Bernalda Futsal, il direttore generale Mazzei: “Adesso avremo un tour de force, ogni partita è una battaglia”

Un pari che lascia l’amaro in bocca, quello colto dal Bernalda Futsal al “PalaCampagna” contro il Cataforio. E’ il direttore generale rossoblu Giuseppe Mazzei a commentare la partita di sabato scorso: “Eravamo reduci dall’ampia vittoria contro il Messina, gara disputata dopo un mese e mezzo d’inattività. Ci siamo ritrovati a giocare due partite in quattro giorni. Questo ha influito sulla resa atletica della squadra, abbiamo subito un lungo stop che non ci ha aiutato per il ritmo gara che è l’aspetto più importante. Il pareggio è figlio di nostre disattenzioni nella fase finale delle azioni offensive. Diciamo che siamo stati poco cinici; ad ogni buon conto loro sono stati bravi a chiudersi bene in difesa, tra l’altro il loro portiere ha compiuto degli ottimi interventi. A questo bisogna aggiungere una buona dose di sfortuna: abbiamo colto un palo e una traversa. In ogni caso ci può stare di pareggiare una partita del genere. Comunque meriti anche al Cataforio che ci ha creduto fino alla fine. Negli ultimi 5 minuti del match abbiamo incassato il gol del pari e non siamo riusciti a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto nel finale”. Il dirigente bernaldese parla anche delle due reti incassate contro i calabresi: “La prima rete era viziata da un fallo su un nostro giocatore che non è stato fischiato, mentre la seconda è scaturita da una punizione assegnata che era quantomeno dubbia. Dobbiamo stare attenti in tutte le occasioni e non bisogna mollare mai”. La squadra è stata profondamente modificata dal futsal mercato invernale, Mazzei valuta le operazioni effettuate e non esclude apriori ulteriori sorprese: “La società è vigile sul mercato ma ritengo che la squadra sia competitiva e composta da grandi giocatori e ottime persone. Diciamo che oggi devono solo acquisire il ritmo gara che arriverà”. Il futuro prossimo presenta un calendario ricco d’impegni per i rossoblu: “Adesso avremo un “tour de force”, ogni partita è una battaglia perché non ci sono squadre cuscinetto e con tutti i recuperi che dovremo disputare di sicuro troveremo la quadra. Sono convinto che il lavoro del mister e dei ragazzi alla lunga pagherà. Arriveranno tempi migliori e a breve rientreranno Saponara e Gallitelli: concedere due atleti agli avversari non è poco perché costringe la nostra squadra ad alti minutaggi. Sarà importante anche il loro ritorno: Saponara riprenderà in settimana, mentre per Gallitelli dovremo aspettare qualche giorno in più”. Sabato prossimo i lucani affronteranno la trasferta siciliana contro la Gear Siaz Piazza Armerina. Un’altra gara dall’alto coefficiente di difficoltà come afferma Mazzei: “Sarà un match diverso rispetto a quello disputato all’andata in quanto il Bernalda era un’altra squadra sia negli uomini che nella guida tecnica. Tra l’altro quella partita non riuscimmo a vincerla, malgrado il dominio territoriale, per merito dei nostri avversari che sfruttarono le nostre disattenzioni. Sarà una gara difficile contro una squadra che si è rinforzata durante il periodo natalizio con degli innesti di spessore e d’esperienza. Giocheremo in un terreno piccolo e vedremo come si comporterà la nostra squadra su un parquet di dimensioni ridotte. Andremo lì per conquistare la vittoria”.

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL