Non basta l’orgoglio a Rossano. Russo e Pizetta stendono il Bernalda

Non riesce il miracolo al Rasulo Edilizia Bernalda che cede con l’onore delle armi in casa dell’Odissea 2000 Rossano e inanella la quarta sconfitta consecutiva esterna: finora i rossoblù non sono riusciti a conquistare neanche un punto lontano dal PalaCampagna, ma la partita del PalaEventi era assai proibitiva per il roster di Masiello, giunto in Calabria con soli cinque calcettisti di movimento a disposizione e con ben tre atleti dell’Under 21 a completare l’organico. Nonostante i problemi, la compagine lucana ha ben figurato al cospetto della terza forza del campionato e in più di un’occasione ha rischiato di riaprire una partita che i padroni di casa non sono mai riusciti a mettere in ghiaccio. Pronti via e l’Odissea 2000 si porta in vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione: è Russo a battere De Brasi in mischia, punendo gli ospiti alla prima disattenzione. Il gol subito non pregiudica la prova di Caruso e compagni che pazientemente attendono nella propria metà campo gli avversari e tentano di sfruttare al meglio l’arma del contropiede, mentre in attacco il brasiliano Da Costa non riesce ad essere pungente come in altre circostanze. L’Odissea 2000, nonostante l’ampio roster a disposizione, non crea sostanziali pericoli e si carica ben presto di falli, ma il Bernalda non riesce a conquistare il tiro libero e il primo tempo si chiude sull’1-0. Nella ripresa i rossoblù tentano l’assalto già nei primi minuti, ma la sfortuna sbarra la strada a Margarita al minuto 5: il laterale bernaldese, infatti, sfiora il pari con una conclusione assai velenosa che centra il legno a portiere battuto. Il Bernalda spreca un’ottima chance e pochi istanti dopo cade ancora sotto i colpi di Russo che porta a due il vantaggio dei giallorossi di Sapinho. I rossoblù continuano a difendersi con ordine, ma non riescono a costruire con lucidità azioni offensive pericolose a causa del grande dispendio di energie e della panchina corta. Masiello schiera il portiere di movimento negli ultimi minuti di gioco, ma a pochi secondi dalla sirena i padroni di casa usufruiscono di un tiro libero a dir poco generoso che viene trasformato in maniera impeccabile dal carioca Pizetta. Non succede più nulla al PalaEventi e l’Odissea 2000, pur disputando una partita senza infamia né lode, ottiene i tre punti che le permettono di riprendersi il terzo posto in graduatoria scavalcando l’Assoporto Melilli. Il Rasulo Edilizia Bernalda, invece, resta impantanato nei bassifondi del gruppo G: mister Masiello può essere soddisfatto per la buona prova offerta in terra calabrese, ma nelle prossime sfide occorrerà racimolare punti pesanti, contando sui rientri di alcuni giocatori per restare in corsa nella lotta alla salvezza che, di sabato in sabato, si fa sempre più complicata.

TABELLINO
ODISSEA 2000 ROSSANO: Ferreira Fernandes, Sicilia, Ballesteros, Russo, Pizetta, Campana, Richichi, Scervino,Labonia, Mendes Kevin, Attadia, Sommario. Allenatore: Sapinho
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Carella, Perdicchia, Dilucca, Lemma, Da Costa, Ferrante, Margarita, Caruso, Sarubbi. Allenatore: Masiello
ARBITRI: Schillaci di Enna e Burletti di Ragusa. CRONO: Pipieri di Rossano
MARCATORI: 1’36”pt, 6’21”st Russo, 19’45”st Pizetta
AMMONITI: Scervino, Sarubbi, Campana, De Brasi.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal