Bernalda Futsal Story 2016. Il cammino verso la Serie B

Il 2016 è stato un anno storico per il Bernalda Futsal: la conquista della prima storica promozione in Serie B e l’esordio in un campionato nazionale sono sicuramente due momenti importantissimi di un percorso costellato di successi per i rossoblu di mister Masiello.

Il campionato di Serie C1, infatti, ha visto la compagine bernaldese tra le protagoniste principali, riuscendo a contendere la promozione diretta fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato. La sfida con il Medio Basento apre l’anno 2016 e per il Bernalda Futsal è subito tempo di osare: al PalaCampagna la capolista incappa nella prima sconfitta stagionale dopo una serie impressionante di trentuno vittorie consecutive. La partita è epica: dopo un iniziale vantaggio di tre reti, i basentani si fanno rimontare dai rossoblù di Masiello che si impongono grazie all’incornata vincente di Pelentir, portandosi a tre lunghezze dal duo di testa CMB Futsal e Futura Matera. Dopo la vittoria esterna contro Amici del Borgo che chiude il girone di andata, il Bernalda Futsal cade nella trasferta di Marconia e sembra dare il suo addio ai sogni di primato. Intanto la società ufficializza l’approdo in rossoblu del nuovo preparatore atletico Gianni Grieco.
La corsa della compagine jonica riparte dal successo interno contro il Gagliardi Potenza: i rossoblu inanellano altre due vittorie contro Or.Sa Aliano ed Essedisport Venosa, antipasti del big match contro il Futura Matera, in programma alla Tensostruttura.
Il match contro Rispoli e soci è tra i più appassionanti del campionato, con un Pelentir in grande spolvero che mette letteralmente in ginocchio i biancazzurri, mai domi e impegnati in un tentativo di rimonta annullato dalle parate del giovanissimo Alessandro De Pizzo. Il successo di Matera proietta la squadra jonica all’inseguimento del Medio Basento: Castrum Byanelli, Lions Potenza e Deportivo Salandra sono le altre vittime della striscia vincente bernaldese. La settima vittoria consecutiva contro il team materano permette ai rossoblù di balzare in vetta alla classifica: il primato dura solo una giornata, visto che i rossoblu incappano nella sconfitta di Trecchina contro il3P Valle del Noce, subendo il controsorpasso del Medio Basento. A due giornate dalla conclusione del campionato, il Bernalda Futsal affronta il big match di Grassano contro la capolista. La sfida che può decidere una stagione si chiude in parità (2-2), proiettando ogni verdetto agli ultimi sessanta minuti di campionato: la classifica vede in testa il duo CMB Futsal e Futura Matera con 51 punti, uno in più del Bernalda e il calendario pone all’ultima giornata il big match tra le due regine del campionato. I rossoblù vincono al PalaCampagna contro gli Amici del Borgo e assaporano il sorpasso decisivo fino a pochi istanti dalla conclusione del campionato: la partita di Matera, infatti, è bloccata sul risultato di parità, ma ad una manciata di secondi dalla fine il CMB piazza l’allungo decisivo e ‘condanna’ i bernaldesi alla seconda posizione in graduatoria che qualifica il team ai play-off nazionali. Le nuove avversarie sulla strada verso la Serie B si chiamano Olympique Ostuni e Gladiator Sant’Erasmo: la prima partita del triangolare si disputa al PalaGentile della Città Bianca e il Bernalda Futsal, al termine di sessanta minuti di grande coraggio, cede 4-3 , tradito da un autogol di Pelentir proprio sulle battute finali della sfida. Una settimana dopo è il turno del Gladiator Sant’Erasmo: i campani cedono nettamente al PalaCampagna e il Bernalda Futsal resta alla finestra per la sfida decisiva tra le due compagini, da disputarsi a Santa Maria Capua Vetere. La vittoria del Gladiator sui pugliesi sancisce la promozione diretta del team lucano in Serie B grazie alla differenza reti, premiando gli sforzi di una società, di uno staff e di una città che non hanno mai perso di vista l’obiettivo del salto di categoria.

To be continued…