Bernalda Futsal. Piovesan: “Non vedo l’ora d’iniziare questa avventura in rossoblu”

Un colpo sensazionale per il Bernalda Futsal che ha ingaggiato il bomber italo-brasiliano Marciano Piovesan. Il pivot trentaduenne in passato è stato protagonista con le maglie di Forlì, Dosson, Viterbo, Porto San Giorgio e Tombesi Ortona in serie A2, dove nell’ultima stagione ha realizzato 15 reti in campionato. Un acquisto di prestigio per la compagine lucana. Piovesan è entusiasta della scelta ed è pronto a vivere la nuova avventura in maglia rossoblu: “ Sono molto contento di avere firmato con il Bernalda, infatti ero già stato vicino alla squadra lucana nel 2019 alla fine alla fine però andai alla Coba Porto San Giorgio. In ogni caso ho continuato a seguire il Bernalda da lontano. Del resto ho conservato il desiderio di giocare per questo club e finalmente è arrivato il momento giusto”. Sulle sue caratteristiche tecniche peculiari Piovesan afferma: “Sono il classico pivot, mi piace giocare di spalle alla porta e servire i compagni oppure girarmi per calciare a rete. I miei punti di forza sono il fisico e il tiro” . Il brasiliano è già informato del clima che si respira a Bernalda soprattutto del calore del PalaCampagna: “Ho sempre seguito il Bernalda , mi piace davvero tanto il palazzetto e i tifosi. Mi piace molto giocare in un ambiente caldo e non vedo l’ora di giocare per i nostri tifosi! La Serie A2 è molto competitiva. Noi dobbiamo trasformare il PalaCampagna nella nostra fortezza inespugnabile”. La chiosa finale è dedicata ai tifosi e alla grande voglia d’indossare la maglia rossoblu: “ Non vedo l’ora di entrare in questo palazzetto e sentire i nostri tifosi;  prometto a loro molta grinta e tanta voglia di lottare per questa maglia. E spero ricambiare tutta la fiducia che ha riposto in me la società. Per me sarà un’esperienza nuova vivere al Sud. Ho sempre sentito parlare bene della gente del Sud che è molto calorosa e simile ai brasiliani. Sono molto carico e non vedo ora di arrivare da voi”

Bernalda Futsal. Mercato: arriva il talentuoso pivot Saponara

L’ASD Bernalda Futsal è lieta di annunciare l’ingaggio di Alessio Saponara, giovane e talentuoso pivot classe 2000. Il diciannovenne, originario di Venosa, si è messo in luce due stagioni fa in C1 quando il suo precoce talento è emerso nel Maschito. Nelle fila dei lucani Saponara ha realizzato 49 reti distribuite tra campionato e Coppe di categoria. Le sue doti fisiche e tecniche (sinistro naturale potente e preciso) non sono sfuggite ai dirigenti della Feldi Eboli, formazione di serie A1. Il club campano ha puntato sulle doti del pivot mancino aggiudicandosene le prestazioni per la stagione 2019-20. Per Saponara si sono schiuse le porte della massima serie nella quale ha esordito il 4 ottobre 2019 contro la Colormax Pescara. Nella stagione interrotta per l’emergenza Covid, il giovane pivot ha totalizzato 3 presenze in serie A1 limitato da qualche piccolo infortunio che gli ha impedito di scendere in campo in altre circostanze. Nella formazione Under 19 della Feldi Eboli, il calcettista lucano ha realizzato 23 gol in campionato e 3 reti in Coppa. Ora la nuova avventura in maglia rossoblu, queste le prime parole di  Saponara sul mondo del Bernalda Futsal: “Ho avuto un impatto molto positivo con la dirigenza, tutte persone molto educate e disponibili. Ho scelto Bernalda perché è una società ambiziosa con tifosi straordinari. Del resto conosco la gente del nostro territorio perché è molto ospitale, credo che questo aspetto sia importante per un giocatore”. Come calcettista Alessio si descrive così: “Sono un pivot, posseggo un buon passo e una buona prestanza fisica. Mi piace giocare di spalle alla porta e cercare la sponda per i compagni o girarmi sul mio piede forte per calciare a rete”. Saponara ha già incontrato in passato il Bernalda da avversario: “Ho giocato diverse volte contro il Bernalda ai tempi delle giovanili anche quest’anno quando sono venuto lì con la Feldi l’atmosfera era da brividi ed essendo lucano ho ricevuto molto affetto da diversi tifosi”. Il messaggio finale è dedicato ai supporters rossoblu: “Mando un abbraccio ai tifosi di Bernalda , grande rispetto per loro, spero di ripagare il loro affetto”.

 

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Il nuovo Palacampagna è lo stimolo in più per il Bernalda Futsal


Il sodalizio rossoblù è al lavoro per la nuova stagione sportiva, nonostante le grandi nubi del coronavirus abbiano oscurato il finale di campionato appena dichiarato concluso . “Sono sicuro che la nostra squadra avrebbe comunque concluso il campionato nel migliore dei modi – afferma il Team Manager Alfredo Plati – , sicuramente meritiamo il salto di categoria, abbiamo condotto la classifica dalla prima all’ultima giornata con un grande gruppo e solo le note vicende del covid-19 hanno potuto ostacolarci. Onestamente ci siamo sentiti abbandonati perché siamo fermi da quasi tre mesi e ancora non sappiamo quali saranno le sorti del campionato appena conclusosi e quali le modalità relative alle iscrizioni del prossimo. In realtà ufficialmente ancora non conosciamo nemmeno la categoria in cui potremo iscriverci, perché se è pur vero che la LND e in seguito la Divisione hanno cristallizzato le classifiche, è anche vero che non vi è una certezza ufficiale sulle modalità di eventuali promozioni. Onestamente sarà comunque complicato ripartire, in questo momento di incertezza economica che ha colpito tutti, l’unica notizia che ci da il giusto stimolo per ricominciare ci arriva dal Comune di Bernalda. È di alcuni giorni fa infatti la comunicazione da parte dell’amministrazione comunale dell’inizio imminente dei lavori di ristrutturazione del PalaCampagna che finalmente sarà funzionale ad ospitare le grandi sfide della serie A di Calcio a 5. Siamo veramente soddisfatti e lo saremo ancor più quando potremo scendere in campo sul rinnovato parquet ed ospitare i nostri avversari in spogliatoi funzionali e all’avanguardia. Attendiamo adesso con fiducia l’ufficialità della promozione in A2 per poter cominciare programmare sia economicamente che tecnicamente la stagione 20/21.”

Real Team Matera – Bernalda Futsal : 3-12. I rossoblu allungano nella ripresa e si aggiudicano il derby

Missione compiuta per il Bernalda Futsal che vince il derby al PalaCaruso di Grassano contro il Real Team Matera. La partita è stata sostanzialmente equilibrata nel primo tempo chiuso comunque in vantaggio dagli uomini di Volpini per 4-2 poi nella ripresa Bidinotti e compagni sono andati a segno in altre    circostanze ribadendo la supremazia palesata in tutto l’arco del match.

Cronaca. Il Bernalda, ancora orfano di Caetano, si presenta con il seguente quintetto: Boschiggia, Bocca, Fusco, Gallitelli e Cao Pelentir. Risponde il Real Team Matera con: De Luca, Lecci, Panarella, Giannace, Vivilecchia.

Gli ospiti approcciano bene il match: Cao Pelentir scalda le mani al portiere De Luca. E’ il preludio al vantaggio bernaldese: Cao Pelentir in banda destra serve sulla corsa Bocca, il cui diagonale passa sotto le gambe di De Luca per lo 0-1. Pochi istanti più tardi è nuovamente Cao Pelentir ad impegnare il portiere materano. Il Bernalda aumenta i giri avanzando Boschiggia: Gallitelli calcia a botta sicura ma Lecci si oppone quasi sulla linea di porta.  Il Real Team, però, al primo vero affondo agguanta il pari con una stoccata di Di Stefano per 1-1. Il Bernalda reagisce e cinge d’assedio la metà campo avversaria; Murò si procura due occasioni: nella prima è agile De Luca a sventare la minaccia, mentre nella seconda la sfera si stampa sulla traversa. Il forcing bernaldese viene premiato dalla rete di Boschiggia in proiezione offensiva per 1-2. La gioia per il vantaggio, però, dura poco perché pochi secondi più tardi i padroni di casa raggiungono il pari con una rapida trama di gioco finalizzata ancora da Di Stefano per il 2-2.. Il Bernalda resta sul pezzo e trova il nuovo vantaggio: Gallitelli arma il diagonale mortifero di Bidinotti per il 2-3. I rossoblu vicini alla quarta rete: Bidinotti sfonda a destra e la mette al centro dove Gallitelli e Murò a porta vuota non riescono a spingere la sfera in rete. L’appuntamento con il gol è solo rimandato: Cao Pelentir sfrutta un lancio lungo scaricando un diagonale violento che supera De Luca per il 2-4. Il Bernalda vicino alla cinquina: Fusco chiude il triangolo con Bocca che per un soffio non riesce a spingere il pallone in rete. Stessa sorte per il diagonale di Bidinotti sul quale non riesce ad intervenire Murò. Il primo tempo termina con il doppio vantaggio degli ospiti.

In apertura di ripresa il Real Team manca una rete clamorosa: Di Stefano ispira Lecci ma la sua conclusione a porta sguarnita termina al lato. Il Bernalda reagisce con Murò: De Luca respinge di piede. Nulla può il portiere biancazzurro, poco dopo, sul fendente di Bocca che griffa il 2-5. I rossoblu riescono anche a giocare di fino: Bidinotti arpiona un lancio lungo e di tacco chiama all’intervento De Luca. L’estremo materano respinge poco dopo anche il sinistro ravvicinato di Gallitelli. Il Bernalda realizza la sesta rete con un tiro di Murò per il 2-6. Gli ospiti allungano con il tap-in vincente di Bocca per il 2-7. Il Real Team tenta di venire in avanti orgogliosamente: Di Stefano supera Boschiggia e calcia a botta sicura ma Gallitelli respinge sulla linea. Il Bernalda insiste: Bidinotti manca la rete da pochi passi dalla porta ma poco dopo si riscatta finalizzando una giocata ubriacante di Fusco per il 2-8. Il Real Team accorcia le distanze con una punizione di Giannace  per il 3-8. Il Bernalda non abbassa la guardia e in rapida successione realizza il 3-9 con una conclusione dalla lunga distanza di Murò  e  la decima rete con un diagonale teso di Cao Pelentir. Gli ospiti non sono paghi: Fusco compie una perentoria azione sulla sinistra: il suo primo tiro viene respinto da De Luca ma il difensore rossoblu recupera palla e la mette in rete per il 3-11. Nel finale c’è gloria anche per il giovane Laurenzana che griffa con un tocco ravvicinato il 3-12 e negli ultimi secondi di gara sfiora la doppietta. 

REAL TEAM MATERA: 12 De Luca, 1 Petronella, 2 Paladino, 14 Giannace, 4 Melodia, 5 Taratufolo, 16 Grieco, 7 Di Stefano, 8 Lecci, 9 Crapulli, 10 Vivilecchia, 11 Panarella.

BERNALDA FUTSAL: 31 Boschiggia3 Bidinotti, 4 Lemma, 6 Quinto, 7 Bocca, 8 Murò, 9 Laurenzana, 10 Gallitelli,  11 Grossi, 12 D’Amelio,13 Cao Gilmar Pelentir, 22 Fusco Davide. All. Volpini

Arbitri: 1^ Lacalamita di Bari, 2^ Gerardi di Pescara, cronometrista Buzzacchino di Taranto

Ammoniti: Crapulli (M), Di Stefano (M), Boschiggia (B)

Marcatori: sequenza primo tempo Bocca (B), Di Stefano (M), Boschiggia (B), Di Stefano (M), Bidinotti (B), Cao Pelentir; secondo tempo Bocca (B), Murò (B), Bocca (B), Bidinotti (B) , Giannace (M), Murò (B), Cao Pelentir (B), Fusco (B), Laurenzana (B)

Ufficio stampa ASD BERNALDA

Enrico Losito

Bernalda Futsal, verso il Real Team Matera. Rasulo: “Calma e concentrazione”


Tutto pronto in casa dei rossoblu in vista del derby di sabato prossimo in casa del Real Team Matera. Bidinotti e compagni cercano il ritorno al successo dopo il pari interno contro il Futsal Parete. Abbiamo esaminato il momento attuale in casa bernaldese proiettandoci verso il derby di Matera con Sanny Rasulo, presidente onorario del Bernalda Futsal.

PARI SOFFERTO. Secondo pari interno consecutivo dei rossoblu agguantato quasi sul suono della sirena. Il punto conquistato contro il Futsal Parete vale oro perché permette ai lucani di conservare il primato solitario in vetta alla classifica. “E’ stata una partita soffertissima – attacca Rasulo – per le assenze di calciatori importanti come Gallitelli e Caetano, oltre a Murò e Bidinotti gravati da alcuni problemi fisici. Poche rotazioni e problemi su tutti i fronti. Il Parete è una squadra affamata e con tanti giovani; loro hanno un gioco molto veloce che noi abbiamo sofferto. Fortunatamente il cuore grandissimo del Bernalda ha raddrizzato una situazione pessima”

CAO PELENTIR. Due presenze e altrettanti gol, al netto di assist decisivi per Gilmar Pelentir, detto Cao. Il pivot brasiliano ha fornito nuove soluzioni tattiche a mister Volpini che ora può contare su un finalizzatore in più sotto porta: “Senza dubbio è un giocatore che entrato nel cuore dei tifosi che già lo avevano apprezzato qualche stagione addietro in maglia rossoblu. E’ stata una grande trovata di Alfredo Plati, idea che io ho subito avallato. Lui si sta inserendo nei nuovi schemi e inizia a comprendere appieno il gioco del mister. Mi aspetto da Cao un rendimento con dei netti miglioramenti”

VERSO IL REAL TEAM MATERA. Il presidente del Bernalda Futsal in vista del derby avverte: “Bisogna tenere alta la concentrazione e rimanere sul pezzo. Non bisogna lasciarci trascinare dal nervosismo. Giocheremo fuori casa quindi calma e concentrazione. Spero che la partita possa essere più agevole rispetto alla precedente; mi aspetto dai nostri ragazzi una reazione d’orgoglio dopo il pari interno e auspico che tornino a giocare il futsal ad altissimi livelli a cui ci hanno abituato”

RUSH FINALE. Per il finale del campionato con il testa a testa con la New Taranto, Rasulo afferma: “Non bisogna sottovalutare nessuna di queste squadre. Per noi saranno tutte delle finali e prenderemo di petto ogni gara. Nessuno vorrà fare la parte della vittima sacrificale. Alcune delle compagini che incontreremo puntano alla salvezza e molte si sono rinforzate nel mercato di dicembre tra cui il Potenza. Tutte saranno fondamentali”

Ufficio stampa ASD BERNALDA

Enrico Losito

Bernalda Futsal – Futsal Parete: 3-3. Pari rossoblù all’ultimo respiro.

Il Bernalda Futsal agguanta un pari insperato al PalaCampagna sul suono della sirena e conserva la vetta della classifica del girone. Non è stato facile per gli uomini di Volpini in una gara sconsigliata ai deboli di cuore e sempre in salita nel risultato. Onore al Parete, formazione pratica e cinica, ma la sconfitta per i bernaldesi alla luce di quanto visto nell’arco del match sarebbe stata immeritata. I rossoblu  hanno scontato le assenze  per squalifica di Gallitelli e Caetano, sulla prestazione generale dei lucani il peso di tre gare in sette giorni con una rosa rimaneggiata. A segno per il Bernalda: Cao Pelentir, al suo ritorno al PalaCampagna, e poi nella ripresa negli ultimi istanti di gara Bocca e Fusco per agguantare il pareggio con il risultato finale di 3-3.

Cronaca. Il Berrnalda si presenta con il seguente quintetto: Boschiggia, Fusco, Bocca, Bidinotti, Murò. Risponde il Futsal Parete: Costigliola, Stigliano, Natale ,Siqueira, Peixoto. Primi minuti di studio tra le due squadre: al 3’ Bocca dalla media distanza impegna il portiere dei campani Costigliola. Risponde il Parete con Frosolone: Boschiggia. Pochi istanti più tardi gli ospiti al culmine di una ripartenza Natale si trova a colpire indisturbato sul secondo palo per lo 0-1. Pronta la reazione bernaldese che agguanta subito il pari: Cao Pelentir si libera al tiro e di punta supera Costigliola. Il Bernalda insiste: diagonale dalla distanza di Bocca, Costigliola devia in tuffo. Il Parete non è da meno con Natale che chiama alla deviazione con i piedi Boschiggia. Il Bernalda vicina al raddoppio: conclusione ravvicinata di Murò, Costigliola è strepitoso. Il Parete è pericoloso dalla distanza con Guido: Boschiggia si oppone. I padroni di casa ci provano dalla distanza con Bocca e Fusco ma Costigliola è attento. Il Parete ci prova con Peixoto : Boschiggia respinge. Anche il dirimpettaio Costigliola, pochi istanti più tardi, viene chiamato alla respinta da Bidinotti. Il primo tempo finisce in parità.

Nella ripresa il Bernalda subito pericoloso: bordata di Bocca dalla distanza con la palla che si stampa sulla traversa. I lucani insidiosi: Cao Pelentir scarica a Bocca, il suo destro viene deviato in corner da un avversario. Il Parete non sta a guardare: il diagonale di Natale viene deviato in angolo da Boschiggia. Al 7’ il Parete ritorna in vantaggio: ripartenza fulminea capitalizzata ancora una volta da Natale per 1-2. I campani ancora pericolosi in ripartenza: Boschiggia mura con il corpo Frosolone. Il Bernalda tenta spesso dalla distanza ma Costigliola è strepitoso in un paio di occasioni; quando non ci arriva l’estremo campano sono i compagni di squadra a salvare la porta del Parete. Con il Bernalda sbilanciato in avanti con Boschiggia nella posizione di quinto di movimento, il Parete realizza il gol con Siqueira da distanza siderale per 1-3. I campani sfiorano la rete con Guido ma Boschiggia salva. A 27” dalla fine la riapre una staffilata di Bocca e a 14” dal suono della sirena la sassata di Fusco fa esplodere il PalaCampagna. Finisce 3-3 e i tifosi rossoblu tirano un sospiro di sollievo per la debacle evitata quasi sulla sirena.

BERNALDA FUTSAL: 31 Boschiggia3 Bidinotti, 6 Quinto, 7 Bocca, 8 Murò, 9 Laurenzana,  11 Grossi, 12 D’Amelio, 13 Cao Gilmar Pelentir, 14 Lemma, 15 Plati, 22 Fusco Davide. All. Volpini

FUTSAL PARETE: 1 Costigliola, 2 Fusco Amedeo, 7 Barone, 9 Stigliano, 10 Siqueira, 11 Frosolone, 17 Natale, 22 Guido, 24 Fioretti, 25 Picone, 29 Russo, 98 Peixoto. All. Mangiacapra

Arbitri: 1^ Metrangolo di Pescara, 2^ Costrino di Termoli, cronometrista Campanella di Venosa

Ammoniti: Cao Pelentir (B), Guido (P)

Marcatori: 5’ p.t. Natale (P); 6’ p.t. Cao Pelentir (B), 7’ s.t. Natale (P), 17’ s.t. Siqueira (P), 19’ s.t. Bocca (B), 20’ s.t. Fusco (B)

Ufficio stampa ASD BERNALDA

Enrico Losito

San Gerardo Potenza – Bernalda Futsal: 1-4. Gli uomini di Volpini rimaneggiati ma sempre vincenti

Il Bernalda conquista la dodicesima vittoria in campionato superando a domicilio il San Gerardo Potenza, reduce da due vittorie consecutive. Bidinotti e compagni, malgrado le pesanti assenze per squalifica di Caetano, Gallitelli e Fusco, sono riusciti a sbloccare la gara nel primo tempo con Boschiggia e allungare nelle ripresa grazie alla doppietta di Murò e alla rete di Cao Pelentir, gradito ritorno in maglia rossoblu.

Cronaca. Subito pericolosi i padroni di casa con delle conclusioni dalla lunga distanza tra cui quella di Goldoni: Boschiggia para a terra. Il Bernalda per aumentare il potenziale offensivo avanza Boschiggia come quinto di movimento. Il Potenza ci prova ancora con Goldoni in due circostanze: nella prima Boschiggia si oppone, nella seconda la palla finisce di poco al lato. Il Bernalda tenta la sortita dalla distanza con Bocca con il portiere che respinge e successivamente con Murò, l’estremo potentino è pronto all’intervento. Clamorosa occasione bernaldese: staffilata di Bocca dalla distanza, il portiere respinge e Grossi da pochi passi dalla porta non trova l’attimo giusto per insaccare. Il Bernalda ancora pericoloso: Bocca calcia a botta sicura dall’area di rigore, Bartilotti respinge ma la sfera viene raccolta da Cao Pelentir, il cui destro viene deviato da un avversario. E’ il preludio alla rete bernaldese: Cao Pelentir pesca in proiezione offensiva Boschiggia che con un diagonale ravvicinato supera Bartilotti per lo 0-1, risultato con il quale le due squadre vanno al riposo.

Nella ripresa il Potenza parte bene: Goldoni con un diagonale chiama all’intervento Boschiggia. Con il passare dei minuti gli ospiti riprendono campo e raddoppiano con un fulmineo contropiede capitalizzato dal tap in di Murò per lo 0-2. Il Potenza si riversa in avanti : salvataggio sulla linea di Grossi su Goldoni e Da Costa che commette fallo sullo stesso Grossi. L’arbitro estrae prima il giallo e poi il rosso espellendo Da Costa con il Potenza che resta momentaneamente in inferiorità numerica. Il Bernalda ne approfitta subito calando il tris con un tocco rapace di Cao Pelentir per lo 0-3. Il Potenza utilizza il quinto di movimento (Dragonetti) per riaprire la gara ma supera il bonus di 5 falli e manda al tiro libero Bocca: la staffilata del brasiliano dal dischetto termina oltre la traversa. I padroni di casa non si arrendono: il diagonale di Dragonetti viene intercettato da Boschiggia. Il Bernalda, però, in contropiede cala il poker: Bidinotti ruba palla e in prossimità della porta avversaria scarica a Murò che insacca a porta sguarnita per lo 0-4. I locali cercano nuovamente di impensierire Boschiggia in un paio di circostanze ma il portiere è attento. Quando non ci arriva l’estremo brasiliano è Bocca a salvare provvidenzialmente sulla linea un tiro da posizione decentrata di Ariati. I padroni di casa riescono a realizzare della bandiera negli ultimi secondi di gara per lo sfortunato autogol di Boschiggia. Finisce con la vittoria dei ragazzi di Volpini.

SAN GERARDO POTENZA: 5 De Oliveira, 7 Ariati, 8 Bonansegna, 9 Molinari, 11 Dragonetti, 12 Bartilotti, 14 Infantino, 15 Lisanti, 16 Zaccagnino, 18 Forliano, 29 Costa, 33 Goldoni. All. Napoli

BERNALDA FUTSAL: 1 Zito, 31 Boschiggia3 Bidinotti, 5 Dilucca, 6 Quinto, 7 Bocca, 8 Murò, 9 Laurenzana, 11 Grossi, 12 D’Amelio, 13 Cao Gilmar Pelentir, 14 Lemma, 31 Boschiggia . All. Volpini

Arbitri: 1^ Capaldi di Isernia, 2^ Bornaschella di Isernia, cronometrista Abriola di Potenza

Ammoniti: Costa (P)

Espulso: Costa (P)

Marcatori: 18′ pt Boschiggia (B); 2′ st Murò (B), 5′ st Cao Pelentir (B), 14′ st Murò (B), 20′ st aut. Boschiggia (P)

Ufficio stampa ASD BERNALDA

Enrico Losito

Volpini avvisa il suo Bernalda: “La prossima partita è sempre la più importante”

Trasferta con derby per il Bernalda in casa del San Gerando Potenza che ha conquistato sei punti nelle ultime due gare lasciando l’ultimo posto in classifica. Dopo il 5-5 con il Taranto, che ha permesso alla squadra di Volpini di conservare il primato anche grazie alla miglior situazione nei confronti diretti, si annuncia un impegno tutt’altro che semplice.
”La prossima partita è sempre la più importante – dice mister Volpini. – Siamo consapevoli di giocare contro un Potenza che era già una grande squadra ma ora lo è ancora di più perché si è rinforzata. Stanno ottenendo degli ottimi risultati, quindi hanno tutte le qualità per disputare un ottimo girone di ritorno. Tocca a noi affrontare questa partita nel migliore dei modi con le nostre forze. Andiamo consapevoli anche noi di dare il massimo come sempre”.

In casa bernaldese ci saranno tre assenze importanti: Caetano, Fusco e Gallitelli, quest’ultimo espulso a fine gara dagli arbitri. Un problema in più per Volpini che dovrà puntare sui giovani talentuosi presenti in organico.

”Fronteggeremo al meglio queste difficoltà. Troveremo le soluzioni adeguate anche affidandoci ai nostri giocatori più giovani. Per me sarà un piacere puntare sui nostri ragazzi. Anche loro hanno delle responsabilità come gli atleti più esperti. Avranno la possibilità di avere più minutaggio in campo e sarà una bella opportunità per loro in questo torneo che è davvero di alto livello e avvincente”.

Bernalda Futsal – New Taranto: 5-5. Pareggio all’ultimo respiro per le due big del girone


Una gara spettacolare tra due compagini che si sono equivalse per tutto l’arco della gara. La New Taranto nella ripresa pareva avere incanalato il match con il vantaggio di 5-2 e le due espulsioni bernaldesi di Caetano e Bidinotti ma nel finale è emerso il grande cuore bernaldese con le reti di Gallitelli su rigore, Bidinotti e Boschiggia per il 5-5 finale con le due squadre ancora appaiate al primo posto. Meraviglioso il PalaCampagna gremito in ogni ordine di posto con lo spettacolo scenografico offerto dalle due tifoserie.

Cronaca. Il Bernalda presenta il seguente quintetto iniziale: Boschiggia, Bocca, Caetano, Bidinotti, Murò. Risponde il Taranto con :   Ventimiglia,   Bottiglione, Paulinho, Pica Pau, Dao.

Il Bernalda parte forte: due conclusioni dalla media distanza di Caetano di poco al lato mentre una mezza girata sotto porta di Bidinotti viene parata da Ventimiglia. Al primo affondo (al 2’) la New Taranto passa in vantaggio: Pica Pau batte un corner per il tap in vincente sotto porta di Paulinho per lo 0-1. Il Bernalda reagisce con un rasoterra di Boschiggia che lambisce il palo. Ci provano i lucani con Bocca dalla distanza: Ventimiglia para a terra. Al 8’ Bernalda vicino al pareggio: il sinistro da posizione decentrata di Gallitelli si stampa sul palo. Al 9’ mezza girata di Fusco, Ventimiglia respinge in corner. Risponde Taranto in ripartenza: la scivolata di Cleber finisce di poco al lato. Il Bernalda raggiunge il bonus di 5 falli. Gli ospiti sono pericolosi con Lacatena: Boschiggia respinge. Il Bernalda è vivo: il sinistro di Caetano da posizione decentrata viene intercettato da Ventimiglia che si ripete poco dopo su Bidinotti. Al 1’ il Bernalda agguanta il pari con una sassata dalla media distanza per 1-1. La gioia del pari bernaldese dura poco: Dao si rende protagonista di un assolo e trova il pertugio nella difesa lucana per 1-2. Passano una manciata di secondi per la terza rete tarantina: Pica Pau in ripartenza serve Dao che segna ancora per 1-3. Il Bernalda è insidioso con il mancino di Gallitelli: Ventimiglia si rifugia in angolo. Al 34’’ dal suono della sirena della frazione ci prova Bocca in scivolata ma la sfera finisce di poco al lato della porta difesa da Ventimiglia. Pochi istanti più tardi sull’altro fronte doppio intervento di Boschiggia prima su Bottiglione e poi sul tocco ravvicinato di Dao. Le due squadre vanno al riposo con il doppio vantaggio ionico.

Nella ripresa subito in avanti il Bernalda: Boschiggia pesca Gallitelli che con un colpo di tacco colpisce il palo alla destra di Ventimiglia. Al 3’ fallo di Caetano su Dao, l’arbitro estrae il secondo giallo ed espelle il calcettista brasiliano con il Bernalda che resta momentaneamente in inferiorità numerica. Il Bernalda, però, ci mette cuore e grinta: Murò ruba palla ad un avversario ed entra in area dove viene atterrato da Ventimiglia, l’arbitro decreta il penalty che Gallitelli trasforma per il 2-3. Il Bernalda pericoloso: Gallitelli scarica a Bidinotti il suo diagonale viene respinto da Ventimiglia mentre Bocca dalla distanza impegna il portiere tarantino. Al 9’ fallo di Fusco su Lacatena e l’arbitro estrae il secondo giallo espellendo il calcettista bernaldese con i lucani che restano nuovamente in inferiorità numerica. Un minuto dopo miracolo di Boschiggia sul tiro di Dao. Pochi istanti più tardi Bottiglione dalla media distanza realizza il 2-4. Passano una manciata di secondi per la cinquina tarantina realizzata da Dao per il 2-5. Il Bernalda non è domo e reagisce anche sfruttando Boschiggia come quinto di movimento: Bidinotti trova il tocco sotto misura di Gallitelli per il 3-5. Poco dopo il Bernalda coglie la traversa con una staffilata di Murò. I padroni di casa raggiungo il bonus falli commendo il quinto. Il Bernalda tenda dalla distanza con Bocca: Ventimiglia si inarca e devia in corner. Il portiere tarantino si ripete qualche istante più tardi sul tiro di Bidinotti. Il brasiliano del Bernalda, comunque, al 16’ non sbaglia girando a rete un assist dal fondo di Gallitelli per il 4-5. Anche la New Taranto raggiunge il bonus di 5 falli. Il Bernalda agguanta il pareggio con un assolo di Boschiggia che supera un avversario e fredda Ventimiglia per il 5-5. La New Taranto utilizza il quinto di movimento Lacatena ma il risultano non cambia fino al suono della sirena. Dopo il finale terza espulsione incassata dal Bernalda di Gallitelli per un battibecco nato con i tifosi tarantini. Finisce 5-5.

BERNALDA FUTSAL: 31 Boschiggia3 Bidinotti, 4 Lemma, 6 Quinto, 7 Bocca, 8 Murò, 9 Gallitelli, 10 Laurenzana, 11 Grossi, 12 D’Amelio, 13 Caetano, 22 Fusco. All. Volpini

NEW TARANTO: 1 Serafini, 3 Lacarbonara, 5 Loconte, 6 Salvo, 8 Cleber, 9 Pica Pau, 10 De Risi, 11 Bottiglione, 13 Dao, 14 Ventimiglia, 24 Lacatena, 85 Paulinho. All. Bommino

Arbitri: 1^ Saccà di Reggio Calabria , 2^ Turiano di Reggio Calabria, cronometrista Cundò di Soverato

Ammoniti: Caetano (B), Fusco (B), Dao (T), Lacatena (T), Cleber (T), Pica Pau (T), Paulinho (T), Ventimiglia (B)

Espulso: 3’ s.t. Caetano (B), 9’ s.t. Fusco (B), 16’ s.t. Bommino (all. T), nel dopo gara Gallitelli (B)

Marcatori: 2’ p.t. Paulinho (T), 12’ p.t. Bocca (B), 12’30’’ e 13’ p.t. Dao (T), 5’ s.t. (rig.) Gallitelli (B), 10’ s.t. Bottiglione (T), 11’ p.t. Dao (T), 12’ s.t. (rig.) Gallitelli (B), 16’ s.t.  Bidinotti (B), 18’ s.t. Boschiggia (B)

Ufficio stampa ASD BERNALDA

Enrico Losito

Bernalda Futsal, verso la New Taranto. Il presidente Grieco: “Sarà una partita bella, intensa e maschia”


Una sfida tutta da vivere sabato prossimo al PalaCampagna (inizio ore 16:00) tra le due regine del girone: il Bernalda Futsal e la New Taranto, entrambe appaiate al vertice della classifica. Una gara che si preannuncia avvincente alla luce del potenziale tecnico delle due compagini. Abbiamo esaminato il big match che verrà con Franco Grieco, presidente del Bernalda Futsal.

VERSO LA SUPER SFIDA. “Non è una partita decisiva – afferma il presidente –  ma è una delle partite tra le più importanti. Chi perderà resterà comunque in corsa per il primato. Sia il Taranto che il Bernalda hanno costruito due squadre per salire. Mi aspetto una partita bella, intensa e molto maschia tra due formazioni di sicuro rivali ma anche corretta ed equilibrata. Di sicuro gli episodi faranno la differenza. Quest’anno l’abbiamo spuntata sempre noi non so se questo sia un bene o un male. Di sicuro siamo all’altezza di potercela giocare ma dovremo dare il 110%. I nostri ragazzi sono sereni insieme al mister. Credo che la serenità possa essere l’arma vincente. Nell’ultima gara di Coppa Italia penso che Taranto sia scesa in campo con troppa voglia di rifarsi della sconfitta in campionato e il nervosismo non ha giocato a loro favore”.

IL PUBBLICO. “Non c’è bisogno di chiedere nulla al nostro pubblico perché ci hanno seguito per tutta la stagione. Questa gara è da seguire a prescindere per i valori tecnici e per la posta in palio. Credo che il PalaCampagna sarà sold out. Ai tifosi del Bernalda e del Taranto l’unico invito che mi sento di rivolgere è quello di godersi lo spettacolo sportivo e di mantenere un profilo corretto e festoso sugli spalti”.

IL CAMPIONATO. “Il campionato è davvero strano quest’anno e non è concesso sbagliare se si ambisce a vincere il campionato. Tra le prime due e le altre c’è un divario tecnico relativo ai roster considerevole. Quando perdi una partita è difficile recuperare rispetto alla tua diretta antagonista. Dobbiamo vincerle tutte se vogliamo arrivare primi, del resto il Taranto ha un organico completo e di grandissima qualità. Di certo le due compagini non possono più celare le proprie ambizioni di primato”

Ufficio stampa ASD BERNALDA