Orsa Bernalda Futsal. Il ritorno di Mario Gallitelli: “Non vedo l’ora di ricominciare!!!”

L’Orsa Bernalda è felice di annunciare il ritorno in maglia rossoblu del laterale offensivo Mario Gallitelli, classe ’92, già capitano della formazione lucana. Il giocatore nella passata stagione aveva lasciato la maglia lucana per affrontare un’esperienza lavorativa all’estero. Queste le prime parole di Mario sul suo ritorno nelle fila bernaldesi: “Per me è stata sempre casa il Bernalda tralasciando quello che è successo negli ultimi mesi non c’è stato mai un vero addio ma semplicemente un arrivederci. Nell’ultimo periodo dello scorso campionato ho vissuto una piccola esperienza in Lussemburgo di due mesi che mi ha aiutato sicuramente a crescere molto sotto tutti i punti di vista. La nuova squadra? Ho lasciato Bernalda due mesi prima che finisse lo scorso campionato adesso ritrovo una rosa totalmente rivoluzionata ma per me non ha nessuna differenza, l’importante era tornare a indossare questa casacca. Troverò sicuramente dei compagni che avranno voglia di lottare e sudare per la maglia”. Gallitelli conosce già alcuni dei suoi nuovi conpagni di squadra oltre ovviamente ai giovani che sono stati riconfermati e ad altri elementi che sono tornati a Bernalda come Grossi e Lemma: “Dei giocatori nuovi conosco Turek che sono due anni che fa bene con il Cus Molise e poi l’anno scorso abbiamo giocato contro Sanchez che era nelle fila del Regalbuto, quest’ultimo lo considero un giocatore top per questo campionato; il resto degli stranieri, oltre ad Antonucci, invece è alla prima esperienza in Italia ma sono sicuro che daranno il massimo”. In merito alle sue condizioni fisiche, il laterale lucano dice: “Dovrò lavorare e sudare in questo precampionato per ritrovare la migliore condizione sperando di essere subito al top e mettermi a disposizione del mister e dei nuovi compagni”. Il pensiero finale è dedicato ai tifosi del “suo” PalaCampagna: “Non vedo l’ora di tornare a calpestare il nostro parquet per gioire ed esultare insieme ai nostri tifosi, almeno questo è l’auspicio…Rivedere il PalaCampagna nuovamente pieno di vita e passione; non vedo l’ora di ricominciare!!!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Ingaggiato il brasiliano Antonucci: “Mi piace la passione della Città per il calcio a 5”

L’Orsa Bernalda è lietA di annunciare l’ingaggio del brasiliano Fernando Antonucci Junior, universale classe ’98, ultime stagioni trascorse nell’Orsa Viggiano insieme al tecnico Cesare Rispoli con la conquista della serie A2 e la salvezza conquistata nello scorso campionato. Fernando in passato a giocato nella Siac Messina (serie B) e nel suo paese d’origine nelle fila del Tupi Futsal. Queste le prime parole del neo acquisto rossoblu: “Il primo contatto con il Bernalda – afferma il brasiliano – è stato attraverso i dirigenti e lo stesso allenatore Cesare Rispoli con cui ho lavorato per 2 stagioni. Quello che mi è piaciuto del progetto è stata la bellissima struttura che forniscono e soprattutto la passione per il calcio a 5 che si respira in Città”. In merito alle sue caratteristiche di giocatore il laterale afferma: “Sono un giocatore molto tecnico e tattico, sono abile nell’uno contro uno riuscendo ad essere utile nella costruzione del gioco inoltre ho un buon tiro in porta”. Fernando ritroverà a Bernalda alcuni elementi che hanno condiviso con lui l’ultima esperienza a Viggiano: “Conosco solo quelli che erano con me nella passata stagione, mi riferisco a mister e Peppe Grossi; ci sono anche altri calciatori che ritroverò con cui ho giocato da avversario; altri ancora li conosco solo per averli visti in video”. Sul nuovo torneo di serie A2 Fernando dice: “E’ un campionato dove non ci sono favoriti, da quello che ho visto del nostro girone sarà un campionato molto duro. Ci vuole tanta volontà e corsa, unita alla tecnica per andare lontano”. Come consuetudine il messaggio finale è dedicato ai supporters bernaldesi: ”Ai nostri tifosi dico che non vedo l’ora di iniziare la preparazione pre-campionato per essere pronti al nuovo torneo. Sono sicuro che possiamo toglierci tante soddisfazioni grazie anche al supporto dei nostri cari tifosi che, ne sono sicuro, non mancherà mai! Forza Bernalda!

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Enrico Losito

Orsa Bernalda Futsal. Arriva il nazionale slovacco Vojto Turek che afferma: “Abbiamo una squadra di qualità con una mentalità vincente”

L’Orsa Bernalda Futsal è felice di annunciare l’arrivo del laterale Vojto Turek, classe ’97, nazionale slovacco proveniente dal CLN Cus Molise (serie A2) dove ha trascorso le ultime due stagioni. Queste le sue prime parole da neo calcettista bernaldese: “L’idea di venire a Bernalda mi ha subito entusiasmato appena i dirigenti si sono presentati e mi hanno spiegato quali fossero gli obiettivi per la nuova stagione. Il resto è stato solo una naturale conseguenza in quanto abbiamo concordato le condizioni e i dettagli del contratto e chiuso il trasferimento”. Turek descrive così le sue caratteristiche tecniche e temperamentali: “E’difficile per me descrivere le mie qualità tecniche preferisco che lo facciano gli altri quando mi vedranno in campo, di sicuro posso dirvi che voglio aiutare la squadra a vincere partite importanti e farò di tutto per portare il club al successo per raggiungere gli obiettivi prefissati”. Il Nazionale slovacco si appresta a vivere la sua terza stagione italiana dopo le esperienze in Molise, sul campionato che andrà ad affrontare afferma: “Non conosco molti giocatori in Italia perché inizierò solo la mia terza stagione nel vostro Paese ma ho già avuto modo di conoscere alcuni calciatori; credo che la nostra sia una buona squadra con elementi di qualità e mentalità vincente, questi elementi saranno fondamentali! La serie A2? È una competizione molto bella con un gran numero di giocatori di qualità, ogni società vuole vincere e raggiungere il successo quindi ci aspetta un torneo molto impegnativo, personalmente penso che alcune partite di serie A2 siano al livello della A per contenuti tecnici e agonistici”. Il finale di Turek è dedicato ai suoi nuovi supporters: “Saluto con affetto i tifosi del Bernalda e spero che le nuove regole anti Covid possano allentarsi per giocare davanti alle tribune affollate … Vamooos!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il nuovo pivot Sanz: “Grinta e voglia d’iniziare questa nuova esperienza”

L’Orsa Bernalda è lieta di comunicare l’ingaggio del pivot argentino Matias Nicolas Sanz proveniente dall’Estrella De Maldonado Futsal, club argentino con il quale ha militato nelle ultime sei stagioni conquistando la massima serie. Palpabile l’entusiasmo del poderoso attaccante sudamericano che si appresta a vivere la prima esperienza italiana:”Sono contento che i dirigenti del Bernalda abbiano pensato a me e mi abbiano contattato per avermi in squadra in questa stagione  Quello che mi è piaciuto di più del progetto è che puntano a lottare per il massimo e ovviamente io sono disposizione per aiutarli a raggiungerlo”. In merito alle sue caratteristiche temperamentali e tecniche Sanz dice: “In campo ci metto grinta e molto coraggioso, possiedo un buon piede destro e mi reputo una calcettista rapido sia nell’esecuzione della giocata per andare a rete che a livello mentale nello sviluppo dell’azione”. Matias è il terzo argentino ingaggiato dall’Orsa Bernalda e a proposito degli altri due suoi connazionali afferma:”Conosco sia Mauro Sánchez che Santiago Verdejo sono contento di averli con me in squadra perché per me costituiranno un supporto notevole visto che verrò a giocare in Europa per la prima volta”. Sul campionato che si appresta ad affrontare l’argentino ha già le idee chiare: “Ci sono molti calciatori di mia conoscenza che giocano in questa serie e mi hanno detto che ci sono ottime squadre e anche buone individualità quindi sono già abbastanza preparato su quello che mi attende; tra l’altro ho visto le partite della scorsa stagione del Bernalda”. D’obbligo il saluto finale ai dirigenti e ai suoi nuovi tifosi: “Ringrazio innanzitutto il club per avermi scelto spero che anche i tifosi siano felici del mio arrivo e mi auguro di ripagare le loro aspettative. Metterò in campo tutto me stesso per la squadra perché grinta e voglia li ho nel sangue!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Ecco il difensore Mauro Sanchez: “Sogno di andare in serie A”

L’Orsa Bernalda è felice di annunciare l’arrivo l’ingaggio del difensore spagnolo-argentino Mauro Sanchez, classe 1990, ultima stagione in serie A2 nella Sicurlube Futsal Regalbuto e un passato trascorso in Argentina indossando le maglie dell’El Talar, formazione con la quale in 5 anni di militanza è giunto dalla serie B fino alla massima serie, e il Ferro, altra squadra di serie A argentina con cui ha trascorso un biennio. Le prime parole del difensore ex Regalbuto sono riservate al suo ingaggio e ai primi contatti che ha avuto con la nuova società: “Sono molto interessato al progetto dal punto di vista sportivo che è sempre la mia priorità: buoni innesti di nuovi calciatori, un progetto serio e professionale che cerca di crescere anno dopo anno e un’unione di due club importanti che ho affrontato l’anno scorso e ho potuto vedere di persona”. Queste le caratteristiche tecniche e caratteriali di Sanchez che si descrive così: “Sono un difensore centrale molto fisico, allenato per marcare qualsiasi pivot che affronto e con una buona gestione della palla ma soprattutto cerco di mettere intensità, temperamento e aggressione senza dimenticare la voglia di crescere e continuare a imparare sempre!”. Ambiziosi i propositi dell’ispano-argentino per la nuova esperienza lucana: “Ho scelto l’Orsa Bernalda per cercare di vincere tutto quest’anno! Voglio giocare la Coppa Italia e i playoff, sento di essermi adattato bene l’anno scorso al campionato italiano e vedendo la squadra che sta nascendo confido che faremo grandi cose e perché no…Sognare di andare in serie A. Personalmente voglio continuare ad imparare sia dal mister che dai miei compagni perché è l’unico modo per non perdere mai le ambizioni”. La dedica finale è per i suoi nuovi tifosi: “Mando un caloroso abbraccio ai tifosi di questa Città che respira calcio a 5; il mio modo di vivere lo sport è molto simile al loro quindi darò tutto me stesso in campo affinché si sentano ben rappresentati e orgogliosi”.

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il portiere italo-argentino Verdejo si presenta: “Sono molto ambizioso e possiamo puntare al vertice”

L’Orsa Bernalda, dopo l’ingaggio del tecnico Cesare Rispoli alla guida della prima squadra, annuncia l’arrivo in rossoblu del portiere italo-argentino Santiago Verdejo, classe 1996, con l’esperienza maturata in Argentina con la maglia del Club Atletico Estudiantil Porteño futsaldi Buenos Aires. Abbiamo contattato l’estremo difensore in Sud America per conoscerlo meglio, queste le sue prime parole da calcettista dell’Orsa Bernalda in merito al suo ingaggio: “Quello che mi è piaciuto del progetto è la serietà della gestione societaria e soprattutto le ambizioni visto che il club mira a competere per la promozione e ai massimi livelli. Mi è piaciuta anche la Città e il Palazzetto dello Sport, spero che gli spettatori possano tornare al più presto per vederlo pieno”. Santiago si descrive come portiere focalizzando l’attenzione sui suoi punti di forza: “Mi ritengo un buon portiere tecnicamente e sono consapevole dei miei mezzi, possiedo una mentalità vincente e una buona lettura del gioco. Cerco di anticipare le azioni avversarie per reagire nel migliore dei modi magari interrompendo l’attacco di un avversario per creare una ripartenza della mia squadra. Sono ambidestro e posso rappresentare un’opzione per giocare con il quinto di movimento, inoltre sono abile sia per innescare l’azione effettuando il passaggio corto al compagno di squadra più vicino che per lanciare lungo nella metà campo avversaria”. Sull’approccio al nuovo campionato Verdejo afferma: “Conosco alcune squadre del campionato perché ci sono giocatori argentini che seguo e hanno giocato in serie A2. Da quello che ho avuto modo di vedere c’è un’ottima tecnica e vengono sfruttati i tiri dalla lunga distanza ma tutte le squadre giocano in maniera molto simile utilizzando il pivot, forse non c’è un ritmo molto veloce e per tale ragione spero di poter fare la differenza in questo senso; rispetto al torneo argentino, però, lo vedo più tattico”. Palpabile l’entusiasmo del portiere italo-argentino per l’inizio della nuova avventura: “Il mio obiettivo con l’Orsa Bernalda è quello di esprimermi ai massimi livelli come squadra non mi pongo limiti potremmo anche aspirare a lottare per il vertice; spero che il nostro team sia un gruppo unito e possa lottare insieme per lo stesso obiettivo. Per quanto mi riguarda sono una persona molto ambiziosa e riesco a dare il meglio nelle partite importanti soprattutto in quelle dove la posta in palio è alta”. Il messaggio finale è dedicato alla tifoseria bernaldese: “Mando un saluto a tutto il popolo di Bernarda, spero di non deludervi e di piacervi come sono. Voglio vedervi riempire di nuovo il Palazzetto; ho visto i video del PalaCampagna pieno e “rumoroso” credo che voi siate la migliore tifoseria che avrei potuto trovare in Italia”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Mister Rispoli è pronto: “Sono carico per questa sfida!”

L’Orsa Bernalda è lieta di annunciare l’ingaggio del nuovo tecnico per la stagione 2021-22, si tratta di Cesare Rispoli: tecnico reduce dall’esperienza in B e in A2 alla guida dell’Orsa Viggiano. Rispoli vanta una lunga carriera da giocatore nel futsal dalla massima serie fino alla C1: gli appassionati lucani lo ricorderanno ai tempi d’oro trascorsi nella Iula Matera, nella Libertas Scanzano (poi Eraclea) nella Futura Matera, nel stesso Bernalda Futsal e nell’Orsa Avis Borussia. Queste le prime parole dell’“Imperatore” (così è soprannominato nel mondo del calcio a 5) dopo il ritorno a Bernalda: “Questa opportunità è nata scambiando giusto due parole con Alfredo (Plati, presidente dell’Orsa Bernalda Futsal) lui è un amico da tanti anni e il mio ritorno era nell’aria da qualche stagione. E’ il destino che ha voluto il mio rientro a Bernalda: una città che vive il calcio a 5 come poche e soprattutto c’è voglia di crescere, tra l’altro c’è un Palazzetto bellissimo e la gente, molto competente in materia di calcio a 5, ha fame di futsal”. Intanto l’Orsa Bernalda Futsal ripartirà dai suoi giovani tutti riconfermati come Manuel D’Amelio, Alessandro De Pizzo, Mario Quinto, Simone Laurenzana e Giuseppe Grossi. Proprio sulla linea verde il neo tecnico bernaldese pone l’accento: “Mi ha convinto ad accettare la proposta del club il progetto di crescita dei giovani atleti locali, questo è un progetto ambizioso perché la società è da sempre molto ambiziosa. Cercherò di mettere a disposizione la mia professionalità, l’esperienza maturata in questi anni e le mie motivazioni con l’obiettivo di migliorare i nostri ragazzi”. E’ tempo di sfogliare un immaginario “album dei ricordi” scavando nelle pieghe della memoria sulla sua precedente esperienza da calcettista con la maglia rossoblu: “Il ricordo principale è legato al PalaCampagna che si trasforma in una bolgia piena di tanti tifosi che incitano i propri beniamini. Lo ribadisco: Bernalda vive emozioni forti per il calcio a 5 anche estreme come me che sono un guerriero! Per questo mi rispecchio nell’ambiente bernaldese!” La curiosità ci avvince in particolare per conoscere come sarà l’Orsa Bernalda targata Rispoli: “Sarà un prosieguo del lavoro svolto in questi anni con l’Orsa, la mia ideologia è sempre quella di creare gioco entrando nella testa di ogni giocatore per farlo rendere al massimo delle proprie possibilità. Negli ultimi tre anni con l’Orsa ho visto atleti molto motivati che sono riusciti a crescere lottando insieme per un unico obiettivo: il gruppo deve essere la nostra arma migliore. Gioco, sacrificio e voglia di non mollare mai questo sarà la nostra squadra; per questo non ci poniamo limiti perché giocheremo partita per partita e già a metà campionato valuteremo la nostra reale forza e dove saremo in classifica”. Il messaggio finale è d’obbligo per i tifosi bernaldesi pronti a riabbracciare l’Imperatore: “Mi sento vicino a loro perché mi accomuna il “sangue caldo” quindi ci troveremo bene, tra l’altro loro già mi conoscono e a Bernalda sono stato trattato bene dall’inizio fino alla fine della mia esperienza, l’auspicio è quello di regalargli le grandi soddisfazioni che meritano. Inoltre, particolare da non trascurare, ritrovo nell’Orsa Bernalda anche il mio mentore Nino Todaro e Mimmo Siviglia che è sempre stato un grandissimo presidente e mi ha sempre trattato con i guanti bianchi, questo aspetto mi carica ancora di più a livello motivazionale e sono certo che troveremo la giusta quadratura”