Serie B, il punto sul Girone G

La diciannovesima giornata del Girone G riserva grandi sorprese, soprattutto nella zona più calda della classifica: mentre in testa continua il duello serrato tra Maritime Augusta e Real Cefalù (in settimana scontro diretto di Coppa Italia tra le due regine del girone), nella lotta per la permanenza il Rasulo Edilizia Bernalda fa un importante passo verso la salvezza, espugnando il campo della diretta concorrente Edilferr Cittanova. I lucani si impongono 7-5 e si portano a otto punti dal terz’ultimo posto, occupato proprio dai cittanovesi di mister Milano, dal Cataforio e dal Corigliano, la cui posizione si va sempre più compromettendo. La società del presidente Olivieri, infatti, dopo i fasti della Serie A1, ora sembra intenzionata a ritirarsi dal campionato: nel pomeriggio, infatti, il match tra i gialloneri e il Paola non si è concluso, a causa delle intemperanze dei tifosi locali nei confronti dell’arbitro. Il tabellone segnava 2-1 per la compagine di Paola quando la contestazione ha raggiunto lo scontro fisico con gli arbitri; probabilmente Salerno e soci avranno partita vinta a tavolino per decisione del Giudice Sportivo.
Vittoria di misura per la Polisportiva Futura che supera 1-0 la Lubrisol Regalbuto e si avvicina all’ultimo gradino valido per i play-off, ora distante due punti e occupato dall’Assoporto Melilli, sconfitto dall’Odissea 2000 5-3. Chiudono il quadro della diciannovesima giornata i successi delle corazzate Maritime Augusta (nove squilli al Real Rogit) e Real Cefalù, corsara a Palermo contro il Sant’Isidorio (6-0 il punteggio).
Turno di riposo per il Cataforio.