COPPA DIVISIONE. BERNALDA FUTSAL – CMB: 3-10. CUORE E GRINTA NON BASTANO AI ROSSOBLU

Il Bernalda esce sconfitto dal Palacampagna in Coppa Divisione per 3-10 contro la
quotata compagine del Sig Prestito CMB. I ragazzi di Masiello hanno onorato
comunque il confronto e la competizione di fronte ad un team di elevato livello
tecnico, ottime individualità, tanta corsa abbinata ad una buona organizzazione
tattica. In sostanza la categoria di differenza è emersa considerando anche le
aspettative del Signor Prestito CMB, squadra di A/2 che aspira al salto di categoria
puntando su 6 stranieri.
Il primo tempo tempo terminava 8-1 con gli ospiti cinici e capaci di capitalizzare
quasi tutte le occasioni costruite, mentre il Bernalda confezionava almeno una
quindicina di palle gol andando in rete solo con Bonfin in chiusura di frazione. In
considerazione anche della ammonizioni incassate dai rossoblu (Gallitelli E Bueno nel primo
tempo e Fusco nella ripresa) il tecnico Masiello ha preferito preservare i suoi uomini
migliori (Bidinotti in campo solo per 5 minuti) effettuando la rotazione dei dodici a disposizione.
Per tale ragione nella ripresa i lucani sono scesi in campo con i giovani locali
Lemma, Grossi, Di Lucca, Quinto e Laurenzana che hanno sopperito al maggiore
tasso tecnico degli avversari mettendo in campo cuore e grinta. La linea verde
bernaldese non ha assolutamente sfigurato, da segnalare l’ingresso del secondo
portiere D’Amelio al posto del più esperto De Brasi. Nella ripresa per il Bernalda
sono andati a segno Fusco e Bonfin che ha griffato la sua personale doppietta. Per il
Signor Prestito CMB, invece, tripletta di Zancanaro, doppietta di Lucas Vizonan e
reti di Sanchez, Vega, Castrogiovanni, Caruso e Ciampitti. Partita propedeutica al
Bernalda per trovare l’affiatamento di squadra e dare minutaggio ai ragazzi più
giovani. Non era lecito chiedere di più: ora fari puntati sul campionato e soprattutto
sulla gara di sabato al Palacampagna contro il Guardia Perticara.
UFFICIO STAMPA FUTSAL BERNALDA
Enrico Losito

Femminile: Al via la COPPA ITALIA REGIONALE

Primo appuntamento del Bernalda Futsal Femminile Martedì 16 Ottobre alle ore 19 al Palasport di Montagnola di Salandra valido per la Coppa Italia regionale.

Le rossoblù saranno ospiti dell’Ita Salandra nel primo appuntamento ufficiale della prima storia stagione per il Futsal Femminile bernaldese.  La gara sarà trasmessa in diretta streaming sulla nostra pagina Facebook.

https://www.facebook.com/bernaldafutsal/

Femminile: Alice Ferrara al Bernalda Futsal.

La società ASD Bernalda comunica di aver tesserato l’atleta Alice Ferrara, proveniente dal Pisticci.

La calcettista classe 2001 dichiara: “Mi sembra doveroso ringraziare il DS Francesco Solito, il Presidente e tutta la società per l’opportunità e la fiducia che mi è stata concessa per poter farte di questo progetto, l’obiettivo è crescere insieme, fare bene e magari cercare di coinvolgere ed appassionare il numeroso pubblico sempre presente agli appuntamenti sportivi che vedono impegnata la formazione maschile. Ho tanta voglia di migliorare e ho la fortuna di avere delle compagne forti e di esperienza, io ci aggiungerò impegno e sacrificio. L’augurio è quello di raggiungere i risultati prefissati dalla Società e di dare valore ad una realtà che può davvero creare grandi cose per il futuro.”

UNDER 19: Bernalda Futsal beffato dal Cataforio nel finale

Stecca la prima in casa la formazione Under 19 che ha ospitato il Cataforio Reggio Calabria. Dopo un avvio equilibrato sono stati i rossoblù a passsare in vantaggio con Quinto abile a colpire dalla distanza e a raddoppiare sempre con Quinto su azione personale. Nel finale del primo tempo due errori difensivi concedono il pareggio agli ospiti, prima Campolo è bravo a saltare il suo marcatore e a beffare D’amelio in uscita e poi Attinà sugli sviluppi di un calcio d’angolo a sfruttare la dormita difensiva dei bernaldesi insaccando dal limite dell’area. Si va al riposo sul 2-2. La seconda frazione vede il Bernalda fare la gara senza finalizzare le tantissime occasioni da rete, i calabresi sono più cinici e sfruttano due lacune difensive e in due minuti si portano sul 2-4 sempre con i solito Campolo e Attinà. I rossoblù continuano a fare gioco e trovano finalmente la via della porta prima con Russo, che in diagonale beffa il portiere avversario e poi con Laurenzana che su rigore acciuffa a 5′ dal termine un meritatissimo pareggio. Forcing bernaldese nei minuti finali, Figliolo e compagni cercano in tutti i modi di vincere la partita ma trovano di fronte il portiere avversario in stato di grazia. Quando la gara sembra ormai indirizzata verso il pareggio, in uno degli ultimi attecchi rossoblù, un rimpallo favorisce il contropiede di Attinà che mette a segno il vantaggio a meno di un minuto dalla fine. Bernalda non ci sta, riparte in attacco, Quinto defilato in area riceve palla e viene letteralmente abbattuto da un difensore avversario, ma il direttore di gara non è dello stesso avviso. Il Cataforio vince per 4-5

FUTSAL RUVO – BERNALDA FUTSAL: 4-2. LA DOPPIETTA DI GALLITELLI NON BASTA, GARA COMPLICATA NEL PRIMO TEMPO

Non basta al Bernalda il cambio dell’allenatore con il ritorno di mister Masiello e una
gara generosa per conquistare punti a Ruvo: il locali vincono per 4-2. Nelle pieghe
del match grava (oltre alle assenze per squalifica di Bueno, Bonfin e Margarita nella
fila lucane) il primo tempo nel quale i rossoblu incassano una rete a freddo al primo
minuto, il raddoppio di Mazzone al 10′ e il raggiungimento dei 5 falli che portano
Ruvo ad usufruire di due liberi, di cui uno realizzato dallo stesso Mazzone. Nella
ripresa i ragazzi di Masiello reagiscono con orgoglio e la doppietta di Gallitelli in
apertura di frazione rimette in discussione l’incontro. Ci pensa Mazzone al 13′ ad
allungare per Ruvo sul 4-2 finale.
Cronaca. Il Bernalda si presenta al “Palazzetto dello Sport” di Ruvo privo di Bueno,
Bonfin e Margarita, appiedati dal giudice sportivo ma in compenso recupera Fusco
rientrante da squalifica. Mister Masiello presenta un quintetto base con De Brasi,
Rispoli, Fusco, Gallitelli e Bidinotti. Nelle fila del Ruvo non recupera l’infortunato
Pellicani mentre rientra Mazzone dalla squalifica. Pronti via e i locali passano in
vantaggio Ballesteros sfrutta un passaggio in profondità per freddare De Brasi con
un preciso diagonale. Il Ruvo insiste e coglie qualche minuto dopo la traversa che fa
gridare al gol i tifosi locali. Con il passare dei minuti il Bernalda prende coraggio e
confeziona un paio di palle gol compreso il palo colpito da Bidinotti. Il Ruvo, dopo
alcune azioni da rete dilapidate da entrambe le parti, raddoppia al 10′ con Mazzone.
Il Bernalda raggiunge il bonus dei 5 falli falli e porta per ben due volte gli avversari
sul dischetto del tiro libero: il primo viene realizzato da Mazzone al 16′ mentre il
secondo termina oltre la traversa. Il primo tempo finisce con il risultato di 3-0 in
favore di Ruvo.
Nella ripresa reagisce il Bernalda che in pochi minuti rimette in discussione la gara
grazie alla doppietta di Gallitelli. Al 3′ il bomber rossoblu scarica un tiro violento che
colpisce in volto il portiere avversario prima di infilarsi sotto l’incrocio. Passano tre
minuti per la seconda marcatura lucana: lancio di De Brasi per Fusco che dal fondo
fa sponda di testa per Gallitelli che in tuffo la mette in rete per la seconda rete
lucana. I lucani credono nella rimonta ma ci pensa ancora Mazzone al 13′ a
realizzare il 4-2 per Ruvo griffando la sua personale tripletta. Nel finale di gara altra
tegola per Bernalda con l’espulsione per doppia ammonizione (il secondo cartellino
più che discutibile) di Rispoli. Negli ultimi spiccioli di gara mister Masiello si gioca la
carta del quinto uomo ma il forcing finale lucano non sortisce gli effetti sperati.
Vince Ruvo per 4-2.
TABELLINO
FUTSAL RUVO: Amoruso, Di Grumo, Lovino, Ciliberti, Campanale, Mazzone, Rubio
Miguel, Marquina Gonzales, Mastrolilli, Ballesteros Cristian, Mastropirro,
Guastamacchia. All. Piacenza
BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Bidinotti, Lemma, Rispoli, Laurenzana, Bonfin,
Gallitelli, Margarita, Grossi, D’amelio, Bueno, Dilucca. All. Masiello
Arbitri: 1^ Vallone di Crotone, 2^ Di Benedetto di Lamezia Terme; cronometrista
Lamanuzzi di Molfetta
Espulso: Rispoli (B)

Marcatori: 1′ p.t. Ballestreros (R ); 10′ p.t. , 16′ p.t. (tiro libero) Mazzone (R ); 3′
s.t., 6′ s.t. Gallitelli (B); 13′ s.t. Mazzone (R )
Ufficio stampa Bernalda Futsal
Enrico Losito

Bernalda Futsal: il nuovo allenatore è Nicola Masiello

L’ASD Bernalda Futsal è lieta di annunciare l’ingaggio di Nicola Masiello in qualità di allenatore della prima squadra. Tecnico giovane (classe ’82) ma con un notevole bagaglio di esperienza. Il club ha scelto un allenatore di sicuro affidamento che conosce benissimo la piazza avendo allenato nel triennio dal 2014 al 2017 conducendo i rossoblù dalla C2 alla B. Masiello, originario di Pisticci, inizia la sua carriera di allenatore giovanissimo nella stagione 2002-2003 con la Setac Pisticci allenaNdo sia la formazione maschile (fino al 2009) sia quella femminile (stagioni 2002-03 e 2008-09) in serie C1. Nel 2009-10 guida la Polisportiva C.S. Pisticci femminile sempre in C1. Nella stagione successiva arriva il salto di categoria: le sirene di Scanzano Jonico attirano le attenzioni del trainer lucano che ricopre di doppio ruolo di tecnico della formazione Under 21 della Libertas Scanzano e all. in 2^ della prima squadra in serie B accanto al mister Angelo Marchitelli. Nella stagione 2012-13 ha l’opportunità di tornare nella sua Città d’origine: alla guida della Polisportiva C.S. Pisticci (serie D) conquista la promozione in C/2 con la compagine maschile e, nella stessa annata, guida la squadra femminile in C1. Viene riconfermato la stagione successiva in entrambe le compagni: il team femminile raggiunge gli spareggi per andare in serie A. Gli ottimi risultati conseguiti vengono notati dal presidente rossoblu Alfredo Plati che lo chiama alla guida del Bernalda per una meravigliosa scalata in un’indimenticabile triennio: Masiello conduce il club dalla C2 alla B. Proprio in cadetteria (2016-17) la squadra lucana conquista 8^ posto. La passata stagione Masiello ha allenato in C1 il Futsal Senise. Queste le prime parole di mister Masiello dopo l’ingaggio: “Sono felicissimo di poter “ritornare a casa”. Bernalda non è il mio paese, ma è come se lo fosse. Il mio ritorno rappresenta forse la naturale continuazione di un percorso fantastico e costellato di grandi successi. In tre anni sulla panchina rossoblù abbiamo creato qualcosa di unico e oggi per me è un onore potermi risedere su quella panchina, a pochi passi dalla Curva Sud e da un pubblico così speciale. Ritrovo una squadra molto forte, ma che evidentemente ha bisogno di lavorare tanto per raggiungere quegli standard che la società e il sottoscritto pretendono. Il lavoro non mi ha mai spaventato e non ha spaventato le mie squadre, per cui sono certo che troverò un gruppo pronto a mettersi a disposizione e a sacrificarsi per questa maglia, per la città e per i tifosi. Ringrazio la società, il presidente Alfredo Plati e il patron Sanny Rasulo per aver creduto ancora una volta in me e nelle mie capacità: sento addosso la responsabilità per questa nuova avventura e avverto l’affetto dei tifosi verso il Bernalda Futsal per cui mi adopererò affinchè sia il campo a parlare e a portare a questa comunità i risultati sportivi che ci si attendono. Parafrasando la poetessa polacca Szymborska: “ascolta come mi batte forte il tuo cuore”. La Società augura al tecnico di raggiungere insieme gli obiettivi prefissati. Bentornato!

UFFICIO STAMPA ASD BERNALDA FUTSAL

Comunicato Ufficiale

ASD Bernalda Futsal comunica che il Sig. Claudio De Moraes è stato sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra. La decisione, seppure sofferta, è giunta al culmine di un’attenta riflessione e nell’ottica di dare una “scossa” positiva alla squadra. Si ringrazia mister De Moraes per la professionalità dimostrata e il lavoro svolto augurandogli le migliori fortune. A breve la società comunicherà il nome del nuovo tecnico

UFFICIO STAMPA BERNALDA FUTSAL

Enrico Losito

Bernalda Futsal-New Taranto: 5-6

Gara vibrante, nervosa e rocambolesca alla fine la spuntano gli ospiti

Al “PalaCampagna” accade di tutto in una partita accesa e senza esclusione di colpi: il Bernalda cerca di allungare il vantaggio nel primo tempo ma trova sulla propria strada il portiere avversario Ventimiglia e bomber Dao che tiene in corsa gli ionici. Nella rispresa le due espulsioni che faranno discutere di Bueno e Bonfin agevolano i pugliesi che allungano. Poi un finale thrilling con il Bernalda che agguanta il meritato pareggio con Rispoli ma il Taranto ha l’ultimo “colpo di coda” con Albano che griffa la sesta rete tarantina. Inutili gli ultimi assalti dei ragazzi di De Moraes che avrebbero almeno meritato il pari.

Cronaca. Il Bernalda si presenta con il quintetto: De Brasi, Bidinotti, Margarita, Bueno e Bonfin. Risponde il Taranto con: Ventimiglia, Lacatena, De Risi, Loconte, Dao. Passano solo 7” e il Taranto passa in vantaggio sul primo angolo della gara: il destro teso di Dao si insacca all’angolino basso per lo 0-1. La rete incassata scuote i ragazzi di De Moraes che però trovano sulla propria strada il portiere Ventimiglia autore di una paio d’interventi decisivi. Taranto non sta a guardare: al 7′ Bonfin salva sulla linea un tiro a colpo sicuro del tarantino Albano al culmine di una contropiede ben orchestrato dagli ospiti. Al 8′ Bernalda vicino al pareggio: la staffilata mancina di Gallitelli si stampa sul palo. Pochi istanti più tardi, invece, è il portiere ionico Ventimiglia a deviare in maniera provvidenziale. Il Bernalda agguanta il pareggio al 9′ grazie al destro dalla media distanza di bomber Gallitelli sugli sviluppi di un corner. I padroni di casa insistono sfiorando la rete del sorpasso, mentre Taranto resta insidioso in ripartenza. Al 13′ il Bernalda usufruisce di un penalty per il fallo di Ventimiglia su Bonfin. Dal dischetto Gallitelli calcia in maniera potente ma Ventimiglia è superlativo a respingere. Pochi istanti più tardi i locali recriminano un altro rigore per un presunto fallo dello stesso Ventimiglia su Gallitelli. La gara si accende: Taranto sfiora la rete con Loconte in contropiede, mentre pochi istanti più tardi in una mischia in area tarantina la palla viene colpita da Bonfin ma un difensore pugliese salva sulla linea. Al 15′ Dao calcia da pochi passi dalla porta lucana, De Brasi si oppone. Al 16′ la pressione dei lucani viene premiata: De Risi la mette in mezzo, Lacatena la devia in modo rocambolesco nella propria porta per il 2-1. Il Taranto non ci sta: Dao coglie il palo. Passa una manciata di secondi ed il Bernalda cala il tris: Il “missile” di Gallitelli si insacca nell’angolino per il 3-1. Il Taranto reagisce: al 18′ Dao sugli sviluppi di un angolo sigla la seconda rete ionica. I pugliesi insistono: De Brasi si oppone due volte nella stessa azione a due tentativi ravvicinati di Dao. Allo scadere della frazione il Taranto usufruisce di un tiro libero concesso per il raggiungimento del bonus falli del Bernalda. De Brasi, però, ipnotizza De Risi e respinge. Il portiere del Bernalda è prodigioso negli ultimi istanti del tempo quando devia una paio di conclusioni degli ionici. La prima frazione termina 3-2 per i lucani.

Al inizio della ripresa il Taranto pareggia: De Risi scarica a Dao per il tap in vincente sotto porta per il 3-3. Al 3′ gli ionici operano il sorpasso: fulminea ripartenza : Lacarbonara la mette sul secondo palo per Bottiglione che deposita in rete per il 3-4. Al 4′ Bueno incassa il secondo giallo per un fallo su Bottiglione e viene espulso lasciando il Bernalda in dieci. Al 5′ anche Bonfin incassa il secondo giallo per una presunta simulazione lasciando il Bernalda in tre uomini. Al 5′ i pugliesi sfruttano la doppia superiorità numerica: Loconte scarica a Lacatena per il 3-5. Gli ospiti, prima del ritorno alla parità numerica, vanno vicini alla sesta marcatura: Loconte coglie il palo. Il Bernalda è vivo: al 8′ staffilata di Rispoli dalla lunga distanza per la quarta rete lucana. Gli ultimi minuti sono vibranti con rapidi capovolgimenti di fronte e occasioni da entrambe le parti. Al 15′ il Bernalda incassa la terza espulsione per un intervento da dietro di Margarita su Bottiglione: l’arbitro sventola il rosso al giocatore lucano. Si crea un parapiglia e a pagarne le conseguenze è lo stesso Bottiglione che viene espulso: le squadre giocano 4 contro 4. Al 16′ il Bernalda perviene al pareggio: il destro di Rispoli viene respinto da Ventimiglia ma Bidinotti è lesto a raccogliere ed insaccare il 5-5. La gioia lucana dura una manciata di secondi perchè Albano sigla il nuovo vantaggio per Taranto approfittando della superiorità numerica della sua squadra. Negli ultimi minuti il Bernalda gioca con il quinto uomo ma la pressione finale lucana trova un super Ventimiglia che chiude ogni varco. Vince il Taranto per 6-5.

TABELLINO

BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Bidinotti, Lemma, Rispoli, Laurenzana, Bonfin, Gallitelli, Margarita, Grossi, D’amelio, Bueno, Dilucca. All. De Moraes

NEW TARANTO: Ventimiglia, Lacarbonara, Bolognini, Loconte, Mero, l’Ingesso, De Risi, Bottiglione, Masiello, Dao, Albano, Lacatena. All. Susco

Arbitri: 1^ Salerno, 2^ Baralov, cronometrista Coviello

Ammoniti: Bonfin, Bueno, Bidinotti per il Bernalda; Lacatena per il Taranto

Espulso: 4′ s.t. Bueno (B), 5′ s.t. Bonfin (B), 15′ s.t. Margarita (B), 15′ s.t. Bottiglione (T)

Marcatori: 1′ p.t. Dao (T), 9′ p.t. Gallitelli (B), 16′ p.t. (aut.) Lacatena (B) 17′ p.t. Gallitelli (B), 18′ p.t. Dao (T), 1′ s.t. Dao (T), 3′ s.t. Bottiglione (T), 5′ s.t. Lacatena (T), 8′ s.t. Rispoli (B), 15′ s.t. Bidinotti (B), 16′ s.t. Albano (T)

Ufficio stampa Bernalda Futsal

Enrico Losito

DIRETTA STREAMING SU ANTENNA SUD

La società comunica che la gara odierna sarà trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma ANTENNA SUD e in doppia replica settimanale sul canale 174 ANTENNA SUD EVENTI. Di seguito troverete il link per collegarvi alla diretta. Un ringraziamento particolare al nostro Main Sponsor RASULO EDILIZIA che ha permesso la trasmissione in diretta dell’evento.

link alla diretta : http://www.antennasud.com/streaming/