Bernalda Futsal, la nuova stagione da programmare

Una stagione esaltante, malgrado la pandemia, quella vissuta dal Bernalda Futsal che dopo un inizio stagione di alti e bassi è riuscito a raggiungere i play off. Un risultato di rilievo per i rossoblu alla prima stagione in serie A2. Tempo di bilanci ma ora c’è da programmare la stagione 2021-2022.  

GRIECO. Il presidente Franco Grieco è lungimirante parla del bilancio stagionale e soprattutto di progettualità sostenibile e autofinanziabile per il nuovo Bernalda, in cantiere c’è un progetto pluriennale:“Il bilancio stagionale è estremamente positivo; l’annata è stata strana principalmente per la pandemia e la conseguente assenza di pubblico. Per noi era l’esordio in A2: abbiamo cercato di operare al meglio dall’inizio ma in corso d’opera abbiamo dovuto porre delle modifiche per migliorarci sempre e con costanza. Abbiamo dovuto affrontare tante insidie ma alla fine siamo riusciti a raggiungere i play off nei quali siamo usciti a testa alta contro un avversario molto più quotato di noi. La nostra curva è stata sempre in crescendo e soprattutto non siamo mai stati a rischio retrocessione”. La prima stagione di serie A2 è stata una “palestra” per il club lucano e l’esperienza servirà per migliorare alcuni aspetti già dalla stagione 2021-22: “Un anno estremamente positivo ci ha fatto comunque vivere alcune esperienze negative che ci serviranno d’insegnamento. Vogliamo costruire un progetto a lungo termine con un’organizzazione a tutti i livelli che è già partita: l’obiettivo sarà quello di migliorarci ancora, oltre alla rosa e allo staff tecnico, parlo di infrastrutture e altre iniziative per rendere il nostro progetto sostenibile e autofinanziabile”

MAZZEI. Il direttore generale Giuseppe Mazzei pone l’accento sulle difficoltà di una stagione condizionata dal decorso del Covid ma riportata sui giusti binari grazie all’impegno e alla forza del gruppo:“Abbiamo vissuto tante emozioni. E’ stato un anno particolare per noi perché è stato il primo in A2 dopo la vittoria dello scorso anno. Abbiamo superato tante difficoltà soprattutto a livello organizzativo non è stato facile per l’emergenza Covid che ci ha costretto a test continui e misure preventive: tutte attività forzate che non si svolgono in condizioni normali. Dal punto di vista sportivo è stata una stagione interessante, dopo le iniziali difficoltà provocate da una serie di fattori, siamo stati in grado di riprenderci dalle piccole difficoltà e non abbiamo mollato nei momenti critici come ad esempio la sconfitta contro il Bovalino, il pareggio contro il Messina e il disastro del ritiro dal campionato di Taranto. Ci siamo stretti intorno e abbiamo fatto gruppo centrando una qualificazione ai play off che a un certo punto sembrava insperata. Un plauso a tutti soprattutto ai nostri sponsor che non ci hanno abbandonato anche nei momenti di difficoltà. Un ringraziamento enorme per il lavoro svolto dal nostro direttore sportivo Alfredo Plati perché è lui il “deus ex machina” di questa squadra e un grandissimo grazie ai due presidenti Grieco e Rasulo e a tutti quelli che hanno lavorato per noi in silenzio e dietro le quinte”. Ora c’è da programmare la nuova stagione: “Siamo al lavoro su più fronti con Alfredo Plati e cominciamo a comprendere quello che sarà il budget da mettere a disposizione per la nuova stagione. Cercheremo di mantenere i nostri standard per ben figurare anche nella prossima stagione con la speranza che comunque ci sia il nostro pubblico: fattore che più ci è mancato quest’anno. 

PLATI. Tra gli obiettivi della nuova stagione ci sarà come sempre quello della crescita dei giovani. A rimarcarlo è il direttore sportivo Alfredo Plati:“Sicuramente è stato un anno positivo come neo promossa abbiamo raggiunto il traguardo dei play off; siamo contenti del risultato finale, ci dispiace non avere raccolto quanto auspicavamo alla vigilia del torneo in termini di crescita dell’ossatura del Bernalda, mi riferisco in particolare ai nostri giovani in quanto i ragazzi non hanno disputato i campionati giovanili a causa del Covid. E’ stato un anno transitorio ora dobbiamo essere pronti per la nuova stagione”. Il diesse rossoblu parla dell’annata che verrà e delle ambizioni rossoblu: “Gli obiettivi saranno sempre ambiziosi, del resto lo dice la nostra storia chiaramente gli occhi saranno sempre puntati sui nostri ragazzi locali: cercheremo di costruire una rosa adeguata alle nostre ambizioni; siamo alla ricerca di un nuovo tecnico che possa fornirci garanzie di crescita che poi è il nostro principale obiettivo”.   

Ufficio stampa Bernalda Futsal