Orsa Bernalda Futsal, il presidente Plati tra presente, futuro prossimo e progetto giovani

Turno di riposo in casa Bernalda dopo l’esordio vittorioso in campionato contro la Gear Siaz Piazza Armerina siamo tornati sul match di sabato scorso commentandolo a “mente serena” con il presidente rossoblu Alfredo Plati: “E’ stato un esordio positivo la squadra inizia a girare seguendo i dettami di mister Rispoli; la partita è stata divertente e devo fare i complimenti ai nostri avversari che hanno contribuito a dare vita ad una gara a tratti spettacolare in bilico fino all’ultimo quando siamo stati noi a spuntarla rendendo il risultato più rotondo per bravura e un pizzico di fortuna. Questi primi tre punti ci serviranno per il nostro morale e per acquisire maggiore consapevolezza nei nostri mezzi”. Quest’anno il club dopo la fusione con l’Or.sa Viggiano ha composto un roaster di giovani di talento e ambizioni puntando soprattutto sulla valorizzazione degli elementi locali messi a disposizione del tecnico Cesare Rispoli: “Abbiamo allestito una rosa giovane – dice il presidente – con qualche calciatore esperto che darà una grossa mano ai nostri ragazzi; il motivo d’orgoglio è vedere tanti elementi locali in campo a sudare la maglia come Peppe Grossi che è anche andato a rete sabato scorso; l’augurio è quello di vedere anche gli altri nostri giovani segnare dei gol importanti. Chiaramente il progetto di quest’anno è stato pensato proprio in questo modo per permettere ai nostri ragazzi di avere più spazio e minutaggio nell’arco delle gare, adesso sta a loro crederci vestendo i panni dei protagonisti e non più quelli da comprimari destinati ai minuti finali delle partite incanalate a nostro favore. Ora i giovani hanno davvero l’opportunità di mettersi in mostra, del resto la società e il mister devono puntare sul di loro”. Giusto in questo momento volare basso in particolare agli albori di una stagione difficile in un girone pieno d’insidie, nessun obiettivo comunque è precluso per la compagine lucana: “Le aspettative – conclude il massimo dirigente rossoblu- sono quelle di raggiungere la salvezza con largo anticipo e poi penseremo ad altri obiettivi come l’accesso ai play off. Diciamo pure che non ci precludiamo nulla, siamo felici di questo inizio di stagione e stiamo lavorando in vista della trasferta di Cosenza di sabato 23 ottobre” 

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

OR.SA BERNALDA FUTSAL – GEAR SIAZ PIAZZA ARMERINA: 6-3. Buona la prima dei rossoblu usciti alla distanza

Buona la prima per l’Or.sa Bernalda targata Rispoli al culmine di una gara accesa e senza esclusione di colpi con le due formazioni che hanno giocato a viso aperto per l’intero arco della gara. Nel finale sono emersi i lucani che sono riusciti a piegare la resistenza di un arcigna e quadrata Gear Siaz Piazza Armerina con le reti di Turek e Sanchez per il 6-3 finale.

Cronaca. L’Or.sa Bernalda targato Rispoli alla prima si schiera con: Verdejo, Antonucci, Turek, Sanchez, Sanz. Dall’altra parte la Gear Siaz Piazza Armerina presenta lo star five con: Amato, Da Rocha, De Angostini, Bruno,  Fabinho. 

Al primo affondo l’Or.sa Bernalda passa in vantaggio: Antonucci serve Sanz che la mette in rete per 1-0. Il pivot rossoblu concede il bis dopo due minuti con una mezza girata su angolo calciato da Antonucci per il 2-0. L’Or.sa sfiora la terza segnatura con un tiro di Antonucci su invito di Sanchez con la sfera che sorvola il montante. La Gear Siaz reagisce e agguanta il pareggio con un rapido uno-due: il primo gol con una conclusione da distanza siderale di Gallinica seguito dal tap-in vincente di Fabinho per il 2-2. La gara si accende con occasioni da entrambe le parti: il siciliano Rinaudo con un tiro pericoloso lambisce il palo. Risponde l’Or.sa Bernalda: Sanz batte una rimessa per il mancino di Gallitelli che chiama il portiere Amato all’intervento prodigioso in corner. A metà ripresa si infortuna Fabinho che a seguito di un contrasto di gioco finisce sulle balaustre ed è costretto a lasciare temporaneamente il campo. Gli ospiti sono insidiosi con Rinaudo che innesca Bruno, il suo tiro trova l’opposizione dell’estremo Verdejo. La Gear Siaz è sempre pericolosa: Tamurella su punizione trova la decisiva deviazione di un avversario sulla linea di porta. L’Or.sa Bernalda non è da meno con Turek sugli sviluppi di un calcio piazzato dal limite dell’area e Sanz ma il portiere Amato fa buona guardia. La Gear Siaz a sua volta cerca la sortita offensiva con un paio d’iniziative di Gallinica, la difesa bernaldese con difficoltà riesce a salvarsi. In chiusura di frazione palla-gol per l’Or.sa Bernalda: Sanz lancia Antonucci, il quale calcia a botta sicura ma il pallone lambisce il palo. L’ultima occasione della prima frazione è appannaggio dei siciliani: la staffilata di Gallinica incontra la risposta di piede di Verdejo. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 2-2. 

Ad inizio ripresa parte bene la Gear Siaz: Bruno chiama alla respinta Verdejo mentre poco dopo un diagonale di Da Rocha si spegne al lato. Passano pochi istanti per l’intervento del portiere bernaldese che ribatte una punizione di Gallinica ma sono i padroni di casa ad andare vicini alla terza rete in due occasioni con Turek (Amato è pronto all’intervento) e in una circostanza con un pallonetto di Sanz deviato sulla linea da Fabinho. Gli ospiti raggiungono i bonus di 5 falli a 13 minuti dal suono della sirena. Cerca di approfittarne l’Or.sa Bernalda in ripartenza Turek e Sanz, però, in ripartenza non sono cinici a metterla in rete mentre sul ribaltamento di fronte Rinaudo impegna Verdejo. L’appuntamento con il gol è solo rimandato perché l’Or.sa Bernalda poco più tardi torna in vantaggio: i lucani sviluppano una buona trama di gioco culminata dalla rasoiata di Grossi che si spegne sotto l’incrocio per il 3-2. I locali allungano calando il poker con una splendida girata di Turek per il 4-2. Non tarda la reazione dei siciliani : De Agonistini pesca Bruno per il tap-in vincente del 4-3. La Gear Siaz si gioca il tutto per tutto con il quinto di movimento (Gallinica) e va vicina al pari: Da Rocha sottrae la palla ad Antonucci e calcia a rete, Verdejo si oppone evitando la capitolazione. L’Or.sa Bernalda scrive i titoli di coda del match negli ultimi minuti: Turek dalla lunga distanza griffa il 5-3 mentre Sanchez, poco più tardi, con un colpo di testa sfrutta un lancio lungo dalle retrovie segnando il definitivo 6-3. 

OrSa BERNALDA FUTSAL: 4 Laurenzana, 6 Antonucci, 9 Sanz, 10 Gallitelli, 11 Grossi, 12 De Pizzo, 13 Sanchez, 14 Damelio, 15 Turek, 22 Lemma, 23 Quinto, 24 Verdejo. All. Rispoli

GEAR SIAZ PIAZZA ARMERINA: 1 Muscara, 2 Amato, 6 Maddiona, 10 Gallinica, 11 Bruno, 13 Da Rocha, 20 Cannetti, 22 Tamurella, 26 De Agostini, 28 Rinaudo, 94 Fabinho. All. Trota

Arbitri: 1ˆ Mancuso di Vibo Valentia , 2^ Crocifoglio di Napoli , cronometrista Talaia di Policoro 

Ammoniti: Sanz (B), Sanchez (B), Da Rocha (A), De Agostini (A), Bruno (A), Fabinho (A), Gallitelli (B), Turek (B)

Marcatori: 0:37 p.t. Sanz (B), 2:08 p.t. Sanz (B), 3:54 p.t. Gallinica (A), 4:55 p.t. Fabinho (A), 11:58’ s.t. Grossi (B), 14:10 s.t. Turek (B), 15:13 s.t. Bruno (A), 18:37 s.t. Turek (B), 19:17 s.t. Sanchez (B)

Ufficio stampa Or.sa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal, verso l’esordio in campionato. Rispoli: “Voglio una squadra affamata come me!”

Conto alla rovescia in casa dell’Orsa Bernalda Futsal per l’esordio in campionato al PalaCampagna contro la Gear Siaz Piazza Armerina con calcio d’inizio fissato sabato 9 ottobre alle ore 16:00 (la gara sarà trasmessa dalla piattaforma web  Bernalda Sport). In estate la rosa rossoblu è stata oggetto di un corposo restyling che ha coinvolto anche l’area tecnica con l’ingaggio del trainer Cesare Rispoli, “cavallo di ritorno” dopo l’esperienza trascorsa da giocatore con il club lucano. Proprio il neo tecnico parla della fase di preparazione affrontata nel periodo estivo: “E’ stata un’ottima preparazione, la squadra è pronta e i nostri ragazzi sono pronti sotto il profilo psicofisico. E’ chiaro che ci vuole un po’ di tempo per assimilare al meglio determinati dettami tattici comunque i calciatori mi stanno seguendo, lavorano e soprattutto hanno voglia di emergere. Abbiamo una squadra giovane chiaramente dobbiamo crescere e di sicuro miglioreremo”. Dopo i test estivi adesso si fa sul serio con la prima di campionato da affrontare sul terreno amico con i siciliani della Gear Siaz Piazza Armerina: “Loro – prosegue il tecnico bernaldese- hanno già alle spalle un anno d’esperienza e sono guidati da un ottimo allenatore brasiliano così come noi loro hanno profondamente mutato la squadra cambiando molti giocatori e in organico possiedono un buon portiere. Di sicuro è una formazione che punterà in alto. Noi dobbiamo preoccuparci solo di tenerli testa”. Sugli obiettivi stagionali Rispoli ha le idee chiare: “Vogliamo essere l’outsider del girone nel corso del torneo ci renderemo conto delle nostre reali potenzialità. La mia filosofia è quella di arrivare al risultato attraverso il gioco; lo ribadisco siamo una squadra giovane con tanta voglia di emergere e migliorarsi perché ovviamente abbiamo qualche lacuna da colmare”. Il messaggio finale è riservato agli aggettivi dell’Orsa Bernalda targata Rispoli: “Voglio una squadra cazzuta, ordinata e soprattutto affamata come lo ero io!!!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il neo arrivo Gastaldi: “Metterò in campo dedizione, serietà e un grande attaccamento alla maglia

L’Orsa Bernalda Futsal è lieta di annunciare l’ingaggio di Jonathan Gastaldi, classe 85, centrale e laterale difensivo con un passato nel calcio a 11 ed esperienze nel futsal in serie A2 con il Barletta e in cadetteria con il CTS Grafica e il Futsal Ossi. Queste le parole del neo atleta rossoblu sulla sua nuova destinazione: “Appena si sono creati i presupposti per un possibile accordo con il Bernalda ho subito detto si! Disputo campionati nazionali da vari anni e ho sempre visto Bernalda come una società importante dove si respira l’aria di Futsal; tra l’altro ho visto svariati video e posso affermare che c’è un ambiente e una società importanti. Inoltre ho visionato su Internet le gare della formazione allenata lo scorso anno dal nostro tecnico Rispoli; mi è subito piaciuta l’idea di gioco perché punta ad imporre il gioco. Tale aspetto di sicuro agevolerà le mie caratteristiche di gioco”. A proposito di qualità tecniche Gastaldi si descrive così:  “Sono un calcettista cerca sempre di giocare la palla anche in situazioni difficili e negli spazi stretti, cerco di mettermi al servizio della squadra anche mandando in rete i compagni. Chiaramente preferisco farmi giudicare dagli altri ma i mister che mi hanno allenato hanno sempre messo in risalto le mie doti tecniche”. Jonathan ritroverà in maglia rossoblu un calcettista di sua conoscenza: “Nella passata stagione ho avuto il piacere di conoscere Simone Lemma con il quale abbiamo giocato assieme per un periodo dell’annata, tra di noi è nato un ottimo rapporto di amicizia, per quanto riguarda gli altri ho visto dei video soprattutto dei nuovi arrivati e devo dire che sarà un piacere giocare con gente che ha tanta qualità”. Sul campionato che si appresta a disputare il difensore dice: “E’ un campionato di livello alto, dove ci sono squadre con grandi giocatori ma sono certo che diremo la nostra e ci divertiremo!!!” Messaggio finale dedicato ai supporters rossoblu: “Abbiamo una delle tifoserie più calde d’Italia, personalmente non ne ho mai viste così malgrado abbia avuto la possibilità di girare in varie città…Loro sono splendidi!!  Spero le regole Covid siano meno stringenti perché giocare con un pubblico del genere è uno spettacolo. Li saluto dicendo che in questa nuova esperienza ci metterò dedizione, serietà e un grande attaccamento alla maglia… Ci divertiremo Forza Orsa Bernalda!!

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il ritorno di Mario Gallitelli: “Non vedo l’ora di ricominciare!!!”

L’Orsa Bernalda è felice di annunciare il ritorno in maglia rossoblu del laterale offensivo Mario Gallitelli, classe ’92, già capitano della formazione lucana. Il giocatore nella passata stagione aveva lasciato la maglia lucana per affrontare un’esperienza lavorativa all’estero. Queste le prime parole di Mario sul suo ritorno nelle fila bernaldesi: “Per me è stata sempre casa il Bernalda tralasciando quello che è successo negli ultimi mesi non c’è stato mai un vero addio ma semplicemente un arrivederci. Nell’ultimo periodo dello scorso campionato ho vissuto una piccola esperienza in Lussemburgo di due mesi che mi ha aiutato sicuramente a crescere molto sotto tutti i punti di vista. La nuova squadra? Ho lasciato Bernalda due mesi prima che finisse lo scorso campionato adesso ritrovo una rosa totalmente rivoluzionata ma per me non ha nessuna differenza, l’importante era tornare a indossare questa casacca. Troverò sicuramente dei compagni che avranno voglia di lottare e sudare per la maglia”. Gallitelli conosce già alcuni dei suoi nuovi conpagni di squadra oltre ovviamente ai giovani che sono stati riconfermati e ad altri elementi che sono tornati a Bernalda come Grossi e Lemma: “Dei giocatori nuovi conosco Turek che sono due anni che fa bene con il Cus Molise e poi l’anno scorso abbiamo giocato contro Sanchez che era nelle fila del Regalbuto, quest’ultimo lo considero un giocatore top per questo campionato; il resto degli stranieri, oltre ad Antonucci, invece è alla prima esperienza in Italia ma sono sicuro che daranno il massimo”. In merito alle sue condizioni fisiche, il laterale lucano dice: “Dovrò lavorare e sudare in questo precampionato per ritrovare la migliore condizione sperando di essere subito al top e mettermi a disposizione del mister e dei nuovi compagni”. Il pensiero finale è dedicato ai tifosi del “suo” PalaCampagna: “Non vedo l’ora di tornare a calpestare il nostro parquet per gioire ed esultare insieme ai nostri tifosi, almeno questo è l’auspicio…Rivedere il PalaCampagna nuovamente pieno di vita e passione; non vedo l’ora di ricominciare!!!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Ingaggiato il brasiliano Antonucci: “Mi piace la passione della Città per il calcio a 5”

L’Orsa Bernalda è lietA di annunciare l’ingaggio del brasiliano Fernando Antonucci Junior, universale classe ’98, ultime stagioni trascorse nell’Orsa Viggiano insieme al tecnico Cesare Rispoli con la conquista della serie A2 e la salvezza conquistata nello scorso campionato. Fernando in passato a giocato nella Siac Messina (serie B) e nel suo paese d’origine nelle fila del Tupi Futsal. Queste le prime parole del neo acquisto rossoblu: “Il primo contatto con il Bernalda – afferma il brasiliano – è stato attraverso i dirigenti e lo stesso allenatore Cesare Rispoli con cui ho lavorato per 2 stagioni. Quello che mi è piaciuto del progetto è stata la bellissima struttura che forniscono e soprattutto la passione per il calcio a 5 che si respira in Città”. In merito alle sue caratteristiche di giocatore il laterale afferma: “Sono un giocatore molto tecnico e tattico, sono abile nell’uno contro uno riuscendo ad essere utile nella costruzione del gioco inoltre ho un buon tiro in porta”. Fernando ritroverà a Bernalda alcuni elementi che hanno condiviso con lui l’ultima esperienza a Viggiano: “Conosco solo quelli che erano con me nella passata stagione, mi riferisco a mister e Peppe Grossi; ci sono anche altri calciatori che ritroverò con cui ho giocato da avversario; altri ancora li conosco solo per averli visti in video”. Sul nuovo torneo di serie A2 Fernando dice: “E’ un campionato dove non ci sono favoriti, da quello che ho visto del nostro girone sarà un campionato molto duro. Ci vuole tanta volontà e corsa, unita alla tecnica per andare lontano”. Come consuetudine il messaggio finale è dedicato ai supporters bernaldesi: ”Ai nostri tifosi dico che non vedo l’ora di iniziare la preparazione pre-campionato per essere pronti al nuovo torneo. Sono sicuro che possiamo toglierci tante soddisfazioni grazie anche al supporto dei nostri cari tifosi che, ne sono sicuro, non mancherà mai! Forza Bernalda!

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Enrico Losito

Orsa Bernalda Futsal. Arriva il nazionale slovacco Vojto Turek che afferma: “Abbiamo una squadra di qualità con una mentalità vincente”

L’Orsa Bernalda Futsal è felice di annunciare l’arrivo del laterale Vojto Turek, classe ’97, nazionale slovacco proveniente dal CLN Cus Molise (serie A2) dove ha trascorso le ultime due stagioni. Queste le sue prime parole da neo calcettista bernaldese: “L’idea di venire a Bernalda mi ha subito entusiasmato appena i dirigenti si sono presentati e mi hanno spiegato quali fossero gli obiettivi per la nuova stagione. Il resto è stato solo una naturale conseguenza in quanto abbiamo concordato le condizioni e i dettagli del contratto e chiuso il trasferimento”. Turek descrive così le sue caratteristiche tecniche e temperamentali: “E’difficile per me descrivere le mie qualità tecniche preferisco che lo facciano gli altri quando mi vedranno in campo, di sicuro posso dirvi che voglio aiutare la squadra a vincere partite importanti e farò di tutto per portare il club al successo per raggiungere gli obiettivi prefissati”. Il Nazionale slovacco si appresta a vivere la sua terza stagione italiana dopo le esperienze in Molise, sul campionato che andrà ad affrontare afferma: “Non conosco molti giocatori in Italia perché inizierò solo la mia terza stagione nel vostro Paese ma ho già avuto modo di conoscere alcuni calciatori; credo che la nostra sia una buona squadra con elementi di qualità e mentalità vincente, questi elementi saranno fondamentali! La serie A2? È una competizione molto bella con un gran numero di giocatori di qualità, ogni società vuole vincere e raggiungere il successo quindi ci aspetta un torneo molto impegnativo, personalmente penso che alcune partite di serie A2 siano al livello della A per contenuti tecnici e agonistici”. Il finale di Turek è dedicato ai suoi nuovi supporters: “Saluto con affetto i tifosi del Bernalda e spero che le nuove regole anti Covid possano allentarsi per giocare davanti alle tribune affollate … Vamooos!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il nuovo pivot Sanz: “Grinta e voglia d’iniziare questa nuova esperienza”

L’Orsa Bernalda è lieta di comunicare l’ingaggio del pivot argentino Matias Nicolas Sanz proveniente dall’Estrella De Maldonado Futsal, club argentino con il quale ha militato nelle ultime sei stagioni conquistando la massima serie. Palpabile l’entusiasmo del poderoso attaccante sudamericano che si appresta a vivere la prima esperienza italiana:”Sono contento che i dirigenti del Bernalda abbiano pensato a me e mi abbiano contattato per avermi in squadra in questa stagione  Quello che mi è piaciuto di più del progetto è che puntano a lottare per il massimo e ovviamente io sono disposizione per aiutarli a raggiungerlo”. In merito alle sue caratteristiche temperamentali e tecniche Sanz dice: “In campo ci metto grinta e molto coraggioso, possiedo un buon piede destro e mi reputo una calcettista rapido sia nell’esecuzione della giocata per andare a rete che a livello mentale nello sviluppo dell’azione”. Matias è il terzo argentino ingaggiato dall’Orsa Bernalda e a proposito degli altri due suoi connazionali afferma:”Conosco sia Mauro Sánchez che Santiago Verdejo sono contento di averli con me in squadra perché per me costituiranno un supporto notevole visto che verrò a giocare in Europa per la prima volta”. Sul campionato che si appresta ad affrontare l’argentino ha già le idee chiare: “Ci sono molti calciatori di mia conoscenza che giocano in questa serie e mi hanno detto che ci sono ottime squadre e anche buone individualità quindi sono già abbastanza preparato su quello che mi attende; tra l’altro ho visto le partite della scorsa stagione del Bernalda”. D’obbligo il saluto finale ai dirigenti e ai suoi nuovi tifosi: “Ringrazio innanzitutto il club per avermi scelto spero che anche i tifosi siano felici del mio arrivo e mi auguro di ripagare le loro aspettative. Metterò in campo tutto me stesso per la squadra perché grinta e voglia li ho nel sangue!”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Ecco il difensore Mauro Sanchez: “Sogno di andare in serie A”

L’Orsa Bernalda è felice di annunciare l’arrivo l’ingaggio del difensore spagnolo-argentino Mauro Sanchez, classe 1990, ultima stagione in serie A2 nella Sicurlube Futsal Regalbuto e un passato trascorso in Argentina indossando le maglie dell’El Talar, formazione con la quale in 5 anni di militanza è giunto dalla serie B fino alla massima serie, e il Ferro, altra squadra di serie A argentina con cui ha trascorso un biennio. Le prime parole del difensore ex Regalbuto sono riservate al suo ingaggio e ai primi contatti che ha avuto con la nuova società: “Sono molto interessato al progetto dal punto di vista sportivo che è sempre la mia priorità: buoni innesti di nuovi calciatori, un progetto serio e professionale che cerca di crescere anno dopo anno e un’unione di due club importanti che ho affrontato l’anno scorso e ho potuto vedere di persona”. Queste le caratteristiche tecniche e caratteriali di Sanchez che si descrive così: “Sono un difensore centrale molto fisico, allenato per marcare qualsiasi pivot che affronto e con una buona gestione della palla ma soprattutto cerco di mettere intensità, temperamento e aggressione senza dimenticare la voglia di crescere e continuare a imparare sempre!”. Ambiziosi i propositi dell’ispano-argentino per la nuova esperienza lucana: “Ho scelto l’Orsa Bernalda per cercare di vincere tutto quest’anno! Voglio giocare la Coppa Italia e i playoff, sento di essermi adattato bene l’anno scorso al campionato italiano e vedendo la squadra che sta nascendo confido che faremo grandi cose e perché no…Sognare di andare in serie A. Personalmente voglio continuare ad imparare sia dal mister che dai miei compagni perché è l’unico modo per non perdere mai le ambizioni”. La dedica finale è per i suoi nuovi tifosi: “Mando un caloroso abbraccio ai tifosi di questa Città che respira calcio a 5; il mio modo di vivere lo sport è molto simile al loro quindi darò tutto me stesso in campo affinché si sentano ben rappresentati e orgogliosi”.

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal

Orsa Bernalda Futsal. Il portiere italo-argentino Verdejo si presenta: “Sono molto ambizioso e possiamo puntare al vertice”

L’Orsa Bernalda, dopo l’ingaggio del tecnico Cesare Rispoli alla guida della prima squadra, annuncia l’arrivo in rossoblu del portiere italo-argentino Santiago Verdejo, classe 1996, con l’esperienza maturata in Argentina con la maglia del Club Atletico Estudiantil Porteño futsaldi Buenos Aires. Abbiamo contattato l’estremo difensore in Sud America per conoscerlo meglio, queste le sue prime parole da calcettista dell’Orsa Bernalda in merito al suo ingaggio: “Quello che mi è piaciuto del progetto è la serietà della gestione societaria e soprattutto le ambizioni visto che il club mira a competere per la promozione e ai massimi livelli. Mi è piaciuta anche la Città e il Palazzetto dello Sport, spero che gli spettatori possano tornare al più presto per vederlo pieno”. Santiago si descrive come portiere focalizzando l’attenzione sui suoi punti di forza: “Mi ritengo un buon portiere tecnicamente e sono consapevole dei miei mezzi, possiedo una mentalità vincente e una buona lettura del gioco. Cerco di anticipare le azioni avversarie per reagire nel migliore dei modi magari interrompendo l’attacco di un avversario per creare una ripartenza della mia squadra. Sono ambidestro e posso rappresentare un’opzione per giocare con il quinto di movimento, inoltre sono abile sia per innescare l’azione effettuando il passaggio corto al compagno di squadra più vicino che per lanciare lungo nella metà campo avversaria”. Sull’approccio al nuovo campionato Verdejo afferma: “Conosco alcune squadre del campionato perché ci sono giocatori argentini che seguo e hanno giocato in serie A2. Da quello che ho avuto modo di vedere c’è un’ottima tecnica e vengono sfruttati i tiri dalla lunga distanza ma tutte le squadre giocano in maniera molto simile utilizzando il pivot, forse non c’è un ritmo molto veloce e per tale ragione spero di poter fare la differenza in questo senso; rispetto al torneo argentino, però, lo vedo più tattico”. Palpabile l’entusiasmo del portiere italo-argentino per l’inizio della nuova avventura: “Il mio obiettivo con l’Orsa Bernalda è quello di esprimermi ai massimi livelli come squadra non mi pongo limiti potremmo anche aspirare a lottare per il vertice; spero che il nostro team sia un gruppo unito e possa lottare insieme per lo stesso obiettivo. Per quanto mi riguarda sono una persona molto ambiziosa e riesco a dare il meglio nelle partite importanti soprattutto in quelle dove la posta in palio è alta”. Il messaggio finale è dedicato alla tifoseria bernaldese: “Mando un saluto a tutto il popolo di Bernarda, spero di non deludervi e di piacervi come sono. Voglio vedervi riempire di nuovo il Palazzetto; ho visto i video del PalaCampagna pieno e “rumoroso” credo che voi siate la migliore tifoseria che avrei potuto trovare in Italia”

Ufficio stampa Orsa Bernalda Futsal