A Taranto va in scena il Bernalda 2.0. “Concentrati e affamati per il nostro salto di qualità”

Vuole subito rialzare la testa il Rasulo Edilizia Bernalda che affronta la seconda trasferta consecutiva, stavolta in casa del New Taranto. I rossoblù di De Moraes, dopo i successi tra campionato e Coppa della Divisione, sono incappati nella sconfitta di Caserta contro i padroni di casa e cercano un pronto riscatto a partire dal match nella Città dei Due Mari. Per la sfida di Taranto saranno a disposizione anche gli ultimi arrivati in casa Bernalda, ovvero il portoghese Osvaldo Moreno, ex Acqua e Sapone, e l’ex Barletta Gaston Bueno, entrambi innesto di grande livello del mercato di riparazione rossoblù. “Sarà importante affrontare la sfida di Taranto mantenendo sempre la stessa intensità e rimanendo concentrati nei momenti salienti – commenta il laterale Mario Gallitelli, miglior realizzatore della squadra lucana con otto reti – A Caserta, dopo un buon primo tempo, nella ripresa non siamo riusciti ad esprimerci agli stessi livelli, su un campo comunque difficile e al cospetto di un team organizzato. Ora è il momento di rialzare la testa e cercare di cogliere un risultato positivo lontano dal PalaCampagna. Nella Coppa della Divisione abbiamo già affrontato il Taranto e la squadra di mister Reale si è dimostrata un osso duro, con una buona organizzazione di gioco, per cui sappiamo delle difficoltà che incontreremo al PalaFiom. Sono felice di aver iniziato la stagione nel migliore dei modi, nonostante qualche problema fisico e, in ogni gara, cerco di dare il mio contributo per raggiungere risultati positivi. Al di là del K.O. di Caserta, credo che la squadra stia crescendo ed è arrivato il momento di compiere quel salto di qualità che società e tifoseria ci chiedono e che meriterebbero. Gli innesti di Osvaldo Moreno e Gaston Bueno rappresentano rinforzi importanti per la nostra rosa e sono certo che, con le loro qualità, ci daranno una grossa mano per la nostra stagione”.
La sfida di Taranto sarà diretta da Pietro Vallone di Crotone e Francesco Mancuso di Vibo Valentia, mentre il cronometrista sarà D’Alessandro di Policoro: fischio d’inizio previsto alle ore 15.