Bernalda Futsal, verso la Finale play off. Caetano: “I nostri tifosi saranno il sesto uomo”


Siamo alla gara della verità per il Bernalda Futsal: l’epilogo di una stagione emozionante che potrebbe
coronare il sogno della cittadina lucana. La promozione in A2 è stato l’obiettivo dichiarato del club
rossoblu già dalla scorsa estate. Le difficoltà palesate ad inizio campionato non hanno scoraggiato la
dirigenza rossoblu, protagonista di un’autentica rivoluzione nella sessione di mercato autunnale. La
risalità in classifica grazie anche all’apporto di un tecnico carismatico e dall’esperienza internazionale
come Flavio Do Amaral hanno permesso a Bidinotti e compagni di terminare il torneo al secondo posto.
Poi la semifinale play off superata brillantemente ai danni dell’Altamura e infine sabato scorso al
PalaEventi la sconfitta per 3-1 contro il forte Traforo. Ora la “prova d’appello” nella finale di ritorno da
disputare in casa in un PalaCampagna che sarà sicuramente ribollente d’entusiasmo. Gli uomini di Do
Amaral credono nelle rimonta malgrado le difficoltà palesate in Calabria in occasione della partita
d’andata soprattutto in fase realizzativa. A suonare la carica per i rossoblu è Luiz Caetano, pezzo pregiato
del mercato di riparazione, “Il Traforo ha una bella squadra – dice il brasiliano – di sicuro loro hanno
sbagliato meno di noi sabato scorso. In gare di finale come queste prevale chi è più attento e concentrato
sui particolari come ha fatto il Traforo. Noi non dobbiamo assolutamente scoraggiarci perchè al
PalaEventi è finito solo il primo tempo della finale. Adesso abbiamo l’opportunità di giocarci le nostre
chance in casa nel nostro Palazzetto che sarà sicuramente pieno. Siamo tutti consapevoli che sarà una
partita difficile però io credo nel nostro gruppo e possiamo uscire vincitori raggiungendo il nostro
obiettivo. Vogliamo salire in A2 e faremo di tutto per conquistarla”. Sulla partita del PalaCampagna,
Caetano non ha dubbi: “Dobbiamo restare concentrati e approfittare di ogni occasione utile per andare
in gol. Non avremo Gaston (Bueno espulso nella gara d’andata per doppia ammonizione) ma questo deve
rappresentare uno stimolo ulteriore per noi. Dobbiamo vincere anche per lui e raggiungere la A2”. Il
messaggio finale è per i tifosi rossoblu che riempiranno in ogni ordine di posto il PalaCampagna : “Loro
rappresentano il nostro sesto uomo e ci daranno ulteriori motivazioni. Mi aspetto un Palazzetto pieno di
tifosi e colorato come in occasione della semificìnale contro l’Altamura. Il sostegno dei supporters
rossoblu sarà fondamentale per noi…Tutti insieme siamo più forti”