Il Bernalda Futsal tiene alta la concentrazione: “Salvezza più vicina, guai a distrarsi proprio adesso”

Dopo Real Rogit, Cataforio e Cittanova, è il Corigliano la quarta vittima del girone di ritorno del Rasulo Edilizia Bernalda, capace di dominare e superare il team calabrese, nonostante alcuni problemi logistici vissuti sul neutro di Salandra e diverse pesanti defezioni che hanno decimato il roster a disposizione di Nicola Masiello. Il Bernalda, infatti, ha giocato la sua prima partita lontano dal PalaCampagna, dopo la squalifica inflitta dal Giudice Sportivo alla struttura jonica: “Non è stato facile giocare senza il sostegno dei nostri tifosi, comunque presenti in buon numero anche a Salandra- spiega Sergio Rissi – La vittoria di oggi, contro una diretta concorrente, ci assicura un bel passo in avanti verso il nostro obiettivo stagionale: i nostri avversari erano sicuramente vogliosi di riscattare le turbolenze di questa settimana, ma hanno dovuto fare i conti con la nostra grande determinazione. Abbiamo condotto la partita dal primo all’ultimo minuto e sono molto felice per la mia crescita nelle ultime uscite: mi sto ambientando sempre più in un bel contesto come quello bernaldese. Speriamo di chiudere il discorso salvezza il prima possibile”. Altre tre reti nel tabellino marcatori e primato nella classifica cannonieri ben saldo per Carlos Alberto Da Costa: “Stiamo crescendo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Stiamo ripagando la fiducia della nostra società e dell’ambiente bernaldese, ma guai a pensare di essere già salvi: occorrono ancora punti per raggiungere la matematica certezza e dovremo regalare questa gioia il prima possibile, per poterci godere un finale di stagione tranquillo”. Il principale artefice del cambio di passo del team lucano è il tecnico pisticcese Nicola Masiello. “Non sono del tutto soddisfatto della prova dei ragazzi: potevamo chiudere la partita molto prima, in alcuni frangenti ci siamo complicati la vita da soli, commettendo errori che hanno tenuto in gioco i nostri avversari. I tre punti odierni sono sicuramente pesanti, perchè conquistati contro una diretta concorrente e in un momento di stagione decisivo. Nel primo tempo abbiamo offerto una prova sicuramente positiva, mentre nella ripresa siamo stati meno brillanti: dispiace dover giocare partite così importanti a cinquanti chilometri da casa e di non poter gioire con il nostro pubblico. Speriamo nell’esito del ricorso, intanto la nostra missione per la salvezza non è assolutamente conclusa: ci restano sei finali, da affrontare con la solita fame e grinta, anche perchè questo campionato ci ha insegnato che basta poco per cadere dall’Olimpo agli Inferi”.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal