Or.Sa. Bernalda Futsal, verso il Melilli. Il direttore generale Mazzei: “Gara durissima e test probante”

Una vittoria e una sconfitta: questo il bilancio dell’Or.Sa Bernalda nelle due trasferte consecutive contro la Gear Siaz Piazza Armerina e le Aquile Molfetta. Di sicuro un buon bottino i tre punti conquistati soprattutto in considerazione dell’oggettivo stato di emergenza dei rossoblu vessati dal post Covid che ha decimato la rosa del tecnico Rispoli e il rinnovo del roster durante la sessione invernale del futsal mercato. A tracciare un bilancio delle ultime due gare ci ha pensato il direttore generale dei lucani Giuseppe Mazzei: “Il bilancio è positivo se consideriamo le condizioni con le quali abbiamo affrontato le due trasferte senza allenamenti post Covid e senza giocatori: qualcuno mancava nella prima trasferta in Sicilia, altri come Gallitelli, Sanz e mister Rispoli sono mancati in Puglia, oltre a Turek che ha saltato entrambi i match in quanto impegnato agli europei in Olanda. Tra l’altro a Molfetta abbiamo schierato i due ultimi arrivi Claro e Trobia che sono scesi in campo praticamente senza allenamenti nelle gambe; per tali ragioni la vittoria siciliana è stata insperata. Vorrei puntualizzare a proposito delle ultime due gare che ancora una volta siamo stati penalizzati dagli errori arbitrali. E’ stata esaltata tanto la vittoria delle Aquile Molfetta ma non si è parimenti sottolineato quanto il nostro organico fosse depauperato da elementi imprescindibili come il capitano Gallitelli e il pivot Sanz, senza dimenticare le assenze del tecnico Rispoli e del nazionale slovacco Turek. Per carità con questo non è mia intenzione sminuire i meriti del Molfetta ma bisogna anche valutare questi aspetti che ci hanno parecchio penalizzato come i pochi allenamenti sostenuti in particolare dai nuovi arrivati Claro e Trobia”. Il futsal mercato è stato utile al club lucano per “rifarsi il trucco” come sottolinea Mazzei: “E’ venuta fuori una squadra che auspichiamo possa risollevare la nostra classifica; i ragazzi purtroppo si sono allenati pochissimo insieme. Questa settimana ci è servita per amalgamare meglio la rosa, i nuovi arrivati sono tutti di buon livello per questo dobbiamo ottenere il massimo da loro e dagli italiani che comunque si sono ben comportati in queste ultime due giornate di campionato”. Ora la mente è rivolta al match di lunedì al PalaCampagna (calcio d’inizio alle ore 15:00) contro la capolista Città di Melilli: “Sicuramente gara difficilissima e test probante, tra l’altro quest’anno è salita di livello con l’innesto di elementi come Boschiggia in porta e Spampinato oltre ad altri giocatori esperti che riescono a gestire al meglio le varie fasi di gioco. Sarà una partita durissima, da parte nostra avremo tutti gli elementi a disposizione ad eccezione del nostro portiere Garcia che sconterà la squalifica per l’espulsione rimediata a Molfetta”. Il pensiero finale è dedicato agli obiettivi stagionali: “Non sono cambiati – afferma il direttore generale – dobbiamo mantenere la categoria senza grandi patemi cercando di uscire al più presto dalle zone basse della classifica anche se sarà arduo perché nel girone sono presenti buone squadre e non ci sono compagini cuscinetto, del resto regna grande equilibrio e le partite hanno risultati anche imprevedibili perché tutte le squadre possono vincere e perdere con le altre. Sarà dura ma dobbiamo cercare di salvarci prima possibile”

Ufficio stampa Or.Sa Bernalda Futsal