Un occhio sul… Real Rogit

Il Real Rogit è compagine di grande spessore per il campionato di Serie B: il team allenato da Leo Tuoto è al secondo anno di cadetteria. Nella passata stagione i bianconeri della famiglia Converso hanno ottenuto una prestigiosa qualificazione ai play-off nazionali vincendo la lotteria del girone G.
Nella puole promozione nazionale fatale il confronto con il Virtus Noicattaro, poi promosso in Serie A2.
La compagine bizantina schiera tra i pali il brasiliano Zamirton Castiglioni, mentre i giocatori di movimento di spicco sono Marco Metallo, ultimo del team bianconero, l’universale Pedro Orofino, Rodrigo Sperendio, Marcelo Henrique, lo spagnolo Ferreres, il connazionale ex Futsal Canosa Adrian Rueda e il talento calabrese Mario Cofone.
I bianconeri sono reduci da due stop di fila: Real Cefalù e Farmacia Centrale Paola,infatti, hanno reso l’avvio di stagione difficile per la compagine di Rossano Calabro, sicuramente vogliosa di rifarsi nella terza giornata del Girone G.

LA CITTA’ – Rossano è un comune italiano di 36 842 abitanti[1] della provincia di Cosenza in Calabria e risalente al XI secolo a.C, raggiunse il suo massimo splendore con l’Impero Bizantino che rese la città importante centro politico e amministrativo con l’appellativo di ‘Ravenna del Sud’.
Tra i luoghi di maggior interesse il Museo Diocesano, che ospita il Codex Purpureus Rossanensis, secondo molti il Vangelo miniato più prezioso del mondo, la cattedrale di Maria Santissima Achiropita e altri importanti edifici religiosi e civili che rendono la cittadina cosentina assai gradevole.

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal