Bernalda Futsal, verso il Città di Melilli. il presidente Grieco: “Sarà un crocevia importante per la nostra squadra”

Due successi e un pareggio nelle ultime tre gare per il Bernalda Futsal, risultati utili per fornire smalto e verve alla classifica ma “guardia alta” perché le insidie sono dietro l’angolo. Equilibrato ma rinfrancato appare il presidente rossoblu Franco Grieco che afferma: “La squadra è sicuramente in crescita e si avverte un atteggiamento positivo nell’affrontare le gare. C’è un gruppo unito che punta sempre alla vittoria. Ci dispiace per il pari interno con il Cataforio: siamo stati condannati da alcuni episodi e credo che sia stata l’unica delle tre partite che abbiamo affrontato sottotono. I nuovi acquisti? Si sono inseriti benissimo nell’organico. Il mister e gli atleti stanno lavorando bene dunque dobbiamo continuare nel modo giusto nella direzione intrapresa poi i risultati aiutano sempre a dare ulteriori motivazioni alla squadra”. Il giovane dirigente bernaldese volge lo sguardo “oltre la siepe” parlando di futuro…Non troppo prossimo: “Il progetto Bernalda Futsal è a lungo termine. Questo è un anno di transizione. Come dirigenza affrontiamo questa categoria per la prima volta. Il livello è salito notevolmente rispetto agli anni scorsi quando militavamo in B. Per noi non conta al momento il riscontro numerico della classifica attuale; l’intento è quello di porre delle solide basi per il futuro e migliorarci ancora. Con il tempo acquisiremo maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. Non dobbiamo dimenticare che siamo una matricola”. Adesso la seconda trasferta consecutiva in Sicilia, per Gallitelli e compagni sabato prossimo ci sarà il Città di Melilli con l’obiettivo di riscattare la sconfitta subita nella gara d’andata: “Abbiamo una trasferta difficile contro una squadra ostica. Per quanto mi riguarda è un crocevia importante. Di sicuro abbiamo le qualità per portare a casa i tre punti. Un risultato positivo a Melilli rafforzerebbe le nostre consapevolezze e potremo pensare anche a un campionato diverso rispetto a quello che abbiamo visto finora. Siamo una matricola ma vogliamo vivere il resto della stagione da protagonisti”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Bernalda Futsal, Lemos: “Campionato strano con una classifica bugiarda

Uno degli uomini più positivi di questo inizio di stagione in casa Bernalda, lui è Tiago Lemos: imprendibile “scheggia” italo-brasiliana con licenza di segnare. Buono, al momento, il suo campionato che ha convinto la dirigenza bernaldese a riconfermarlo anche dopo la mini rivoluzione del futsal mercato invernale: “A livello fisico – afferma Tiago – mi sento molto bene; forse è il migliore momento della stagione. Per quanto riguarda la squadra, malgrado sia cambiata profondamente, l’atteggiamento è sempre quello di dare il 100%”. Un torneo “falsato” dall’emergenza del Covid-19 con un calendario frastagliato che attualmente non ha fornito la piena contezza delle reali forze delle compagini in gioco: “La classifica è strana – prosegue l’italo-brasiliano- soprattutto se guardiamo alle nostre spalle: quest’anno però è così, ci sono tante partite da recuperare e la classifica è un po’ bugiarda. Facciamo il nostro meglio, del resto stiamo vivendo un buon momento. Pensiamo già a sabato prossimo perché sarà un’altra battaglia”. A proposito della gara di sabato prossimo, per i ragazzi di mister Cipolla, ci sarà l’impegnativa trasferta (la seconda consecutiva in Sicilia) contro il Città di Melilli, una delle formazioni più importanti del girone: “Sarà una delle trasferte più difficili contro una grande squadra, del resto lo abbiamo visto già all’andata che il Melilli è un team tra i più forti del girone. Tra l’altro è molto temibile in casa. Per questo dobbiamo cercare di stare attenti dall’inizio per non passare in svantaggio altrimenti diventerà difficile. Noi stiamo lavorando al meglio in settimana, sarà dura ma ci proveremo”. Il pensiero finale è un auspicio unito a una genuina umiltà: “Cerco di migliorarmi di partita in partita, il mister ci sta dando una grande mano. Io cerco sempre di imparare dai miei compagni di squadra”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

GEAR SIAZ PIAZZA ARMERINA – BERNALDA FUTSAL: 1-8. I rossoblu corsari in Sicilia

Convincente vittoria in trasferta per il Bernalda Futsal che espugna il “PalaFerraro” di Piazza Armerina superando per 8-1 la Gear Siaz al culmine di un match incanalato dai ragazzi di Cipolla alla fine del primo tempo, concluso con un perentorio 3-0 grazie alla rete di Murò e alla doppietta di Schacker. Nella ripresa i rossoblu riuscivano ad allungare per merito della doppietta di Fusco, l’autorete di Favero e i gol di Lemos e Timm inframezzati dalla rete della bandiera di Soares. 

Cronaca. Il Bernalda si presenta con il seguente quintetto iniziale: Timm, Bocca, Murò, Saponara e Borges. Dall’altra parte la Gear con lo star five composto da: Castronuovo,  Favero,  Bruno,  Ze Renato, Soares.

Dopo le prime fasi di studio, il Bernalda diventa intraprendente con le conclusioni dalla distanza di Bocca, parata di Castronovo, e Saponara (palla oltre la traversa). Gli ospiti sono ancora pericolosi in ripartenza: Castronuovo chiude in uscita un’incursione di Bocca. Poco dopo l’estremo siciliano respinge una conclusione dalla distanza di Lemos, mentre il destro di Schacker sorvola la traversa. Passano pochi istanti per un nuovo intervento del portiere Castronuovo su Amzil. Si scuote la Gear che chiama alla respinta Timm in quattro occasioni in rapida sequenza con: Russo, Soares e Tamurella (due volte) sempre dalla media distanza. Il Bernalda, però, reagisce al break siciliano con il sinistro di Saponara disinnescato da Castronuovo. Il gol rossoblu è nell’aria e giunge grazie ad una ripartenza di Lemos, il suo diagonale coglie il palo ma sulla sfera si avventa Murò che deposita in rete per lo 0-1. La Gear cerca il pari ma Timm è prodigioso in un paio di circostanze in particolare sul tap-in ravvicinato di Soares. Il Bernalda prova a raddoppiare con Amzil: Castronovo si rifugia in angolo. Il portiere siciliano è miracoloso sul destro velenoso di Lemos. Nel finale di frazione il Bernalda allunga prima su tiro libero realizzato magistralmente da Schacker che la piazza sotto l’incrocio per lo 0-2. Passano una manciata di secondi per il tris bernaldese sempre con Schacker che raccoglie una corta respinta di Castronovo (su tiro ravvicinato di Murò) per depositare in rete lo 0-3, risultato con il quale le squadre vanno al riposo. 

Nella ripresa il Bernalda continua a sviluppare buone trame di gioco: la quarta segnatura giunge grazie a Fusco che ruba palla ad un avversario, si invola verso la porta e fredda Castronovo. Dopo una manciata di secondi i rossoblu realizzano la cinquina: Fusco recupera palla e scarica ad Amzil, il quale la mette al centro chiudendo il triangolo con il difensore che deposita in rete per lo 0-5. La Gear prova a reagire e, sfruttando un errore in fase di costruzione dei lucani, riesce a realizzare la rete con Soares per 1-5. I siciliani si giocano la carta del quinto di movimento e gli ospiti cercano la via della rete in numerose circostanze. Il gol è nell’aria e lo realizza Lemos che chiude al meglio una triangolazione con Schacker per 1-6. La settima marcatura giunge sulla pressione di Murò che mette in difficoltà Favero, il quale insacca nella propria rete per 1-7. L’ultima rete bernaldese viene realizzata da Timm: l’estremo difensore recupera la sfera e da distanza siderale insacca per 1-8 finale. 

GEAR SIAZ PIAZZA ARMENINA: 1 Amato, 9 Ze Renato, 10 Tamurella, 11 Russo, 12 Muscara, 13 Favero, 14 Farinato, 20 Soares, 21 Bruno, 23 Falcone, 29 Goulart, 31 Castronovo. All. Troia

BERNALDA FUTSAL: 2 De Pizzo, 4 Amzil, 5 Schacker, 6 Borges, 7 Lemos, 8 Murò, 11 Bocca, 12 Damelio, 18 Timm, 22 Fuscio, 23 Quinto, 25 Saponara. All. Cipolla

Arbitri: 1ˆ Lupo di Palermo , 2^ Certa di Marsala , cronometrista Schillaci di Enna

Ammoniti: Fusco (B), Schacker (B)

Marcatori: 13’:12’’ p.t. Murò (B), 19’:21’’ (tiro libero) e 19’:30’’ p.t. Schacker (B), 7’:30’’ e 7’:45’’ s.t. Fusco (B), 8’:20’’ s.t. Soares (G), 15’:40’’ s.t. Lemos (B), 15’:50’’ s.t. aut. Favero (B), 16’:51’’ s.t. Timm (B)

Ufficio stampa Bernalda Futsal

Bernalda Futsal, verso la Gear Siaz Piazza Armerina. Murò: “Insidia campo piccolo ma niente scuse”

“Sabato scorso abbiamo cercato di vincere la gara fino alla fine dando il 100% come sempre ma questo non è servito, dunque abbiamo bisogno di alzare l’asticella e dare il 110%”. Queste le parole dell’ala-pivot rossoblu Salvo Murò a commento del pari del Bernalda Futsal contro il Cataforio. Un punto che ha lasciato l’amaro in bocca agli uomini di mister Cipolla alla luce delle opportunità dilapidate nel corso del match: “Abbiamo avuto – prosegue Murò – tante occasioni nella seconda parte di gara ma non siamo stati abbastanza cattivi e precisi per portare la partita a casa”. Una condizione in crescita per il giovane siciliano come testimonia la tripletta realizzata contro il Messina nel recupero infrasettimanale della scorsa settimana: “L’arrivo del mister sta facendo crescere un po’ tutti, vista la sua esperienza; sicuramente io sto migliorando in fase difensiva e nell’organizzazione del gioco. L’obbiettivo è quello di migliorare su altri aspetti. Sto cercando di diventare un giocatore completo e di conoscere il gioco nel migliore modo possibile”. Ora l’impegno di sabato prossimo nella sua terra: la Sicilia. Infatti i lucani affronteranno l’ostica trasferta con la Gear Siaz Piazza Armerina. Gara dall’alto tasso di difficoltà anche per il parquet dalle dimensioni ridotte: “Il match in Sicilia sarà molto simile a quello di sabato scorso, quindi stiamo lavorando al massimo sotto tutti i punti di vista per non commettere gli stessi errori della gara contro il Cataforio. Il campo di sabato sarà molto più piccolo rispetto al nostro ma non vogliamo accampare attenuanti. Siamo una squadra con ambizioni importanti e quindi non ci devono essere scuse: da qui alla fine della stagione saranno per noi tutte delle finali cercando di conquistare più punti possibili. Alla fine tireremo le somme e vedremo dove saremo in classifica”.

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Bernalda Futsal, il direttore generale Mazzei: “Adesso avremo un tour de force, ogni partita è una battaglia”

Un pari che lascia l’amaro in bocca, quello colto dal Bernalda Futsal al “PalaCampagna” contro il Cataforio. E’ il direttore generale rossoblu Giuseppe Mazzei a commentare la partita di sabato scorso: “Eravamo reduci dall’ampia vittoria contro il Messina, gara disputata dopo un mese e mezzo d’inattività. Ci siamo ritrovati a giocare due partite in quattro giorni. Questo ha influito sulla resa atletica della squadra, abbiamo subito un lungo stop che non ci ha aiutato per il ritmo gara che è l’aspetto più importante. Il pareggio è figlio di nostre disattenzioni nella fase finale delle azioni offensive. Diciamo che siamo stati poco cinici; ad ogni buon conto loro sono stati bravi a chiudersi bene in difesa, tra l’altro il loro portiere ha compiuto degli ottimi interventi. A questo bisogna aggiungere una buona dose di sfortuna: abbiamo colto un palo e una traversa. In ogni caso ci può stare di pareggiare una partita del genere. Comunque meriti anche al Cataforio che ci ha creduto fino alla fine. Negli ultimi 5 minuti del match abbiamo incassato il gol del pari e non siamo riusciti a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto nel finale”. Il dirigente bernaldese parla anche delle due reti incassate contro i calabresi: “La prima rete era viziata da un fallo su un nostro giocatore che non è stato fischiato, mentre la seconda è scaturita da una punizione assegnata che era quantomeno dubbia. Dobbiamo stare attenti in tutte le occasioni e non bisogna mollare mai”. La squadra è stata profondamente modificata dal futsal mercato invernale, Mazzei valuta le operazioni effettuate e non esclude apriori ulteriori sorprese: “La società è vigile sul mercato ma ritengo che la squadra sia competitiva e composta da grandi giocatori e ottime persone. Diciamo che oggi devono solo acquisire il ritmo gara che arriverà”. Il futuro prossimo presenta un calendario ricco d’impegni per i rossoblu: “Adesso avremo un “tour de force”, ogni partita è una battaglia perché non ci sono squadre cuscinetto e con tutti i recuperi che dovremo disputare di sicuro troveremo la quadra. Sono convinto che il lavoro del mister e dei ragazzi alla lunga pagherà. Arriveranno tempi migliori e a breve rientreranno Saponara e Gallitelli: concedere due atleti agli avversari non è poco perché costringe la nostra squadra ad alti minutaggi. Sarà importante anche il loro ritorno: Saponara riprenderà in settimana, mentre per Gallitelli dovremo aspettare qualche giorno in più”. Sabato prossimo i lucani affronteranno la trasferta siciliana contro la Gear Siaz Piazza Armerina. Un’altra gara dall’alto coefficiente di difficoltà come afferma Mazzei: “Sarà un match diverso rispetto a quello disputato all’andata in quanto il Bernalda era un’altra squadra sia negli uomini che nella guida tecnica. Tra l’altro quella partita non riuscimmo a vincerla, malgrado il dominio territoriale, per merito dei nostri avversari che sfruttarono le nostre disattenzioni. Sarà una gara difficile contro una squadra che si è rinforzata durante il periodo natalizio con degli innesti di spessore e d’esperienza. Giocheremo in un terreno piccolo e vedremo come si comporterà la nostra squadra su un parquet di dimensioni ridotte. Andremo lì per conquistare la vittoria”.

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

BERNALDA FUTSAL – CATAFORIO: 2-2. I rossoblu nel finale mancano più volte il gol vittoria

Una partita rocambolesca per il Bernalda Futsal che pareggia 2-2 al “PalaCampagna” contro il Cataforio: tante emozioni con i ragazzi di Cipolla costretti a recuperare lo svantaggio iniziale, la doppietta di Borges portava i lucani avanti nel punteggio, ma Modafferi ristabiliva la parità nell’unica occasione utile del secondo tempo.

Inutili gli assalti finali del Bernalda che non riusciva a trovare la rete del successo malgrado la superiorità numerica (espulsione per doppia ammonizione di Modafferi) e un tiro libero calciato da Bocca addosso al portiere Parisi.

Cronaca. Il Bernalda si presenta con il seguente quintetto iniziale: Timm, Bocca, Fusco, Lemos e Borges. Dall’altra parte il Cataforio con il seguente undici iniziale: Parisi, Scopelliti, Labate, Durante, Modafferi. 

Il Cataforio parte bene impensierendo la difesa bernaldese; i calabresi passano in vantaggio sfruttando un non fischio arbitrale dopo un netto fallo di Dueante su Muró, il Reggino si infila poi nelle maglie difensive bernaldesi e mette in rete superando Timm. Il Bernalda prova ad agguantare il pari: in una mischia in area Murò viene anticipato da Parisi, mentre Bocca ci prova dalla distanza con Parisi che respinge. I rossoblu riescono a pareggiare in chiusura di frazione: Amzil pesca in area Borges che batte l’estremo avversario per 1-1, risultato con cui le formazioni vanno al riposo.

Nella ripresa il Bernalda ci orova: Lemos dalla distanza impegna Parisi che devia in corner. I calabresi sfruttano una disattenzione: Timm chiude lo specchio della porta a Cilione, poco più tardi, Borges salva sulla linea di porta una rasoiata di Labate. Il Bernalda ritorna in vantaggio: Amzil chiama all’intervento Parisi, sulla sfera si avventa Borges che a porta sguarnita deposita in rete il 2-1. Il Cataforio è ancora pericoloso ma Timm si oppone con la faccia e l’estremo difensore bernaldese nel corso si infortuna e non rientra più e al suo posto entra De Pizzo. Gli ospiti pareggiano con una staffilata dalla distanza di Modafferi che supera De Pizzo per il 2-2. Il Bernalda ci prova con un assolo di Lemos con la sfera di poco al lato. Il Cataforio incassano l’espulsione per doppia ammonizione di Modafferi e raggiungono il bonus di 5 falli. I rossoblu cercano di approfittarne: Amzil chiama alla deviazione in corner Parisi, mentre Borges colpisce la traversa. Il Bernalda sfiora ripetutamente il vantaggio: Bocca colpisce il palo dalla distanza; poco più tardi Fusco trova pronto alla respinta Parisi, la sfera viene raccolta da Amzil che calcia al lato. Il Cataforio commette il sesto fallo che porta il Bernalda al dischetto per il tiro libero: Bocca, però, si fa ipnotizzare da Parisi che respinge. Negli ultimi istanti di gara mister Cipolla utilizza il quinto di movimento (Fusco) ma non basta, la gara finisce 2-2.

