Orsa Bernalda Futsal, verso il Team Futura. Mazzei: “I ragazzi hanno voglia di riscatto”. Sanchez: ”Dobbiamo essere più cinici”

Ritorno al PalaCampagna per i ragazzi di mister Rispoli che sabato prossimo con inizio alle 16:00 affronteranno il Team Futura calcio a 5 per la 4^ giornata di campionato. Questa la presentazione del match da parte del direttore generale rossoblu Giuseppe Mazzei: “I ragazzi sono arrabbiati per il match di Cosenza perché non meritavano un passivo così pesante quindi hanno voglia di dimostrare il loro valore e sicuramente sarà una bella battaglia. Loro sono una bella squadra con delle buone individualità; noi però giocheremo in casa e faremo di tutto per vincerla”. Un passo indietro temporale da parte del giovane dirigente lucano proprio sul match perso a Cosenza: “Siamo molto soddisfatti dell’interpretazione della gara da parte dei nostri ragazzi a Cosenza in quanto per lunghi tratti del match abbiamo tenuto testa agli avversari soprattutto quando perdevamo per 3-2, malgrado l’espulsione non ci siamo disuniti anzi li abbiamo messi sotto confezionando alcune buone opportunità per pareggiare, non ho nulla da rimproverare alla squadra. L’arbitraggio? Purtroppo a volte questi direttori di gara soffrono di manie di protagonismo sostituendosi ai giocatori che sono i veri protagonisti delle partite”. La compagine dell’Or.Sa Bernalda sta completando la sua fase di crescita e di amalgama in quanto team profondamente rinnovato rispetto alla passata stagione; serve ovviamente un po’ di tempo e di pazienza: “Sono migliorabili tanti aspetti nella squadra a partire dal gruppo rinnovato che deve trovare la giusta coesione e anche l’attenzione in alcuni momenti topici delle gare; in buona sostanza dobbiamo essere più attenti e concentrati purtroppo non abbiamo al momento una panchina lunga e possiamo contare su pochi cambi. Per esempio l’assenza di un solo calciatore, a Cosenza mancava Quinto, costringe gli altri ad avere lunghi minutaggi”. Uno dei nuovi arrivi del futsal mercato estivo è stato Mauro Sanchez che in merito alla prestazione di Cosenza afferma: “Abbiamo giocato con una squadra tra le più forti del girone, penso sia stata una partita bella da vedere, noi abbiamo giocato meglio; loro riuscivano ad arrivare a rete con più facilità rispetto a noi che dovevamo essere più cattivi e cinici sotto porta, in ogni caso ritengo che abbiamo disputato una buona partita. Siamo consapevoli di essere pochi e di avere una panchina corta, invece, il Cosenza ha ruotato con otto elementi mentre nel finale di gara la nostra squadra, dopo l’espulsione di Turek e a causa di qualche elemento infortunato, ha giocato con soli 5 elementi. Penso che questa sia stata la principale differenza tra le due squadre”. Il difensore ispano-argentino si sofferma sugli aspetti sui quali la compagine lucana deve crescere per completare la fase di maturazione secondo i dettami del tecnico Rispoli: “Possiamo migliorare in virtù del fatto che siamo una squadra rinnovata rispetto alla passata stagione; dobbiamo lavorare tanto in allenamento e in particolare penso che l’aspetto da curare con maggiore attenzione sia proprio quello della cattiveria sotto porta. Ampliando il concetto bisogna essere più attenti in ogni fase di gioco. Ci sono tutte le attenuanti del caso in quanto siamo un complesso rinnovato che sta imparando a conoscersi, del resto stiamo lavorando con il mister da poco più di un mese e mezzo. Ad ogni buon conto sono fiducioso perché con il lavoro e il tempo arriveranno sicuramente i risultati”. Il pensiero finale di Sanchez è dedicato all’incontro di sabato prossimo contro il Team Futura calcio a 5: “Sarà una sfida dura, la loro squadra è composta da giocatori esperti e dotati di una buona fisicità. Conosco alcuni calciatori che lo scorso anno militavano nel Cataforio con i quali ho giocato da avversario. Da parte nostra dovremo giocare in maniera lineare a due tocchi e soprattutto bisognerà correre tanto perché è una nostra caratteristica ma non è nelle corde dei nostri avversari. Dovremo limitare al massimo gli errori perché in questa categoria quando sbagli vieni punito. Dovremo più giocare sulla coralità della manovra e meno sulle giocate individuali e, lo ribadisco, essere più cinici per concretizzare le occasioni da rete; questa, a mio parere, è la strada giusta ma dovremo continuare a lavorare”

Ufficio stampa Or.Sa Bernalda Futsal