con una staffilata rasoterra dalla media distanza di Bidinotti per 1-1. Gli ospiti aumentano il ritmo e alza il baricentro impegnando in un paio di occasioni il portiere avversario. Dall’altra parte il Diaz cerca la sortita in contropiede ma Gallitelli e compagni chiudono a dovere le maglie difensive. Il portiere biscegliese Giannantonio negli ultimi minuti del primo tempo è provvidenziale su Fusco. La frazione termina con il risultato di 1-1.

Nella ripresa il Bernalda passa in vantaggio con Bidinotti (assist di Caetano) che realizza 1-2. Gli ospiti insistono e sempre sull’asse Caetano-Bidinotti sfiorano il tris ma Angelo Cassanelli salva sulla linea la conclusione del bomber rossoblu Bidinotti che poco dopo impegna Giannantonio alla respinta. I lucani insistono: Fusco appoggia a Caetano cha dalla media distanza chiama alla ribattuta Giannantonio, sulla sfera si avventa Bidinotti, il quale calcia a botta sicura ma l’estremo locale si oppone ancora. L’estremo Giannantonio viene chiamato nuovamente in causa da Murò, innescato da un lancio proviente dalle retrovie di Bidinotti. Il Diaz si fa rivedere a metà tempo: Del Ferraro blocca il tiro di Vincenzo Cassanelli. Il Bernalda cala il tris al 10′: Bidinotti innesca la ripartenza dei rossoblu pescando Caetano, il quale scarica a Murò per 1-3. Il Diaz reagisce: Di Pierro impegna Del Ferraro alla parata. Il Bernalda è cinico e realizza la quarta rete grazie ad una pregevole triangolazione tra Bidinotti e Caetano, quest’ultimo insacca alle spalle di Giannantonio. Il tecnico Di Chiano si gioca la carta del quinto di movimento (Romero). I padroni di casa sono pericolosi proprio con Romero: Del Ferraro respinge. I lucani rischiano l’autorete con Murò ma Del Ferraro riesce a salvare in maniera prodigiosa. Ancora il portiere rossoblu sventa la minaccia su Acquaviva. Nel momento di maggiore pressione dei pugliesi, il Bernalda trova la rete grazie alla stoccata di Fusco da distanza siderale per 1-5. Il Diaz accorcia le distanze a due minuti dalla sirena: Angelo Cassanelli imbecca lo smarcato Di Pierro che realizza a porta sguarnita il 2-5. I padroni di casa chiudono all’attacco: Del Ferraro si oppone ad Angelo Cassanelli. Nulla può l’estremo bernaldese su Ferreyra che griffa la terza rete biscegliese a un minuto dal termine della contesa. Nella circostanza da segnalare un presunto fallo subito da Bidinotti non ravvisato dagli arbitri.

DIAZ BISCEGLIE: Giannantonio, Acquaviva, Belsito, Cassanelli Angelo, Cassanelli Vincenzo, Di Gregorio Francesco, Di Gregorio Pietro, Di Pierro, Ferreyra, Monterisi, Romero, Porcelli. All. Di Chiano

BERNALDA FUTSAL: Del Ferraro,Bidinotti, Lemma, Quinto, Laurenzana, Murò, Gallitelli, Grossi, D’Amelio, Bueno, Fusco. All. Do Amaral

Arbitri : 1^ Andrea De Luca di Paola, 2^ Di Benedetto di Lamezia Terme, cronometrista De Candia di Molfetta

Marcatori :primo tempoAcquaviva (BI), Bidinotti (BE); secondo Bidinotti (BE), Murò (BE), Caetano (BE), Di Pierro (BI), Ferreyra (BI)

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

BERNALDA FUTSAL, VERSO IL DIAZ. DEL FERRARO: “NIENTE CALCOLI C’E’ LA PROMOZIONE DA CONQUISTARE”


Ultima di campionato e verdetti finali per gli uomini di Do Amaral sul difficile campo di Bisceglie contro il Diaz (palla al centro alle ore 16:00). I rossoblu devono difendere il secondo posto in classifica dall’”assalto” del Traforo per conservare un posto privilegiato nella griglia play off. Sull’impegno di sabato e sui play off abbiamo ascoltato il portiere Leonardo Del Ferraro. La nostra intervista, però, inizia dalla gestione della sosta.

LA SOSTA. “Le pause sono sempre un aspetto negativo per le squadre. Abbiamo disputato un’amichevole contro il Real Rogit e siamo andati bene a mio avviso. Ovviamente la sosta può distrarre anche a livello mentale perchè i pensieri posso volgersi già ai play off, invece, c’è ancora una gara di campionato da disputare e dobbiamo essere concentrati su quella”.

VERSO IL DIAZ. Sarà una gara difficilissima contro un’avversario che punta a salvarsi, anzi credo che sia una delle più difficili in assoluto: ultima giornata in casa di una formazione che è all’ultima spiaggia per ottenere quantomeno i play out. Tra l’altro all’andata loro ci misero in difficoltà e riuscimmo ad avere la meglio solo nella ripresa”.

PLAY OFF. Non ho “preferenze” sull’avversario da affrontare ai play off anche perchè dobbiamo essere pronti ad affrontare e battere chiunque se vogliamo essere promossi. Per tale ragione se proprio devo indicare una squadra, gradirei incontrare subito il Traforo che sulla carta è la più forte. Una vittoria contro la principale antagonista caricherebbe di ulteriore consapevolezza e di motivazioni la squadra in vista della finale. Intanto dobbiamo pensare a sabato prossimo e a battere il Diaz. Questo è l’obiettivo più vicino al resto ci penseremo dopo. Non dobbiamo fare calcoli c’è una promozione da conquistare”.

UFFICIO STAMPA ADS BERNALDA FUTSAL

BERNALDA FUTSAL – FUTURA MATERA : 6-4. I rossoblu soffrono ma vincono in rimonta


Un derby senza un attimo di respiro e con tanti colpi a sorpresa è andato in scena al Palacampagna. Il Bernalda supera la Futura Matera per 6-4 ma i ragazzi di Do Amaral vedono il “baratro” dopo un primo tempo chiuso in svantaggio e una ripresa con continui ribaltamenti di risultato. Solo nell’ultima parte del match Bidinotti e compagni mettono in campo il cuore, la tecnica e l’esperienza per piegare un’arcigna Futura. In evidenza in casa rossoblu Bidinotti e Caetano tra i principali protagonisti della rimonta rossoblu e autori di tutte le reti bernaldesi con una tripletta a testa.

Cronaca. Il Bernalda si presenta con il seguente quintetto: Del Ferraro, Bueno, Bidinotti, Murò e Grossi. Risponde la Futura Matera con : Capozzi, Fabiano, Stigliano, Ramos e Contini.

Inizio gara in salita per il Bernalda che al 2′ incassa la rete: il rasoterra sul primo palo di Contini non lascia scampo a Del Ferraro per il vantaggio ospite. Risponde il Bernalda ma il destro di Murò viene deviato in corner da Capozzi che si ripete qualche istante dopo su Bueno. I padroni di casa mantengono costantemente in mano il pallino del gioco: al 9′ Capozzi devia in corner la bordata di Bueno. Al 12′ l’estremo materano si ripete sul destro di Bidinotti. Al 13′ il Bernalda reclama il penalty per un atterramento in area di Fusco. Dall’altra parte gli ospiti sfiorano il raddoppio in contropiede in due circostanze : nella seconda Gammariello tutto solo calcia oltre la traversa da posizione favorevole. Al 18′ il Bernalda vicino al pari: il diagonale di Bidinotti, sporcato da una deviazione avversaria, trova la deviazione di Capozzi ma Caetano si avventa sulla sfera e calcia a rete trovando la respinta sulla linea di una avversario. Non è finita perchè lo stesso Caetano riprende la palla e la mette in mezzo, dove Bidinotti manca di soffio l’intervento vincente in spaccata. Il primo tempo termina con il vantaggio della Futura.

Nella ripresa il Bernalda parte forte: Capozzi è ancora protagonista di un paio d’interventi salva risultato. Al 3′ il portiere materano devia sulla traversa la staffilata di Caetano. Al 4′ Capozzi è strepitoso sul tiro di Caetano. Pochi istanti più tardi la Futura raddoppia con un destro velenoso dalla media distanza di Fabiano. Al 5′ Contini colpisce la palla in area con un braccio e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto si presenta Caetano che si fa ribattere la conclusione da Capozzi ma sulla respinta il brasiliano è lesto a depositare in rete per 1-2. Il Bernalda insiste al 7′ il tiro di Gallitelli colpisce la traversa e sembra varcare la linea di porta ma gli arbitri non sono dello stesso avviso e lasciano proseguire. Pochi istanti dopo, però, è Bidinotti con un destro preciso a griffare il pari rossoblu. Al 11′, al culmine di un’ azione elaborata del Bernalda, Caetano si porta la palla sul destro e fulmina Capozzi per il 3-2. La Futura reagisce prepotentemente e ribalta il risultato in meno di un minuto: al 12′ con un preciso diagonale di Ramos e poco più tardi con una staffilata di Contini sotto l’incrocio per il 3-4. Al 14′ i padroni di casa pareggiano: Bueno scarica a Caetano che gira prontamente a rete con il pallone che si infila tra le gambe di Capozzi per il 4-4. Al 15′ il Bernalda torna il vantaggio: Caetano arma Bidinotti che in mezza girata insacca per il 5-4. Il Matera reagisce : Ramos impegna Del Ferraro alla respinta di piede. Al 16′ i rossoblu allungano ancora sull’asse Caetano – Bidinotti: il primo sempre in versione assistman arma il destro velenoso del bomber che sigla il 6-4, risultato con il quale termina il match.

