Il Bernalda ha nel mirino l’esordio, De Moraes: “Attenzione al Taranto!”

Sulla sfida al New Team Taranto il tecnico afferma: “Affronteremo una squadra importante ed attrezzata alla luce anche degli investimenti che hanno effettuato nel corso del mercato, assicurandosi giocatori di esperienza e qualità come Dao”.

Il Bernalda è pronto per ricominciare a fare sul serio. Sabato al PalaCampagna arriverà il New Team Taranto per la prima giornata del campionato nazionale di serie B. Tre bucanieri da categoria superiore come Bidinotti, Bonfin e Rispoli a portare per mano un gruppo di giovani promettenti per ambizioso e all’avanguardia. Il tecnico Claudio De Moraes non ha dubbi sulla sua squadra: ”Abbiamo scelto – attacca – apposta un mix di gioventù ed esperienza con la ”scommessa” sui ragazzi bernaldesi. I giocatori più navigati saranno utili per la crescita dei nostri giovani interessanti. Il nostro obiettivo chiaramente è quello di vincere e stare ai vertici del campionato. La mia squadra deve possedere grinta e determinazione”.

Sull’esordio di sabato prossimo contro il Taranto della stella Dao, il tecnico afferma: ”Affronteremo una squadra importante ed attrezzata alla luce anche degli investimenti che hanno effettuato nel corso del mercato. Loro hanno fatto bene contro il Guardia Perticara in Coppa ed hanno un giocatore importante come Dao che ha calcato i parquet di serie A ed ha maturato tanta esperienza in Italia. In organico hanno altri giocatori validi che potrebbero metterci in difficoltà soprattutto nella gara d’esordio in campionato”. Sull’attesa dei tifosi e sull’aria che si respira a Bernalda in vista della gara, il tecnico dice: ”La gente era già appassionata lo scorso anno e l’entusiasmo è andato in crescendo. Qui al Sud, soprattutto in una città piccola come Bernalda, il pubblico è passionale. Questo non può che farci piacere. Facciamo questo sport per divertire il pubblico”.

Per quanto riguarda il campionato e le favorite alla vittoria finale: ”Ci sono tante squadre e credo ci sarà grande equilibrio. Da quello che ho potuto vedere già in Coppa Italia ritengo che ci sia il Traforo che punta su tanti calciatori italiani validi e ottimi italo-brasiliani. Poi ci sono Altamura e Bisignano. Comunque tutte le formazioni sono attrezzate e noi lo siamo per il vertice”.

 

Ufficio Stampa