Under 21 dai due volti si aggiudica il primo round contro il Policoro

Era la bestia nera del campionato per l’Under 21 del Rasulo Edilizia Bernalda e i rossoblù di mister Gallitelli hanno spezzato la striscia negativa: il Policoro, infatti, insieme allo Shaolin, era l’unica squadra ad aver battuto due volte il Bernalda nel corso della stagione, ma nell’andata dei trentaduesimi di finale gli jonici di Fortunato hanno dovuto soccombere 9-7 al PalaCampagna. In realtà, il passivo avrebbe potuto assumere ben altre proporzioni se l’Under 21 bernaldese avesse saputo amministrare con maggior attenzione il vantaggio di cinque reti, gettando alle ortiche l’occasione di ipotecare il passaggio del turno. E, invece, a Policoro sarà grande battaglia: mercoledì, infatti, il Borussia tenterà di ribaltare la situazione, mentre il Bernalda non potrà certamente cullarsi sugli allori, ma dovrà difendere e incrementare il vantaggio acquisito in gara 1. La partita sembra mettersi subito in discesa per i rossoblù, passati in vantaggio dopo 3′ grazie all’accelerazione devastante del venezuelano Gomez che fulmina Silletti in diagonale. Passa un minuto e gli ospiti pareggiano abbastanza casualmente con Patamia che, a seguito di una carambola in area di rigore, si ritrova la palla sui piedi per il più classico dei tap-in. Al 6’17” Musillo riporta avanti i suoi su schema da calcio piazzato e, dopo circa due minuti, il laterale di Bernalda si ripete con un tiro dal limite dell’area imparabile per Silletti. Il Rasulo Edilizia Bernalda è in pieno controllo della partita e va a segno a ripetizione, prima con l’italo-argentino Lodh Meric de Bellefon e poi con Gomez e Dilucca. I padroni di casa, in pieno controllo della partita, si caricano ingenuamente di falli e subiscono ben tre tiri liberi: il primo, calciato da Greco, viene intercettato da Carrieri che nulla può sugli altri due, finalizzati con il brivido da Giannace. La ripresa si apre con il contropiede vincente di Gomez, ma Giannace tiene a galla i suoi con un gol di potenza sugli sviluppi di una rimessa laterale. Il Bernalda torna ad imperversare nella metà campo avversaria e Perdicchia sfrutta il momento negativo degli avversari per siglare una rapida doppietta. Sul parziale di 9-4 accade l’impensabile e il Bernalda va letteralmente in difficoltà, subendo tre reti frutto dei tentativi di Lillo e Patamia, e rischiando di subire in più occasioni una rimonta che sarebbe stata clamorosa. Mercoledì andrà in scena il secondo round: il Bernalda andrà in campo con due risultati su tre a disposizione, ma occorrerà maggiore lucidità e determinazione per avere la meglio su un avversario come il Borussia Policoro che, ancora una volta, ha dimostrato di crederci fino all’ultimo istante di gara.

TABELLINO
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: Carrieri, De Pizzo, Lemma, Laurenzana, Perdicchia, De Bellefon, Musillo, Dilucca, Paradiso, Gomez, Parisi. Allenatore: Gallitelli
BORUSSIA POLICORO: Silletti, Bianco, Giannace, Lillo, Patamia, Mastrogiulio, Angelone, Greco, Zaccagnino, Regina, Cervone. Allenatore: Fortunato
ARBITRO: Agostinelli di Bari. CRONO: Ferra di Policoro
MARCATORI: 3’52”pt, 10’49”pt, 2’30”st Gomez, 4’50”pt, 14’32”st, 14’41”st Patamia, 6’17”pt, 8’36”pt Musillo, 9’05”pt Meric de Bellefon, 17’52”pt, 18’41”pt, 3’10”st Giannace, 4’58”st, 5’26”st Perdicchia, 12’54”st Lillo
AMMONITI: Lemma, Perdicchia, Greco. ESPULSO: Perdicchia per doppia ammonizione

Andrea Cignarale
Ufficio Stampa Rasulo Edilizia Bernalda Futsal