BERNALDA FUTSAL: Del Ferraro,Bidinotti, Lemma, Figliuolo, Murò, Gallitelli, Grossi, D’Amelio, Caetano, Bueno, Fusco. All. Do Amaral

FUTURA MATERA: Capozzi,Di Pede Francesco Paolo, Contini, Perrucci, Coretti, Gammariello, Acquasanta, Caione, Fabiano, Ramos Rita, Stigliano, Di Pede Luca. All. Lamacchia

Arbitri : 1^ Schirone di Barletta, 2^ Tessa di Barletta, cronometrista Buzzacchino di Taranto

Marcatori : 2′ p.t. Contini (M); 4′ s.t. Fabiano, 5′ s.t. (rig.) Caetano (B), 7′ s.t. Bidinotti (B), 11′ s.t. Caetano (B), 12′ s.t. Ramos (M); 13′ s.t. Contini (M), 14′ s.t. Caetano (B), 15′ e 16′ s.t. Bidinotti (B)

Ammonito: Caetano (B), Contini (M)

Espulso: 13′ s.t. Lamacchia all. Futura Matera

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Bernalda Futsal, verso la Futura Matera. Gallitelli: “Affronteremo un avversario arrabbiato”


Due gare al termine del campionato, l’imperativo in casa Bernalda è vincere per conservare il secondo posto. Per Bidinotti e compagni è vietato distrarsi nelle ultime due sfide del torneo con Futura Matera in casa e Diaz Bisceglie, fanalino di coda, nell’ultimo atto della stagione regolare. Uno dei protagonisti indiscussi del stagione bernaldese è sicuramente il capitano Mario Gallitelli: poche parole e tanti gol in un’annata da incorniciare. Il Bernalda resta una squadra dalle spiccate qualità offensive ma non di rado ha palesato qualche difficoltà ad approcciare la gara subendo la rete iniziale: “Questo difetto – dice Gallitelli – è stato palesato già lo scorso anno e sinceramente non saprei quali siano le cause. E’ vero: prendiamo prima “lo schiaffo” e poi reagiamo. In ogni caso con il mister abbiamo parlato di questo aspetto e stiamo cercando di migliorarlo con tanto lavoro e applicazione soprattutto sotto l’aspetto psicologico”. Ora c’è il derby contro la Futura Matera (calcio d’inizio alle ore 16:00 al Palacampagna). Sull’incontro Gallitelli afferma: “Sabato ospiteremo una squadra molta arrabbiata per la sconfitta casalinga incassata nel turno precedente contro il Diaz. Loro hanno buoni giocatori tra cui spicca Osvaldo Stigliano ma ci sono altri elementi da non sottovalutare. In ogni caso noi ci faremo trovare pronti”. Il Bernalda è “condannato” a vincere le ultime due partite per avere la certezza di conservare il secondo posto: ”Siamo consapevoli delle nostre responsabilità – prosegue il laterale rossoblu– ovviamente dobbiamo vincere le prossime due gare per conservare la piazza d’onore ma non ci sentiamo sotto pressione per questo. E’ chiaro che non dobbiamo perdere punti per strada perchè il Traforo è sempre pronto a sfruttare i nostri eventuali passi falsi”. L’ultima battuta è sulla condizione atletica della squadra: “Posso affermare che fisicamente stiamo molto bene e siamo pronti per questi playoff!”

ORSA ALIANO -BERNALDA FUTSAL : 5-11. I rossoblu vincono un derby dai toni agonistici accesi


Il Bernalda conquista il derby nel PalaErcole di Policoro contro una pugnace e mai doma Orsa Aliano in una partita dai toni agonistici accesi. I ragazzi di Do Amaral anche nei momenti di gara più tesi riescono a mantenere la concentrazione opposti a un avversario che ha “venduto cara la pelle”. In evidenza in casa rossoblu Bidinotti, Caetano, Fusco e Gallitelli. I tre punti permettono al Bernalda di conservare il secondo posto del girone.

Cronaca. Il Bernalda si presenta con il seguente quintetto: Del Ferraro, Fusco, Bidinotti, Bueno e Murò. Risponde l’Orsa con : Bertoli, Regina, Patrick Dipinto, Cesar, Jimenez.

Il Bernalda parte forte: nei primi secondi di gara Murò impegna Bertoli e sulla ribattuta del portiere Bidinotti calcia oltre la traversa da buona posizione. Reagisce l’Orsa al 3′: Jimenez per due volte impegna Del Ferraro. E’ il preludio al gol dei padroni di casa: al 4′ il sinistro rasoterra di Patrick Di Pinto si insacca nell’angolo alla destra di Del Ferraro. Il Bernalda agguanta subito il pari: al 6′ Bidinotti dall’out mancino pesca sul secondo palo Gallitelli per il tap-in vincente dell’1-1. Gli ospiti insistono: Bertoli si oppone ai tentativi di Bidinotti e Fusco. Al 12′ Gallitelli calcia di sinistro, Bertoli respinge in tuffo. Al 14′ il Bernalda passa in vantaggio: Fusco, da azione partita da corner, tira di sinistro beffando Bertoli per 1-2. Poco dopo ci prova l’Orsa con Patrick Di Pinto, Del Ferraro para a terra mentre al 15′ Jimenez, solo davanti a Del Ferraro, conclude di poco al lato. Passano una manciata di secondi per il tris bernaldese: il chirurgico diagonale di Bidinotti non lascia scampo a Bertoli. L’estremo difensore dell’Orsa, però, si riscatta un minuto più tardi salvando la propria porta sui tiri di Bidinotti, Murò e Grossi. Al 18′, invece, è Del Ferraro a chiudere lo specchio della porta a Patrick Di Pinto. Passano pochi secondi per il poker del Bernalda: il passaggio filtrante di Bidinotti trova il tocco rapace di Grossi per 1-4. L’Orsa non ci sta: a 42” dalla sirena dell’intervallo Patrick Pinto calcia a rete, la traiettoria deviata da un avversario termina in rete per il 2-4, risultato con il quale le squadre vanno al riposo.

Ad inizio ripresa il Bernalda è subito pericoloso con Fusco ma Bertoli blocca. Al 3′ il Bernalda sigla il quinto gol: Caetano scarica a Bidinotti che sotto porta non sbaglia per il 2-5. Al 4′ i rossoblu allungano ancora: il diagonale dello scatenato Bidinotti supera Bertoli per il 2-6. Al 6′ l’Orsa accorcia le distanze: Jimenez recupera palla su Caetano e batte Del Ferraro in uscita con un preciso rasoterra per il 3-6. I padroni di casa avanzano il portiere Bertoli nella posizione di quinto di movimento. Al 7′ Bueno perde palla su un avversario e Gallitelli in area atterra Domenico Dipinto, l’arbitro assegna il penalty che Cesar trasforma per il 4-6. Pronta la risposta del Bernalda: al 8′ il preciso sinistro di Fusco si spegne nell’angolo alla destra di Bertoli per il 4-7. Al 9′ viene annullato un gol a Patrick Dipinto, nella circostanza rimane leggermente infortunato il portiere Del Ferraro. I locali protestano e ne paga le conseguenze Domenico Dipinto che viene espulso. Al 9′ Patrick Dipinto commette fallo su Caetano e l’Orsa già in bonus subisce il tiro libero. Nella circostanza Patrick Dipinto incassa il secondo giallo e viene espulso. Dal dischetto Gallitelli trasforma per il 4-8. Al 10′ Bertoli è prodigioso sul tiro ravvicinato di Murò ma pochi secondi più tardi Caetano scarica su Bueno, il cui diagonale rasoterra termina in rete per il 4-9. Al 12′ il Bernalda colpisce in ripartenza: Bidinotti per Caetano infila l’angolo per il 4-10. L’Orsa reagisce orgogliosamente : Cesar dalla media distanza batte Del Ferraro per il 5-10. Al 14′ Bertoli è strepitoso sulla conclusione violenta di Murò. Al 17′ Bertoli atterra Gallitelli in area e l’arbitro assegna il penalty. Dal dischetto Gallitelli calcia al lato. Pochi istanti più tardi i rossoblu segnano con Murò su assist dal fondo di caetano per il 5-11. Al 18′ Gallitelli viene atterrato da Rispoli: altro libero per gli ospiti con Caetano che tira al lato. Finisce con la vittoria del Bernalda che conserva il secondo posto nel girone.

ORSA ALIANO. Bertoli,Dipinto Patrick, Siviglia Gianni, Rispoli, Zaccagnino, Jimenez, Giordano, Dipinto Domenico, Cesar, Regina, Siviglia Fabio, Scharnovski. All. Siviglia Fabio

BERNALDA FUTSAL: Del Ferraro,Bidinotti, Lemma, Fanigliulo, Laurenzana, Murò, Gallitelli, Grossi, D’Amelio, Caetano, Bueno, Fusco. All. Do Amaral

Arbitri : 1^Doronzo di Barletta, 2^ Vallone di Crotone, cronometrista Cafaro di Sala Consilina

Marcatori : 4′ p.t. Dipinto Patrick (A), 6′ p.t. Gallitelli (B), 14′ p.t Fusco (B), 16′ p.t. Bidinotti (B), 18′ p.t. Grossi (B), 19′ 18” p.t. Dipinto Patrick; 3′ s.t. Bidinotti (B), 4′ s.t. Bidonotti (B), 6′ s.t. Jimenez (A), 7′ s.t. (rig.) Cesar, 8′ s.t. Fusco (B), 9′ s.t. (rig.) Gallitelli (B), 10′ s.t. Bueno (B) 12′ s.t. Caetano (B), 13′ s.t. Cesar (A), 17′ s.t. Murò (B)

Ammonito: Rispoli (A), Siviglia Fabio (A), Siviglia Gianni (A), Dipinto Patrick (A), Bertoli (A), Gallitelli (B)

Espulso: 9′ s.t. Di Pinto Domenico (A), 9′ s.t. Dipinto Patrick (A)

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Bernalda Futsal, verso l’Orsa. Murò: “Sarà una partita maschia”

Un’altra trasferta ostica attende i ragazzi di Do Amaral che sabato prossimo al Palaercole di Policoro (inizio alle ore 16:00) affronteranno l’Orsa Avis Borussia, avversario in cerca di punti salvezza. Non sarà facile per Gallitelli e compagni portare a casa i tre punti per consolidare il secondo posto in classifica tenendo a distanza il Traforo. Nel pre gara del derby abbiamo ascoltato la giovane ala-pivot rossoblu Salvo Murò.

VERSO L’ORSA. Il pivot siciliano svela le insidie del derby: “L‘Orsa è una squadra in cerca di punti per confermare la categoria e sicuramente venderà cara la pelle. Loro cercheranno di giocare al meglio. Mi aspetto una partita maschia dove nessuna delle sue squadre vorrà perdere ed entrambe punteranno a conquistare l’intera posta in palio. Noi siamo pronti per affrontarli”

LA PIAZZA D’ONORE. Dopo la sconfitta di Bisignano – continua il pivot – il nostro unico obiettivo è diventato il secondo posto che vogliamo conservare fino alla fine. Siamo consapevoli che sarà complicato ma siamo attrezzati per centrare il risultato. Ci stiamo allenando al meglio anche in vista dei playoff”

IL FINALE DI CAMPIONATO. “Ci restano le ultime 3 partite – dice Murò – da affrontare per conservare la seconda posizione. Saranno tutte gare toste e assolutamente da non sottovalutare come del resto quella che ci attende sabato prossimo”

IL BILANCIO PERSONALE. Il pensiero finale è dedicato al bilancio personale della giovane ala-pivot che è entrata nel cuore dei tifosi a suon di gol e prestazioni convincenti: “Tutto sommato dal mio arrivo qui a Bernalda penso che i risultati siamo stati soddisfacenti. Di sicuro c’è ancora tanto da lavorare per cercare di migliorare e aiutare la squadra nel miglior modo possibile. Cerco sermpre di dare il massimo negli allenamenti per farmi trovare pronto quando il mister mi chiama per entrare in campo. Il mio rapporto con lui è stato ottimo dall’inizio. Il tecnico Do Amaral ha tanta fiducia nei giovani e non ha problemi a metterci in campo concedendoci un buon minutaggio: questo rappresenta un ulteriore stimolo per noi. Il mister ci chiede tanto impegno e sacrificio; da parte nostra cerchiamo di ripagarlo”.

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL