Non basta il cuore al Bernalda Futsal. Cittanova corsaro al PalaCampagna

Un Rasulo Edilizia Bernalda decimato e privo di pedine importanti si arrende a quaranta secondi dalla sirena all’Edilferr Cittanova, alla prima vittoria nella sua storia in Serie B. Tre punti pesantissimi per la compagine calabrese che espugna Bernalda grazie ad una sfortunata autorete di Fusco e scavalca proprio i lucani nel girone G. I padroni di casa affrontano la gara più importante della stagione senza gli infortunati Montes e Grumiché e si affidano ai giocatori locali per tentare l’impresa. Il migliore in campo nel match del PalaCampagna è Salvatore Lo Gatto, portiere quarantasettenne del Cittanova in grado di parare l’impossibile dimostrando il suo estro ai circa mille spettatori assiepati sulle tribune del catino jonico. In avvio è proprio l’estremo difensore reggino ad intervenire sulle conclusioni ravvicinate di Da Costa e Margarita. Al 12’03” Napoli porta sorprendentemente i suoi in vantaggio finalizzando un’azione sugli sviluppi di un corner. Il Bernalda reagisce a pareggia pochi secondi dopo con il tocco sottoporta di Margarita lesto ad anticipare l’intervento di Lo Gatto. Il capitano rossoblù completa la rimonta un minuto dopo, finalizzando un contropiede micidiale partito dai piedi di Carlos Alberto. Sembra il segnale della riscossa per i lucani, ma al 17’42” Alampi approfitta di una dormita difensiva per impattare nuovamente il risultato. Sembra materializzarsi l’ennesimo pomeriggio sfortunato per il Bernalda che proprio sul gong della prima frazione fallisce l’occasionissima per chiudere in vantaggio: Gallitelli calcia ottimamente il tiro libero, ma l’arbitro non convalida il gol e fa ripetere; il secondo tentativo viene fallito dal laterale jonico che si lascia ipnotizzare da Lo Gatto. Nella ripresa non passano che 4′ e Monterosso riporta i suoi avanti, ma i locali rispondono immediatamente con il sigillo di Fusco. Il botta e risposta prosegue e i rossoblù, in forte calo fisico per il numero esiguo di giocatori a disposizione, centrano un palo clamoroso con l’ispiratissimo Margarita. Al 10′ Alampi vince una mischia e batte ancora De Brasi, con il Cittanova che si ritrova in vantaggio nel momento topico della contesa. Il Bernalda ha la forza per impattare nuovamente, stavolta con il tap-in sottoporta di Carlos Alberto. I rossoblù tentano il tutto per tutto, sospinti dal calore del pubblico di casa, ma a passare in vantaggio è ancora il Cittanova con l’accelerazione in banda di Alampi che sfugge a Gallitelli e fa secco il portiere di casa. Immediata la possibilità del pari per i bernaldesi, ma Carlos Alberto calcia malamente il tiro libero. Masiello si gioca la carta Ferrante: il classe 94′, all’esordio in Serie B, si fa trovare al posto giusto nel momento giusto e al 15’11” fa esplodere di gioia il PalaCampagna firmando il gol del 5-5. La partita si infiamma e il Bernalda si divora una serie infinita di occasioni, fermato dalla giornata di grazia del portiere avversario. De Brasi potrebbe portare i suoi sul +1 dal dischetto del tiro libero, ma il collega biancazzurro si esalta ancora e chiude la saracinesca. Quando tutto sembrava condurre ad un pari, ecco la giocata del brasiliano Demelo che calcia dalla banda e trova la sfortunata deviazione di Fusco per il gol del definitivo sorpasso. Al termine delle ostilità applausi del PalaCampagna ai propri beniamini e agli avversari, segnale di grande sportività per quanto visto in campo. Il Rasulo Edilizia Bernalda si mangia le mani per l’occasione sprecata e spera di recuperare alcuni dei suoi giocatori in vista della delicata trasferta di Corigliano, altro momento importante di una stagione che stenta a decollare.

TABELLINO
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Carella, Fusco, Margarita, Ferrante, Plati, Gallitelli, Lemma, Dilucca, Perdicchia, Da Costa. Allenatore: Masiello
EDILFERR CITTANOVA: Lo Gatto, Atri, Startari, Ribeiro, Guerrisi, Demelo, Alampi, Nava, Napoli, Oppedisano, Monterosso. Allenatore: Milano
ARBITRI: Aumenta e Cafaro di Sala Consilina CRONO: Massimo Petrocelli
MARCATORI: 12’03”pt Napoli, 12’27”pt, 13’26”pt Margarita, 17’42”pt, 10’03”st, 13’55”st Alampi, 4’31”st Monterosso, 5’01”st Fusco, 11’40”st Carlos Alberto, 15’13”st Ferrante, 19’30”st Demelo
AMMONITI: Fusco, Margarita, Lo Gatto, Startari, Demelo, Napoli