Orsa Bernalda Futsal, verso il Bovalino. Il direttore generale Mazzei: “Bisogna tirare fuori orgoglio, carattere e grinta”

Una squadra in cerca di riscatto, quella rossoblu, reduce dalla sconfitta di venerdì scorso contro l’Arcobaleno Ispica. Il direttore generale Giuseppe Mazzei ritorna sul match in terra siciliana commentando così la prestazione dei lucani: “L’assenza di Sanz ha pesato sull’economia del match comunque i valori di questa squadra sono importanti nonostante le assenze. Il problema è che quando si scende in campo con formazioni meno dotate di noi a livello tecnico bisognerebbe sempre dare il massimo senza cercare alibi onorando la maglia e questa società che sta dando ai nostri atleti la possibilità d’indossare la maglia rossoblu; alla fine ci è mancata la cazzimma perché eravamo scarichi fisicamente e soprattutto mentalmente”. Allo stato attuale l’Or.sa Bernalda deve ancora completare la sua fase di maturazione non solo negli elementi più giovani, questione di mentalità e consapevolezza, caratteristiche depauperate negli ultimi tempi; il concetto viene rimarcato dal giovane dirigente bernaldese: “Il mister sta facendo il massimo per inculcare nei ragazzi la sua mentalità relativamente all’interpretazione delle partite purtroppo nelle prime gare in trasferta come Cosenza e Cassano abbiamo espresso un bel gioco ma i risultati non sono arrivati. Non so se questo ha creato nel subconscio dei ragazzi degli scompensi e una carenza di consapevolezza nei propri mezzi piuttosto credo che sia l’approccio alle partite in trasferta sbagliato: bisogna tirare fuori orgoglio, carattere e grinta; caratteristiche che ci sono mancate”. Periodo di bilanci di fine anno e di futsal mercato, il club lucano è attento e di sicuro non si lascerà cogliere impreparato: “Siamo vigili e attenti sul mercato – afferma Mazzei – in attesa di cogliere l’occasione giusta per rinforzare il roster, questo non significa che prenderemo il primo che capita se dobbiamo intervenire lo faremo puntando su elementi davvero utili al nostro progetto. Panchina corta? Non sono d’accordo perché abbiamo dei ragazzi del nostro vivaio che il mister sta cercando di spronare e fare maturare in quanto hanno le qualità per essere degli ottimi cambi. Il gruppo deve essere più coeso perché tutti i nostri ragazzi devono sentirsi protagonisti in campo per contribuire al bene della squadra”. Ora Gallitelli e compagni affronteranno il Bovalino al PalaCampagna per conquistare i tre punti che mancano ai rossoblu dallo scorso 30 ottobre con la vittoria casalinga contro la Futura: “Questo campionato è equilibrato – prosegue Mazzei – perché qualsiasi squadra può giocare alla pari con le altre. Il Bovalino si è molto rinnovato rispetto alla scorsa stagione, ora possiede una buona squadra con tanta intensità e dotata di ottimi elementi con una buona conduzione tecnica quindi dovremo tirare fuori carattere e grinta che a volte ci è mancata, penso sia un problema mentale. Mi aspetto delle risposte positive da ogni giocatore: vincere questa gara giocando bene potrebbe ridare forza e morale a questa squadra per ritrovare quella consapevolezza e serenità che nell’ultimo periodo non abbiamo avuto tra squalifiche e infortuni”

Ufficio stampa Or.Sa Bernalda Futsal