BERNALDA FUTSAL: 1 Timm 2 De Pizzo 3 Fusco, 4 Amzil, 6 Borges, 7 Lemos, 8 Murò, 11 Bocca, 12 Laurenzana, 23 Quinto,  25 Saponara, 28 Schacker. All. Cipolla

CATAFORIO: 4 Labate, 5 Scopelliti, 6 Cilione, 8 Durante, 9 Labate, 10 De Moura, 11 Modafferi, 12 Parisi, 13 Torino, 14 Sarica, 18 Martino, 20 Calabrese. All. Praticò

Arbitri: 1ˆ Losacco di Bari , 2^ Buzzacchino di Taranto, cronometrista Talaia di Policoro

Ammoniti:  Scopelliti (C ), Modafferi (C ), Borges (B)

Espulso: Modafferi (C )

Marcatori: 6’:05’’ p.t. Durante (C ), 18’:09’’ p.t. 10’:27’’ s.t. Borges (B), 15’:16’’ Modafferi (C )

Ufficio stampa Bernalda Futsal

Bernalda Futsal, verso il Cataforio. Il presidente Rasulo: “Sono entusiasta della squadra rinnovata”

Il Bernalda Futsal, dopo la vittoria di mercoledì contro la Siac Messina, è pronta ad affrontare la seconda gara casalinga consecutiva con il Cataforio. La compagine calabrese salirà al “PalaCampagna” per l’incontro di sabato: palla al centro alle ore 16:00 con diretta in esclusiva sul canale del digitale terrestre Antenna Sud 85, media partner della formazione lucana. 

IL NUOVO CORSO. La formazione di mister Cipolla è ripartita dopo la pausa natalizia con una vittoria convincente contro il Massina. Il patron Rasulo non cela l’euforia per il nuovo corso: Sonoentusiasta perché a me piace molto il gioco veloce. Questi nuovi elementi hanno dato davvero una “botta di vita”. Ho notato un gioco veloce e fluido: grande il lavoro di mister Cipolla e del nostro diesse Plati che ci ha portato queste autentiche “chicche” come Amzil e Schacker, quest’ultimo spero di vederlo scendere in campo sabato visto che ha scontato il turno di squalifica”.  

LA FANTASIA AL POTERE. Rasulo si sofferma proprio sulla prestazione e le qualità del franco-marocchino Amzil:“Khalid mi piace tantissimo, a me piacciono i giocatori di fantasia, anzi i “giocolieri” come li definisco. Sono convinto che abbia ancora molti “assi nella manica” e ci farà divertire. Ci ha dato un piccolo assaggio nella gara contro il Messina quando vedo certe giocate impazzisco!!!”

OBIETTIVO PLAY OFF. Il futsal mercato invernale con la mini rivoluzione in casa rossoblu, ha rilanciato il progetto bernaldese verso gli obiettivi d’inizio stagione: Sarebbe auspicabile riuscire ad arrivare ai play off. La nostra squadra è stata costruita non solo per raggiungere la salvezza anche se siamo una matricola”

MERCATO. Il mercato del Bernalda ha sempre riservato sorprese, malgrado i tre nuovi acquisti di Timm, Schacker e Amzil potrebbe non essere chiuso come conferma il massimo dirigente lucano: “Siamo sempre vigili, il nostro mercato è stato sempre fantasioso fino all’ultimo giorno non si può dichiarare chiuso. Restiamo vigili soprattutto de dovesse capitare un grosso affare da concludere che, di sicuro, non ci faremo scappare. Anche se la squadra mi piace da morire!!!”

POST MESSINA. “Sono contento per il risultato tondo che abbiamo raggiunto ma il nostro metro di paragone non deve essere il Messina, in quanto ad oggi i siciliani non hanno ancora vinto in campionato”

VERSO IL CATAFORIO. “Sarà un’altra gara che servirà per il nostro morale e per acquisire maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. E’ una gara alla nostra portata, auspico di vedere in campo Schacker che potrà fornire maggiore qualità e fantasia alla squadra. L’augurio è quello di raggiungere la vittoria magari con un risultato rotondo. In ogni caso credo che saranno altre le partite clou per tastare davvero il nostro potenziale e le ambizioni”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

BERNALDA FUTSAL – SIAC MESSINA: 11-0. Rossoblu travolgenti al ritorno in campo

Clean sheet bernaldese nella gara contro la Siac Messina vinta dai rossoblu per 11-0. Nel match incanalato dai ragazzi di Cipolla già nel primo tempo, concluso sul 6-0, si segnalano le triplette di Murò, la doppietta di Lemos, le reti dei giovani Laurenzana e Quinto, oltre a quelle dei neo acquisti Timm e Amzil. Uno nuovo corso per la compagine lucana con una vittoria che costituisce un’autentica iniezione d’entusiasmo in vista dei prossimi impegni; in particolare quello in programma sabato prossimo, sempre al PalaCampagna, contro il Cataforio.

Cronaca. Il Bernalda profondamente rinnovato dal futsal mercato presenta i nuovi acquisti Timm e Amzil, quest’ultimo alla prima assoluta in Italia, ma accusa le assenze degli squalificati Saponara e Schacker, oltre all’infortunato Gallitelli.  Il tecnico Cipolla presenta il seguente quintetto iniziale: Timm, Fusco, Bocca,  De Lemos, Murò. Dall’altra parte il Siac Messina risponde con: Venuto, Colavita Antonio, Barbosa, Giordano, Piccolo. Assenti tra i siciliani l’allenatore-giocatore D’Urso per squalifica, oltre a Zappalà e Nicolosi. 

I padroni di casa partono forte e dopo pochi minuti passano in vantaggio con una staffilata dalla lunga distanza di Bocca. I rossoblu raddoppiano poco dopo con un’altra rasoiata da lontano: stavolta è Murò a trovare l’angolo destro per il 2-0 lucano. Il Bernalda cala il tris con un chirurgico diagonale dalla banda mancina di Murò che si spegne alla sinistra del portiere Venuto. L’ala-pivot rossoblu è scatenata e, poco più tardi, un altro diagonale scagliato dalla destra colpisce il palo. I locali al culmine di un’azione convulsa (con protagonisti De Lemos e Quinto) in area messinese trovano la rete del 4-0: Quinto coglie la traversa ma sulla ribattuta insacca. Il Bernalda insiste: De Lemos dalla media distanza chiama Venuto alla deviazione; nulla può l’estremo messinese sulla doppia conclusione ravvicinata di Fusco che nella seconda occasione infila il 5-0. Il Messina prova a scuotersi ma Timm vigila la sua porta. E’ invece il Bernalda a segnare nuovamente: Murò ispira il tap-in vincente di Amzil per il 6-0, risultato con il quale si conclude il primo tempo. 

Nella ripresa il Messina parte con il piglio giusto: Giodano colpisce la traversa con un destro teso. Il Bernalda, però, è implacabile: Timm da distanza siderale supera il suo dirimpettaio con una parabola velenosa per il 7-0; mentre pochi istanti più tardi Amzil dal fondo scarica sul secondo palo per il tap-in vincente di Lemos per 8-0. I lucani sono insaziabili: Murò sfonda sulla sinistra e la mette sul secondo palo per il tocco rapace del giovane Laurenzana per il 9-0. Passano una manciata di secondi per l’inarrestabile assolo di Murò che dribbla un paio di avversari, portiere compreso, e deposita a porta sguarnita. Il Bernalda non è pago: Borges conclude di destro, Venuto respinge. Non è finita: caparbia percussione di Amzil che pesca l’indisturbato Lemos, il quale deposita in rete 11-0, risultato finale del match.

Bernalda Futsal, verso il Messina. Il diesse Plati: ”Il cambiamento profondo della rosa per rilanciare le nostre ambizioni

Dopo un mese e mezzo d’assenza dalle gare il Bernalda Futsal torna in campo per il recupero della 9^ giornata di campionato: al PalaCampagna mercoledì 13 gennaio (inizio ore 16:00) salirà il Siac Messina. La partita sarà trasmessa in diretta da Antenna Sud Eventi sul canale 174 del digitale terrestre. Il Bernalda, in questa fase di stop forzato per i rinvii delle gare a causa del Covid e della pausa natalizia, ha cambiato profondamente l’organico a disposizione del tecnico Cipolla: tante partenze rimpiazzate dagli ingaggi di spessore del portiere Timm, del difensore Schacker e dell’universale Amzil. Così il direttore sportivo Alfredo Plati commenta il futsal mercato rossoblu: “Il cambiamento profondo è stato effettuato per rinnovare e rilanciare le nostre ambizioni. Abbiamo cercato di operare nel migliore dei modi. Sarà una squadra molto più veloce rispetto a quella vista all’opera nell’ultimo periodo e più adeguata alla categoria. Grazie all’ausilio di mister Cipolla, i ragazzi ci aiuteranno a raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati. Noi proveremo a spingere e motivare questi ragazzi; probabilmente è quello che ci è mancato in questi primi mesi. Le motivazioni sono alte sperando di riprendere a giocare con continuità. Noi siamo pronti ad affrontare questa seconda parte di stagione”. Sulla gara contro il Messina, il dirigente bernaldese dice: “Sono convinto che la squadra disputerà una grande partita; vedo i ragazzi vogliosi e motivati malgrado le assenze importanti che avremo per infortunio e squalifica. Speriamo di uscire al più presto da questa situazione di classifica un po’ complicata”.

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Bernalda Futsal, mercato: il colpo transalpino è Khalid Amzil. Il franco-marocchino afferma: “Il progetto del club è molto ambizioso e mi piace affrontare questa grande sfida”

L’ASD Bernalda Futsal è lieta di ufficializzare l’arrivo dell’universale franco-marocchino Khalid Amzil, classe ’91. Elemento poliedrico fortemente voluto dal tecnico rossoblu Francesco Cipolla che ha avuto modo di apprezzarlo nella massima serie transalpina nella stagione 2018-19 quando allenava la formazione parigina dell’ACCS FC, vincitrice dello scudetto proprio in quella stagione.       Amzil è stato in nazionale marocchina, mentre nel campionato francese annovera la militanza in serie A con il Lille Faches Futsal e l’Etoile Lavalloise, in quest’ultimo club nella stagione 2016/17 è stato premiato come migliore calciatore del campionato tra i suoi pari età. Le prime parole del calcettista sono dedicate al tecnico Cipolla che ritrova in Italia dopo l’esperienza d’Oltralpe: “Il Mister mi ha contattato perché mi conosceva già in quanto avevamo già lavorato insieme in Francia ai tempi dell’ACCS FC. Da allora siamo rimasti in buoni rapporti, tra noi è nata una bella amicizia oltre al rapporto strettamente professionale. E’ chiaro che conoscere l’allenatore mi facilita molto l’inserimento nella nuova realtà”. Proprio sul Bernalda Amzil afferma: “ Il progetto del club è molto ambizioso e mi piace affrontare questa grande sfida” . Il neo acquisto del Bernalda si presenta così: “Mi chiamo Khalid Amzil, ho trent’anni, in carriera ho giocato in diversi club in Francia e Belgio, oltre ad avere maturato esperienze anche con la nazionale del Marocco. Sono un giocatore a cui piace andare all’uno contro uno e cercare di finalizzare l’azione”. Sul campionato che andrà ad affrontare per la prima volta il franco-marocchino dice: “Non vedo l’ora d’iniziare. Ho parlato del campionato italiano con amici italo-brasiliani. Ho la consapevolezza che è un torneo molto professionale con squadre ben strutturate”. Il messaggio finale è per l’ambiente bernaldese e per i suoi nuovi tifosi: “Sono molto onorato di giocare a Bernalda, darò il massimo di me stesso per renderli più orgogliosi del nostro clubDesidero ringraziare tutti: i dirigenti, i giocatori e lo staff per avermi accolto a Bernalda nel migliore dei modi. Per concludere un ringraziamento anche per Andrè Vanderlei, il tecnico brasiliano mi ha allenato ai tempi in cui militavo nella formazione dell’Etoile Lavalloise  .Lui mi ha aiutato molto nella mia crescita professionale e grazie a lui sono riuscito ad arrivare fino qui nella mia carriera”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL